Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Calcio a 5: lo Sporting Locri torna alla vittoria, battuto il Rionero

Calcio a 5: lo Sporting Locri torna alla vittoria, battuto il Rionero

 

Dopo lo stop di Statte le ragazze di Mister Ferrara non si arrendono neanche alla sfortuna, e nonostante i cinque pali colpiti, vincono grazie alle reti di Marino, Capalbo e Borello. Tra i pali, insuperabile Alessia Modestia

 

Sporting Locri – Rionero: 3-1 (1t. 1-0)

Marcatori: Marino (SL) 18’15’’pt, Capalbo (SL) 5’40” st, Borello (SL) 11”30’’ st, Guercia (R) 19’11’’ st

 

Sporting Locri: 23) Modestia 4) Fragola 19) Ierardi 9) Sabatino 10) Capalbo © A disposizione: 5) Borello 13) Sgrò 14) Todarello 8) Marino 28) Liuzzo  All: Ferrara

Rionero: 1) Maffei 2) Castellano 6) Porcelli 18) Zaccagnino 22) Monaco A disposizione: 11) Guercia 14) La Luce 21) Azzarino 24) Nardella 42) Martino All: Viggiano

 

Missione compiuta per lo Sporting Locri che centra l’obiettivo primario di giornata, tornare a vincere. Le ragazze locresi conquistano i tre punti in una gara che, come contro il Fasano, si preannuncia subito più difficile del previsto. Il Rionero si dimostrerà una squadra capace di curare la fase difensiva quasi alla perfezione, e di lasciare pochissimi spazi e poche possibilità di gol, la sfortuna poi, le riduce quasi del tutto. Nonostante i cinque pali colpiti, e un primo tempo che si sblocca solo nel finale, lo Sporting chiude la gara sul 3-1 facendo la partita per quasi tutto il tempo, trovando pochi sbocchi e subendo il ritorno del Rionero solo nel finale.

Ad inizio gara le potentine provano a spaventare le amaranto, e nei primi quattro minuti vanno alla conclusione per ben tre volte, con la Castellano e la Zaccagnino. L’occasione più grande però la crea lo Sporting al 5’, prima discesa di Gigia Capalbo, ma il suo diagonale è troppo veloce e Fragola rimane un passo indietro; un minuto più tardi ancora il capitano ci prova dalla lunghissima distanza ma la conclusione finisce a lato.

Poco prima di metà tempo si apre il festival dei pali, con lo Sporting che ne colpisce tre in tre minuti, i primi due da Sara Borello, al 7’ e all’8’30’’, il terzo con Gigia Capalbo al 10’. Nonostante lo 0-0 la partita è molto bella, le ragazze di Mister Ferrara hanno voglia di fare ma con poca lucidità, le lucane sono attentissime e veloci nelle ripartenze, subendo, però, troppo l’assenza di una finalizzatrice, e di fatto, non sono mai particolarmente pericolose. Il quintetto base gira spesso e nella parte centrale del primo tempo vede in panchina contemporaneamente Gigia Capalbo, Fragola e Federica Marino così la gara si trascina a fine primo tempo, ma riserverà ancora due grandi occasioni; il quarto palo, ancora con Gigia Capalbo, e finalmente, il gol che sblocca la gara, con Federica Marino, brava a correggere sotto porta una conclusione dello stesso capitano amaranto.

