Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, Serie C2/A, il punto sulla 8° giornata

Calcio a 5, Serie C2/A, il punto sulla 8° giornata

Non conosce soste il Traforo del presidente Santoro. La compagine rossanese impone tutta la propria superiorità sul Costa del Lione sbancandone il campo inanellando l’ottava vittoria di fila. La sola squadra in grado di contrastare la capolista è il Città di Paola che, pur con qualche brivido espugna il campo di Luzzi. Dietro le prime due della classe viaggia un gruppo compatto distanziato l’uno dall’altro di pochi punti. A capeggiarlo è il Lamezia Soccer costretto alla divisione della posta sul difficile campo di Bisignano al termine di una esaltante sfida all’ultimo goal. Falerna e Città di Fuscaldo si posizionano sulle soglie dell’olimpico imponendosi d’autorità sulle rispettive avversarie. Il Falerna dilaga sul Cirò mentre i fuscaldesi affondano la Tre Colli. Ancora spietati i Novelli in versione casalinga implacabili nel battere la MM Club Sport però, probabilmente, pagando un pesante dazio a causa dell’infortunio capitato all’estroso M. Curia. Non si è disputata la gara di Rende in quanto il campo occupato da una manifestazione Nazionale di tiro con l’arco senza che la società del Surdo ne fosse a conoscenza. A questo punto la patata bollente passa al G.S. che, dovrà deliberare se fare ripetere la partita oppure assegnare la sconfitta a tavolino al Surdo.

COSTA DEL LIONE – L.S. TRAFORO 1 – 7

Marcatori: 3’ e 7’ Pace, 10’ Buffone, 23’ Cosentino, 42’ Floro (CL), 43’ Cosentino, 53’ Sifonetti, 60’ Buffone

Costa Lione Traforo ingresso

Una Costa del Lione che consegna le armi ad un avversario in questo momento inavvicinabile. Cerca sin dall’inizio di non dimostrare inferiorità contro gli ospiti, ma questa spavalderia si trasforma in un netto suicidio. Contro un antagonista di tutto rispetto, che si presenta al “Happy day” di Gizzeria come una schiacciasassi, atleti che non dimostrano mai un attimo di stanchezza ed una supremazia data con un giuoco semplice e produttivo. Movimenti in armonia, come si fanno in un redditizio allenamento, scambi veloci e schemi in cui tutti si muovono all’unisono. Forse questo non era il momento migliore per i padroni di casa affrontare un avversario che viaggia a punteggio pieno, in quanto i leoncini sono in piena rivoluzione con nuovi inneschi e cambio di schemi per l’avvicendamento in panchina. Incontro che verte subito a favore dei rossanesi che già al primo quarto di partita è avanti di quattro reti (Pace [2], Buffone, Cosentino). I padroni di casa cercano a questo punto di tenere più palla e cercare di dirigere il giuoco, ma gli sforzi profusi non raggiungono alcun obbiettivo anche per un ultimo difensore bravo ed in palla. Nella ripresa si vede un po’ di più la guida del nuovo mister ma, come detto, non ancora con le redini della squadra in mano. Al 9’ Floro accorcia con un rapido controllo e tiro che sorprende l’incolpevole portiere, ma la gioia dura solo 45”, Cosentino ristabilisce le distanze e poi, con la squadra di casa in cerca con le ultime energie di dare un barlume di speranza, Simonetti e Buffone nel finale arrotondano per un tennistico 1-7. Lavori in corso per la Costa del Lione e onore agli avversari che si dimostrano veramente di altra categoria. (A.S. Bruno Caterina)

REAL LUZZESE – CITTA’ DI PAOLA  3 – 6

Marcatori: 3’ Gallo (CP), 11’ Lirangi (RL), 19’ Gallo (CP), 21’ Chiappetta (CP), 23’ Scarnà (CP), 32’ Lopetrone (RL), 44’ Lirangi (RL), 57’ Chianello (CP), 63’ Chiappetta (CP)

