Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, Serie A2: impresa non riuscita all’Atletico Belvedere. Rammarico per il Catanzaro, Odissea ko

Calcio a 5, Serie A2: impresa non riuscita all’Atletico Belvedere. Rammarico per il Catanzaro, Odissea ko

Salinis – Atletico Belvedere

Non riesce all’Atletico Belvedere l’impresa di violare il parquet del Salinis C5 che con questa vittoria si conferma capolista solitaria del girone B di serie A2. I ragazzi di mister Cipolla lottano come leoni ma l’espulsione di Batata Alves nel finale di gara è risultata decisiva per frustrare le possibilità di raggiungere il pareggio.

Nel primo tempo parte subito bene il Belvedere che al 2’ passa in vantaggio con un rigore realizzato da Schurtz, al 12’ ancora Schurtz raddoppia per gli amaranto che però al 15’ subiscono la rete di Pineiro che manda le squadre al riposo sull’1-2.

Nel secondo tempo al 5’ arriva la rete di Caetano che pareggia per i suoi, i calabresi tentano in tutti i modi di tornare in vantaggio ma tra il 18’ e il 19’ accade di tutto con il micidiale uno-due di Segovia e Perri che allungano nel punteggio. Pochi secondi dopo il gol di Perri arriva l’espulsione di Batata Alves, ma mister Cipolla, pur in inferiorità numerica, schiera il portiere di movimento e riesce ad accorciare subito le distanze con Schurtz. Negli ultimi secondi di gara il Salinis non sfrutta la superiorità numerica fallendo un tiro libero e alcune ghiotte occasioni, mentre il Belvedere non riesce a superare la difesa avversaria guidata dall’ottimo portiere Lopopolo che blinda l’importantissima vittoria per i suoi.

 

Catanzaro Calcio a 5 – Catania Calcio a 5

Grande rammarico in casa Catanzaro Calcio a 5 per un pareggio che lascia tanto amaro in bocca dopo una grande prestazione contro una delle squadre maggiormente attrezzate del girone. I giallorossi hanno fatto la partita alla ricerca della prima vittoria in casa ma hanno trovato di fronte un Catania C5, oggi privo di due elementi fondamentali come Fantacele e Dalcin e con capitan Rizzo acciaccato, che grazie alle strepitose parate di Corvatta e al cinismo nello sfruttare le occasioni da rete ha conquistato un punto importante per rimanere in lotta per il primo posto.

Nel primo tempo partono subito forte i padroni di casa con la rete al 4’ di Richichi, il Catania risponde all’8’ con Zamboni e, dopo tanta sofferenza e le grandi parate di Corvatta, passa in vantaggio al 17’ con Di Maria che manda i suoi in vantaggio al riposo.

Nella seconda frazione dopo un minuto Vieira sorprende la retroguardia dei giallorossi che però rispondono al 3’ con Richichi che riporta i suoi ad un solo gol di distanza, i ragazzi del presidente Alfieri continuano a martellare la difesa avversaria ma trovano di fronte un vero e proprio muro. Al 13’ arriva addirittura la micidiale ripartenza del Catania che finalizza con Marletta portandosi sul 2-4, mister Lombardo opta subito per la carta del portiere di movimento e prima Iozzino al 16’ e poi Juninho al 19’ riescono a pareggiare un incontro che i giallorossi avrebbero ampiamente meritato di vincere.

 

Odissea 2000 – Acireale Calcio a 5

Ancora una sconfitta per l’Odissea 2000 che cede in casa all’Acireale Calcio a 5. Un vero peccato per i rossanesi che sono rimasti in partita fino alla fine lottando alla grande ma che hanno ceduto di fronte alla maggiore verve e dinamismo dei giovani siciliani.

Nel primo tempo c’è un continuo botta e risposta tra le due squadre che vede l’Acireale sempre in vantaggio di una rete grazie a Trovato (2) e Musumeci e l’Odissea 2000 che nonostante la doppietta di Calabretta va al riposo sul 2-3.

Nel secondo tempo al 2’ è Dell’Andrea a firmare il pareggio per l’Odissea 2000 che però, al 10’, subisce l’ennesima espulsione della stagione a carico dell’allenatore-giocatore Sapinho che lascia i suoi in inferiorità numerica subito sfruttata da Trovato che riporta in vantaggio i siciliani.

A nulla sono valsi gli ultimi disperati assalti alla porta di Tornatore, oggi in giornata di grazia, dei rossanesi che, dopo aver reclamato un rigore per un doppio dubbio intervento di mano in area dei difensori ospiti e dopo aver sventato con Sapia un tiro libero, a 40” dal termine subiscono il gol di Pennisi che chiude l’incontro. La rete siglata negli ultimi secondi di gara da Sartori fa solo aumentare i rimpianti per una sconfitta davvero pesante vista la pessima posizione in classifica in cui si trova la squadra calabrese.

Michele Marullo