Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5:Serie B, il punto sulla 6° giornata

Calcio a 5:Serie B, il punto sulla 6° giornata

San Rocco Ruvo – Cataforio 2 – 2
Marcatori: 2 Mazzone (S), 2 Praticò (C)

Pratico Pasquale

In una giornata abbastanza negativa per le calabresi, è il Cataforio l’unica squadra che riesce a portare a casa un punto, pareggiando con merito sul campo del San Rocco Ruvo per 2 – 2.
Partenza a ritmi alti per i padroni di casa, che mettono in difficoltà un Cataforio costretto a salvare anche un’occasione sulla linea di porta. Gli ospiti sono anche sfortunati quando dopo quattro minuti di gioco perdono Durante per uno stiramento alla coscia. Il forcing dei padroni di casa non dà gli effetti sperati, ed allora alla distanza inizia a crescere il Cataforio, che con il solito Praticò trova anche la rete dello 0 – 1. Il San Rocco Ruvo reagisce immediatamente e prima del rientro negli spogliatoi impatta il punteggio con Mazzone, che manda le squadre al riposo sull’1 – 1.
Galvanizzati dal pareggio, i padroni di casa riescono dopo due minuti dal rientro in campo a trovare ancora con Mazzone il goal che ribalta il risultato. La squadra di mister Venanzi però non si demoralizza e attorno alla metà della ripresa torva la via del pari, ancora con Praticò, che fa 2 – 2. Nella seconda metà della frazione nessuna delle due squadre riesce a trovare il guizzo giusto, ed entrambe tornano dunque a casa con un punto che le fa rimanere appaiate a quota sette punti in graduatoria.

Futsal Melito – Futsal Cisternino  1 – 2
Marcatori: Barilla M. (M)

Barilla Marcello

Il Futsal Melito cade tra le mura amiche, sconfitto per 1 – 2 dal Futsal Cisternino, che capitalizza al massimo un ottimo primo tempo e conserva il vantaggio acquisito fino al triplice fischio.
Il copione della prima frazione è chiaro sin dalle prime battute, che vedono gli ospiti tenere in mano il pallino del gioco ed il Futsal Melito messo sulla difensiva, provando a rubare palla e ripartire non appena si presenta l’occasione. I piani di ripartenza dei calabresi però non trovano terreno florido, perché il Cisternino gestisce bene la palla e riesce ad andare due volte in rete, portandosi al riposo sullo 0 – 2.
Nella ripresa i padroni di casa provano sin da subito a rientrare in partita e la buona lena degli uomini di mister D’Arrigo riceve ricompensa dopo sei minuti dal rientro in campo con il goal di Marcello Barilla. Nonostante i ripetuti tentativi di riuscire ad acciuffare il pareggio, il Futsal Melito deve arrendersi e resta al penultimo posto a quota quattro punti, in compagnia di Nissa e Fata Olimpia.

Ares Mola – Kroton  9 – 6
Marcatori: 3 Ferdinelli (M), 2 Garofalo (M), Satalino (M), Dionisio (M), Colaianni (M), autorete, 4 Tricoli (K), Belfiore (K), Martino P. (K)

Tricoli Kroton

Il Kroton esce sconfitto per 9 – 6 dal campo dell’Ares Mola, al termine di una partita avvincente e spettacolare, che ha visto le due squadre darsi battaglia a suon di goal fino agli ultimi minuti, con i pugliesi che l’hanno spuntata grazie soprattutto ad un buon secondo tempo.
Nei primi minuti il Kroton prova ad impensierire la retroguardia locale, che si fa però trovare molto attenta. Dopo i primi cinque minuti di studio i pugliesi iniziano a prendere in mano le redini del gioco, trovando per due volte la via del goal. I pitagorici riescono però a reagire, accorciando con Belfiore e successivamente, trascinati da un Tricoli monumentale (autore oggi di un poker), riescono a ribaltare il parziale, portandosi sul 2 – 3. LE emozioni della prima frazione non sono ancora finite, perché negli ultimi minuti è ancora l’Ares Mola a salire in cattedra, con due reti che segnano un altro capovolgimento nel risultato, che al rientro negli spogliatoi è di 4 – 3.
Al ritorno in campo la partita continua ad essere divertente ed equilibrata, con il Kroton che proprio quando sembra vicino alla rete del pari, viene prontamente rispedito a distanza dai padroni di casa. L’episodio che pesa sulla partita dei calabresi arriva sul punteggio di 6 – 5, quando viene espulso Luigi Martino. L’Ares Mola non si lascia scappare l’occasione ed approfitta della superiorità numerica per portarsi sul 7 – 5. Mister Raso prova a giocare la carta del portiere di movimento, ma i suoi vengono ancora una volta trafitti dai padroni di casa. Il Kroton accorcia sull’8 – 6 in occasione di un tiro libero, ma i pugliesi mettono il punto esclamativo sull’incontro, grazie ad un rigore che gli consente di fissare il punteggio sul 9 – 6.

Sant’Isidoro – Fata Olimpia  6 – 2
Marcatori: 2 Cottone (S), Speciale (S), Pisciotta (S), Cascino (S), Puleo (S), aut. Puleo, Campolo (F)

Campolo Giovanni

Una coraggiosa Fata Olimpia deve arrendersi con il punteggio di 6 – 2 al Sant’Isidoro, che con questa vittoria esce da una striscia di due sconfitte consecutive e si insedia al terzo posto in compagnia di Futsal Cisternino e Real Team Matera.
Sin dai primi minuti i siciliani provano a tenere il possesso del pallone, ma fanno fatica a far breccia nella retroguardia di una Fata Olimpia molto ben organizzata. La partita viene sbloccata da una ripartenza veloce al 7′, con Cottone che insacca su assist di Pisciotta. Nei minuti successivi i calabresi non riescono a reagire ed è ancora il Sant’Isidoro a tenere in mano il pallino del gioco, ma quello dei siciliani è un possesso sterile, che non crea ulteriori grattacapi alla difesa ospite. Si va dunque al riposo sull’1 – 0.
Nella ripresa i padroni di casa rientrano in campo con tutto un altro piglio, mettendo a segno un uno-due da k.o., con due reti che portano il parziale sul 3 – 0. A tredici minuti dalla fine la Fata Olimpia prova la carta del portiere di movimento e la mossa dà ragione a mister Romeo, che vede i suoi dapprima trovare il 3 – 1 grazie ad una sfortunata deviazione di Puleo, e poi accorciare ancora con Campolo. Iniziando a sentire puzza di bruciato, i siciliani reagiscono al ritorno di fiamma della Fata e mettono dentro il 4 – 2. Gli ospiti continuano con il quinto uomo, rendendosi pericolosi, ma subendo altre due reti, che consentono al Sant’Isidoro di arrotondare il punteggio sul 6 – 2.

Nissa – Sammichele  5 – 8
Marcatori: 2 Mosca (N), Marino (N), Sabatino (N), Colore (N), 3 Gonzalez (S), 2 Matos (S), De Mello (S), Mide (S), Zerbini (S)

Meta – Real Team Matera 5 – 4
Marcatori: 2 Nilson (M), 2 Finocchiaro A. (M), Bidinotti (M), 2 Dall’Onder (RT), Barbosa (RT), Maiullari (RT)