Chianello Alessio Citta Paola

Non riesce al quintetto di casa il compito di fermare la rigenerata squadra paolana. La Real Luzzese malgrado la tardiva reazione, in determinati frangenti, ha messo alle corde gli avversari tenuti a galla dal sempre verde portiere Scrivano. Non da meno sono stati gli interventi del numero uno locale il quale, soprattutto nel primo tempo, ha limitato il passivo a soli tre reti chiudendo la prima frazione sul risultato di 1 a 4. In avvio di ripresa la rete di Lopetrone, rinvigorisce i compagni dando il via alla migliore fase di giuoco caratterizzata da alterne incursioni offensive. Tutto ciò fino al 44’ ovvero il minuto nel quale, Lirangi riporta in corsa la squadra di casa. I ragazzi di mister Sena pregustano l’aggancio ma, non fanno i conti con Chianello che, presa palla nella propria area con un esaltante slalom insacca la rete del 3 a 5. A questo la Real Luzzese, viene schierata con il portiere di movimento. Di contro il Città di Paola si difende con ordine ed in pieno recupero con un tiro dalla distanza di Chiappetta, insacca il definitivo 3 a 6.

CITTA’ DI BISIGNANO – LAMEZIA SOCCER 6 – 6

Marcatori: 2’ Galiano (LS), 6’ A. Bisignano (B), 16’ Riconosciuto (LS), 20’ e 21’ A. Bisignano (B), 27’ e 31’ Riconosciuto (LS), 32’ C. Bisignano (B), 34’ Galiano (LS), 36’ C. Bisignano (B), 37’ Riconosciuto (LS), 43’ Falsetta (B)

Bisignano Andrea  Bisignano

Spettacolare pareggio di una gara dai ritmi altissimi, aggressiva e combattuta, dove il pareggio è la giusta descrizione. Il direttore di gara fischia il calcio d’inizio alle 15.06, e dopo solo un minuto, Santise (Lam), si fa ammonire per un fallo su C. Bisignano (B). Al 2’ iniziano i goal, quando a bucare per primo la rete è Galiano (Lam). La squadra casalinga non si lascia intimorire ed a comunicarlo agli ospiti è al 6’ A. Bisignano (B) che porta il parziale sull’1-1. Ora, sembra che la Città Di Bisignano faccia la partita, ma al 16’ arriva il goal di Riconosciuto (Lam) a riportare la sua squadra in provvisorio vantaggio. Al 20’ segna ancora A. Bisignano che non si vuole proprio fermare raddoppiando al 21’ ed è tripletta. Il parziale è sul 3-2.  Siamo al 27’, quando Riconosciuto (Lam) vuole doppietta e la trova, ancora provvisorio pareggio, 3-3. Con il palo preso da Pastori e con questo risultato, finisce il primo tempo di una gara avvincente. Il fischietto dà inizio alla ripresa quando l’orologio segna le 15.47. Riconosciuto (Lam), in formissima, riporta la sua squadra in vantaggio a soli 28” dal fischio d’inizio. Al 32’, il capitano bisignanese, C. Bisignano, riprende in mano la situazione, e ristabilisce il pareggio 4-4. Intanto, meritano la citazione i portieri di entrambe le squadre: ovvero R. Massaro (B) e P. Iannelli, autori di gran belle parate. Siamo al 34’, e Galiano (Lam) cerca e trova anch’esso la doppietta: 4-5. Nel frattempo, A. Bisignano (B) si fa ammonire per proteste. A riscattare il suo compagno di squadra, ci pensa al 36’ C. Bisignano (B), che ancora una volta buca la rete: 5-5. La gioia dura poco, perché il Lamezia risponde colpo su colpo. Stavolta a segnare è capitan Pastori al 37’ 5-6. Falsetta (B), si becca un’ammonizione a seguirlo è Galiano (Lam) che, cadendo, abbraccia il pallone. Falsetta non si demoralizza, anzi, al 43’ mette a segno il goal del pareggio, mantenuto fino al 61’ quando il direttore di gara fischia la fine: 6-6. Buona la conduzione della gara e buone le prestazioni di entrambe le squadre. (A.S. Federica Giovinco)

CITTA’ DI FUSCALDO – TRE COLLI 5 – 1

Marcatori: 10’ R. Vilardo, 15’ D. Vilardo, 20’ e 25’ Cinnanti, 35’ Di Miceli (TC), 58’ C. Leta

Leta Paolo mister Citt Fuscaldo

Inattesa soprattutto per la proporzione la vittoria della squadra di casa contro i quotati avversari catanzaresi. Il Città di Fuscaldo privo di quattro fondamentali giocatori di cui tre squalificati sopperisce con la forza del gruppo alle difficoltà centrando con pieno merito, il massimo bottino. La squadra di mister Paolo Leta, blinda il risultato grazie ad una magistrale prima frazione nella quale concretizza ben quattro reti. Nella ripresa la Tre Colli prova a rialzare la testa segnando una rete che, però non scompone più di tanto i padroni di casa. I tirrenici, infatti, gestiscono con sicurezza l’ampio vantaggio e nel finale sfruttando il portiere di movimento degli avversari, assesta il quinto ed ultimo goal.

