Home / Sport Strillit / BASKET / Basket U.19: terzo sigillo per la Viola in DNG

Basket U.19: terzo sigillo per la Viola in DNG

Terzo sigillo di fila, il secondo tra le mura amiche, per l’U19 della Viola Reggio Calabria che nella 5^ giornata del campionato di Divisione Nazionale Giovanile manda al tappeto Palestrina, arrivata  a Reggio con una sola sconfitta sul groppone tra l’altro maturata con la prima della classe, Virtus Roma. I neroarancio, che erano dunque attesi dalla prova del nove, hanno superato a pieni voti l’esame, dando così continuità alle prestazioni e ai risultati delle precedenti giornate, conquistando un meritato successo al termine di una gara ben preparata, interpretata con la giusta personalità e gestita con autorevolezza soprattutto nell’ultimo quarto con l’avversario alle calcagna. Ancora una volta in evidenza  la forza del collettivo, trascinato da un Lupusor in forma smagliante, MVP dell’incontro con 28 punti.

 

LA GARA : Partenza equilibrata con continui batti e ribatti, sorpassi e controsorpassi  dove spiccano le due triple di Franzò molto attivo ed efficace in diversi frangenti del match, Palestrina prova a prendere il largo portandosi anche sul +7 ma senza riuscirci perché Russo e poi de Meo (con un gioco da 4 punti), rimettono le cose a posto e alla fine del primo quarto sono due  i punti da recuperare per i neroarancio .

Il 2^ tempino inizia con un canestro di Lupusor che impatta sul 23 pari seguito da  Florio; l’inerzia della partita passa così nelle mani dei padroni di casa che imprimono il loro ritmo  ma sprecano un po’ troppe occasioni per allontanarsi ulteriormente e così Pecetta pareggia nuovamente i conti. La Viola non ci sta e con un parziale di 8-0 firmato Lupusor- Sindoni – Florio- De Meo, vola in un amen sul +10 . Stirpe si rende protagonista di due tiri pesanti consecutivi per il -6 ospite. Coach Bolignano getta nella mischia Panzera che recupera subito un buon pallone per capitan Osmatescu che finalizza e fissa il parziale sul 44-34 con cui si chiude il primo tempo.

Nella terza frazione i padroni di casa continuano a tenere le redini del gioco subendo solo sul finire un parziale di 6-0 che riavvicina gli ospiti, i quali rimangono ben presto “orfani” del coach allontanato dal campo per proteste . È De Meo a siglare l’ultimo canestro del terzo quarto  portando i suoi avanti di 7 lunghezze .

Nei primi tre minuti dell’ultimo quarto si assiste alla reazione dei prenestini che si rifanno sotto pericolosamente arrivando sul -1 ma i reggini non si scompongono, non perdono la bussola e riprendono a macinare gioco ; con 5 punti consecutivi di Florio e Lupusor la Viola respira ma Palestrina non si arrende  e rintuzza colpo su colpo e il vantaggio locale oscilla tra i 3 e i 5 punti. Nel momento clou dell’incontro De Meo piazza una bomba fondamentale che dà il via al nuovo allungo che chiude di fatto i giochi : i violini serrano i ranghi, recuperano palloni e affondano il colpo, gli ultimi canestri degli arancio verdi Stirpe, Novelli e Poggi servono solo per le statistiche. Poco prima dell’ultima sirena c’è anche spazio per l’esordio di Matteo De Stefano e Lorenzo  Nucera.

Finisce 85-77 per la Viola che si colloca ai piani alti della classifica del girone D : una grande soddisfazione per un gruppo che si sta rivelando giornata dopo giornata una bella realtà e che, con il morale alle stelle ma con i piedi ben ancorati a terra, è già proiettato alle prossime sfide con la voglia di continuare a stupire senza perdere di vista l’obiettivo primario che è quello di crescere dal punto di vista tecnico e umano.

“È stata una vittoria importante – ha dichiarato nel post gara coach Bolignano – innanzitutto perché è arrivata in casa dove non ci possiamo permettere di perdere terreno e poi perché abbiamo giocato contro una squadra che finora ha dimostrato di essere tra le prime della classe e quindi è stato un banco di prova notevole per noi. Nel finale abbiamo peccato un po’ di inesperienza, bisognava gestire meglio il vantaggio di 12 punti e non regalare nulla agli avversari ma questo sicuramente ci servirà da insegnamento. La risposta è stata buona da parte di tutti e il merito va anche a chi il campo lo vede poco o nulla ma che durante la settimana si impegna al massimo durante gli allenamenti. Noi – conclude l’allenatore neroarancio – dobbiamo fare il nostro campionato, giocare partita dopo partita guardando sempre alla settimana successiva, poi sarà la classifica finale a dire se effettivamente siamo stati la mina vagante del campionato “.

Viola Reggio Calabria – Pall. Palestrina 85-77 (21-23; 44-34; 65-56 )

Viola: Russo 3, Sindoni 8, Franzò 13, Lupusor 28, Osmatescu 6, De Stefano, Panzera, De Meo 15, Florio 12, Nucera, Bonaccorso ne, Mafrica ne. Coach: Bolignano – Assistenti: Barilla e Sant’Ambrogio

Palestrina: Mattei, Poggi 19, Novelli 9, Cavoletti, Pecetta 10, Temporin 7, Mattozzi ne, Santarsia, Stirpe 17, Callara 15.

Coach: Bernassola – Assistente: Lulli

Arbitri : Scrima Alberto Maria di Catanzaro e Micino Francesco di Cosenza