Nella ripresa la gara con cambia, Sporting avanti e muro lucano dietro, con la differenza che nella seconda frazione di gioco, la rete arriva quasi subito, a siglarla un’instancabile Gigia Capalbo, al quinto. Non cambia però la sfortuna, visto l’ennesimo palo colpito, il quinto, e il terzo personale di Sara Borello, sempre più pedina importante di questa squadra, capace di dettare i tempi di gioco, senza mai tirare indietro il piede, dando, di fatto, qualità e quantità alla squadra. E’ proprio Sara Borello a chiudere la gara, all’11’, quando è brava a mettere il piede sulla conclusione dell’onnipresente Capalbo. Nel finale, spazio al Rionero, e, di conseguenza al Alessia Modestia, che ingaggia, una vera e propria battaglia contro le attaccanti bianconere, che riesce a fermare sistematicamente, sfoggiando sicurezza e disinvoltura tra i pali, per poi capitolare solo a 39’’ dalla fine davanti ad una staffilata da fuori della Guercia. L’ottima prestazione della catanzarese rincuora lo Sporting visto lo stop di Giusy Ceravolo, dimostrando che insieme a Tiziana Liuzzo potranno degnamente sostituire l’assenza del numero uno locrese. Una vittoria arrivata grazie al duro lavoro di gruppo, ma anche grazie a una tifoseria che non ha mai lesinato la voce e la passione, i chilometri che ogni settimana percorrono per seguire queste ragazze, presente numerosa anche ieri al Palasport. Lo Sporting, quindi, continua la sua corsa al vertice, ha messo da parte la pesante disfatta di Statte e dimostrato, ancora una volta, il proprio valore.

 

 

 

Le Interviste

Mister Viggiano (Rionero)

Abbiamo visto un Rionero caparbio, con delle ottime qualità, specie difensive…

“Purtroppo non siamo riusciti a fare gol nei primi minuti della gara, poi è uscito il Locri. Sono contento della nostra prova, solo un po’ rammaricato dal fatto che abbiamo attaccato veramente solo negli ultimi tre minuti…”

Quindi, la vostra è una classifica bugiarda?

“Il campo emette il verdetto, abbiamo fatto bene la fase difensiva, ma male quella offensiva. Purtroppo se non segni non vinci le partite, il resto conta poco.”

 

Mister Ferrara (Sporting Locri)

Lo Sporting torna alla vittoria contro il Rionero che si rivela una buona squadra…

“Si, avevo visto qualche gara e mi era sembrata una squadra veramente solida, peccato che non riescano a finalizzare molto, ma curano benissimo la fase difensiva, e proprio per questo, visti i tanti infortuni abbiamo giocato con la paura di non riuscire a sbloccare la partita, e infatti, c’è voluto praticamente un tempo intero”.

Lo Sporting, infatti, forse ha faticato troppo a trovare il gol…

“Abbiamo colpito cinque pali, considerando il nostro stato di salute che ci ha fatto ruotare molto, ha complicato le cose, ma alla fine il lavoro è sempre ripagato…”

Ottima la prova di Alessia Modestia, chiamata a sostituire l’infortunata Giusy Ceravolo…

“Quest’anno abbiamo tre grandi portieri, considerando di poter contare anche su Tiziana Liuzzo che si è dimostrata un altro estremo difensore di valore assoluto. Le ragazze stanno lavorando bene e credo possiamo dire di disporre di un parco portieri di altissima qualità”.

 

Sara Borello (Sporting Locri)

Hai realizzato la rete del 3-0 a coronamento di una prova superba…

“Sono contenta di quanto abbiamo mostrato in campo. Dobbiamo giocare sempre così, determinate, mettendo l’anima su ogni pallone. Ce lo meritiamo visto che in settimana facciamo tutti sacrifici, e prestazioni come questa sono la conferma che con il lavoro le partite si vincono”.

Però è mancato il gol nel primo tempo…

“Sapevamo di dover giocare contro una squadra tosta, poi, abbiamo colpito 5 pali, ma alla fine la palla è entrata e ci ha permesso di vincere, per fortuna, la gara…”

Alessia Modestia (Sporting Locri)

E’ stata una partita più difficile del previsto…

“Sapevamo che il Rionero fosse una buona squadra, e in campo hanno dimostrato di esserlo, per fortuna alla fine siamo riusciti a centrare la vittoria”.

Hai disputato un’ottima gara, riuscendo a non fare rimpiangere Giusy Ceravolo…

“A mio avviso siamo tre portieri forti, stiamo lavorando molto e bene con i preparatori e sono contenta che questo oggi sia stato confermato dal campo”.