FIVE FALERNA – HELLAS CIRO’ MARINA 7 – 3

Marcatori: 6’ Malena (HC), 7’ e 9’ Aversa, 18’ Gatti, 34’ Madonna, 38’ De Cario, 40’ Deodato, 51’ L. Potrone (HC), 55’ Mummolo (HC), 56’ De Cario

Reazione decisa quella del Five Falerna, proveniente da due sconfitte consecutive, che nell’ottava giornata di campionato ottiene altri tre punti importanti contro l’Hellas Cirò con conseguente avvicinamento alla zona play-off. I gialloblù infatti salgono a quota 12 a due sole lunghezze dal terzo posto occupato dalla Lamezia Soccer. Five Falerna Hellas Ciro

Nonostante insistenti tentativi di battute a rete, i locali non riescono a sbloccare il match e al 6′ di gioco vengono colti impreparati da una buona ripartenza ospite e puniti da F. Malena. Questo è il breve scorcio di gara concesso alla squadra crotonese da parte dei falernesi nel primo tempo, che dal momento seguente il gol subìto diventano padroni del gioco e della stessa gara. È S. Aversa ad aprire le marcature nelle file gialloblù, servito da F. De Cario in seguito a una strepitosa azione personale e lo stesso trova il vantaggio dopo qualche minuto su assist di A. Martello, autore di un’eccellente prestazione. Il Five Falerna in costante possesso palla concede ben poco alla squadra di Cirò Marina; il portiere M. Scerbo si fa comunque trovare pronto sebbene le occasioni ospiti quest’oggi fossero state davvero poche. Ritrova il gol M. Gatti con la sua immancabile “mitraglietta” e R. Madonna a inizio secondo tempo, servito da un’ottimo F. De Cario che dopo pochi minuti sigla il 5-1 direttamente su calcio piazzato. Il gol più bello probabilmente di giornata è di A. Deodato che supera in velocità l’ultimo difensore e trafigge con uno straordinario pallonetto l’estremo difensore. Timida la reazione dell’Hellas Cirò nel finale che tenta una disperata quanto impossibile rimonta andando in gol due volte e accorciando quindi le distanze con L. Potrone e E. Mummolo. La chiude F. De Cario al 56′ (7-3). Da segnalare, oltre alla buona prova di tutta la squadra, l’esordio in C2 di R. Cerra, classe ’95. (Simone Caterina, addetto stampa A.S.D. Five Falerna Stella Maris).

I NOVELLI – MM CLUB SPORT 6 – 4

Marcatori: Pignataro, M. Curia, Greco, Covello (3) per i Novelli. Cerenzia (2), Molinari e Scura per la MM Club.

M Curia Novelli

Vittoria meritata per i Novelli che, sul proprio campo centrano il decimo punto sui dodici in palio superando il fanalino di coda MM Club sport. A sbloccare il risultato sono però gli ospiti con Cerenzia. Immediata la reazione dei cariatesi che, prendendo in mano le redini del giuoco, ribaltano il risultato chiudendo la prima frazione sul 4 a 1. Nella ripresa i Novelli, gestiscono il vantaggio senza particolari problemi rispondendo per le rime al tentativo di rimonta degli avversari. A pochi minuti dal termine sul risultato di 6 a 2 l’infortunio di M. Curia modifica gli equilibri in campo soprattutto dal punto di vista del nervosismo. La MM ne approfitta per realizzare due reti comunque insufficienti per evitare l’ennesima sconfitta. Dopo la perdita causa incidente di Pirillo un ulteriore tegola cade sui Novelli che rischiano di fare a meno del giocatore di maggiore talento. Al giovane Mattia (al momento in ospedale per gli esami del caso) vanno i nostri migliori auguri,