Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Pallamano, pareggio amaranto per Team Handball Reggio

Pallamano, pareggio amaranto per Team Handball Reggio

Sabato 6 Dicembre, si è disputata al Pala Botteghelle di Reggio Calabria la quarta giornata del campionato di serie B maschile, Area 7 Sicilia. I padroni di casa del Team Handball ospitano la Handball Crazy Reusia. I reggini ci mettono un po’ per carburare, ma dal minuto otto fino alla fine della prima frazione di gioco, riescono sempre a tenere la testa della gara. La partita è intensa, il TH ha in mano il pallino del gioco per tutto il primo tempo, fa vedere una buona pallamano, che esalta i suoi giocatori e diverte il pubblico, ma le troppe sbavature in fase conclusiva non permettono al Reggio di piazzare il colpo del ko. Si va al riposo sul risultato di 14 a 10.

Alla ripresa dei giochi, la partita non cambia registro. Il TH è sempre avanti, ma i ragusani non mollano e sfruttano gli errori sotto porta dei ragazzi dello stretto. Al decimo della ripresa, il TH ha un vantaggio di 5 reti (16-11), poi il Reusia piazza un parziale di 0 a 3 e si rifà sotto. La gara si accende, l’ingresso in campo di Cappello fa bene alla Handball Crazy. Reggio c’è, tiene botta, si riporta avanti, 20 a 16, sul tabellone mancano  poco più di 6 minuti al termine dell’incontro, ma non si vede più il bel gioco dei primi minuti, il TH è meno lucido. Gli attacchi sono imprecisi, le conclusioni anche. Il portiere del Reusia tiene a galla i suoi. La Handball Crazy ci crede. Mette in campo tutte le proprie risorse, riuscendo così a raggiungere il pareggio quando mancano meno di 3 minuti. Sul risultato di 20 a 20, il TH sbaglia l’ennesimo tiro e dà la possibilità al Reusia di ripartire. Detto fatto, rimonta completata e vantaggio per gli ospiti a 2′ dalla fine. La risposta del TH è immediata, azione manovrata e rigore per i reggini. S’incarica della battuta Costarella che, dopo la parata del portiere ragusano, conquista la ribattuta e segna la rete del pareggio. Ultimo giro d’orologio: il Reusia si trova a gestire il pallone in attacco. Come spesso accade in questi casi, la stanchezza e la poca lucidità tirano brutti scherzi: un passaggio sbagliato in attacco e capovolgimento di fronte.  A 20 secondi dal fischio finale, il Reggio ha in mano il match-ball: anche i padroni di casa hanno speso tanto ed il tiro, all’ultimo secondo, sfiora il palo, alla destra del portiere. Il risultato finale è di 21 a 21. Il rammarico è tanto fra i giocatori del Team Handball Reggio Calabria che non hanno saputo piazzare il break vincente. Dall’altra parte va lodata la prestazione della Handball Crazy Reusia che non ha mai mollato, sfruttando gli errori avversari e conquistando così un punto prezioso.

Queste le dichiarazioni di mister Frontera a fine partita: ”In campo si sono visti passi in avanti sotto il profilo del gioco. Abbiamo sprecato tanto in fase di finalizzazione, complice anche un po’ di sfortuna. Questa partita ci servirà da lezione per il futuro”.

 

T.H. REGGIO CALABRIA: Albino C.; Barbarello A. (1); Casciano P.(1); Costarella F. (4); Grilletto D. (4);      Ienuso P.L. (2); Latella C.; Latella S.; Meskelindi M.; Nisticò G. (6) Sgrò A. (2); Tripodi S. (1); Morabito A.; Angelone B.    All. Frontera N.

A.S.D.H. CRAZY REUSIA: Cappello R. (1); Di Stefano D.; Firrito J. (2); Giposa S. (8); Licitra G.; Noto G. (2); Raniolo G. (3); Scorvato M. (2); Schembari D.; Ottaviano M. (3).

 

ARBITRI: Cannata Marco; Bonvegna Domenico.