Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, Viola sconfitta al fotofinish da Ferrara (83-87)

Basket, Viola sconfitta al fotofinish da Ferrara (83-87)

di Gianni Tripodi – Finale di gara acceso al Pala Mazzetto, sull’81-82 con i nero arancio sotto di un punto viene convalidato dagli arbitri il canestro di Benfatto che va anche in lunetta per il libero supplementare e dà quattro lunghezze di vantaggio agli ospiti a 14” dal termine. Un canestro pesante che chiude di fatto la partita, un fischio arbitrale discutibile in un momento chiave del match che scatena l’ira del pubblico presente sugli spalti, anche il presidente Branca a fine gara ci tiene a dire qualcosa agli arbitri con una stretta di mano. La Viola deve così arrendersi dopo aver disputato una gara di grande intensità agonistica e realizzando ben 83 punti, mantenendo di fatto il secondo miglior attacco del campionato dietro solo ad Omegna. Dopo due trasferte consecutive i nero arancio tornavano a giocare al Pala Mazzetto, ma quella di oggi dovrebbe essere stata l’ultima gara disputata nell’impianto di via Pio XI, si rimane ancora in attesa infatti che vengano attivate le ultime procedure burocratiche relative all’asseverazione del Pala Calafiore, ma c’è comunque ottimismo per l’esordio di domenica 23 contro il Legnano. Ottime le prestazioni del duo Deloach (26) – Casini (16), con l’americano protagonista del secondo quarto con ben 13 punti e l’argentino con otto nel terzo quarto. E’ un coach Benedetto rammaricato a fine gara per una sconfitta non meritata che non consente alla Viola di smuovere la classifica e rimanere quindi a quota 8 punti. Prossimo incontro domenica 16 in trasferta contro l’Andrea Costa Imola.

Giornata 7 – Campionato A2 Silver

Viola Reggio Calabria – Mobyt Ferrara 83-87

Parziali: 23-27, 46-45, 68-64, 83-87

Arbitri: Paolo Cherbaucich di Trieste (TS), Achille Ascione di Caserta (CE) e Andrea Agostino Chersicla di Oggiono (LC)

Viola Reggio Calabria: Deloach 26, Casini 16, Azzaro 2, Rezzano 9, Lupusor, Rossi 10, De Meo ne, Rush 14, Spera, Ammannato 6

Coach: Giovanni Benedetto

Mobyt Ferrara: Huff 23, Bottioni ne, castelli 5, Amici 3, Ferri 11, Casadei 3, Benfatto 15, Pipitone 2, Ghirelli ne, Hansbrouck 25

Coach: Adriano Furlani

 

Per la settima giornata del campionato di Lega A2 Silver coach Benedetto schiera sul parquet il confermatissimo quintetto con Rossi, Deloach, Rush, Ammannato e Rezzano alla ricerca della quinta vittoria in sette incontri. Primo possesso Ferrara e prima rubata dei nero arancio con Rossi, Rezzano dalla lunetta (2/2), bel gioco a due tra Deloach ed Ammannato con il capitano facile ad appoggiare, 4-0 dopo 2’ di gioco. Gli ospiti rompono il digiuno dalla lunetta con Huff (2/2), la Viola continua ad attaccare il canestro, due punti anche per Rush, è il solito Huff dalla lunetta (2/2) a tenere a contatto le due squadre, 6-4. Secondo canestro consecutivo per Rush e primo canestro dal campo per Ferrara con Huff e Castelli ed è parità a quota 8. Un indiavolato Rush in appoggio, ma arriva il primo vantaggio ospite con la tripla di Hasbrouck, 11-10. Ammannato e la schiacciata di Deloach in contropiede per il controsorpasso, +3. Due canestri di fila di Benfatto e tripla di Deloach, gara che rimane in equilibrio, Huff impatta ancora (2/2), 17-17. Con 2’ dal termine, Viola già in bonus, Huff incrementa il suo tabellino (2/2) ed è +2 Ferrara. Tripla del neo entrato Casini, Huff implacabile sotto canestro e Rossi dalla lunetta per i 21 pari, tripla immediata di Hasbrouck e Rezzano in area pitturata, 23-25. Tecnico fischiato alla panchina per proteste, Hasbrouck (1/1) e possesso ospite, la gara si infiamma per decisioni arbitrali discutibili, altro tecnico fischiato, Hasbrouck (1/1), 23-27 con il pubblico in grande agitazione. Secondo quarto: Ferrara riparte subito forte, parziale di 5-0 firmato Pipitone e Hasbrouck e coach Benedetto è costretto a chiamare il timeout, 23-32, -9. Antisportivo fischiato a Casadei su Rossi (2/2), le due triple consecutive di Ferri valgono il max vantaggio Ferrara, +12, Casini buttandosi dentro a rompere il digiuno dal campo, 27-37 a 5’07” dal termine. Huff appena entrato torna a muovere la retina, sono tredici punti consecutivi di uno straordinario Deloach che si carica la squadra sulle spalle, tre triple, a scuotere la Viola, Benfatto da sotto, -1 Viola a 1’40” dal termine. Hasbrouck e Castelli tengono avanti Ferrara, super Deloach ancora lui, infila la tripla subendo il fallo, gioco da tre punti realizzato e Viola sul +1, 46-45. Terzo quarto: Deloach e Rush in apertura per il +4, tripla di Hasbrouck dall’altra parte, Deloach per Ammannato che deve solo appoggiare, 51-47. Ferrara si affida alle giocate di Hasbrouck, la schiacciata in contropiede di Rush vale il prezzo del biglietto ed infiamma il Pala Mazzetto, i nero arancio provano ad allungare con la tripla di Rezzano, 56-49, timeout Ferrara. Quarto fallo per Rush e terzo per Ammannato, Viola in difficoltà, tripla di Ferri dall’angolo a spaventare i nero arancio, Rezzano da sotto, ma Ferrara colpisce ancora dalla lunga, stavolta con Hasbrouck e si riporta sul -2, timeout Benedetto. La tripla di uno scatenato Hasbrouck vale il sorpasso ospite, Rossi buttandosi dentro per il -1 e Amici dalla media, piovono triple, una di Ferri e due consecutive di Casini per il +2 Viola, scatenato l’argentino Casini a punire la difesa ospite in contropiede in chiusura con il canestro che vale il +4, 68-64. Quarto quarto: Tripla centrale di Casadei, Rossi buttandosi dentro ridà tre lunghezze di vantaggio alla Viola, 70-67. Benfatto (2/2), una buona circolazione di palla consente a Casini di infilare la retina, blackout Viola, è la tripla di Huff ad impattare sul 72 pari, Huff ancora, con sei punti consecutivi porta avanti i suoi, 72-78, timeout Benedetto. Quarto fallo per Ammannato, ci pensano Deloach e Rush a rompere il digiuno, -3 a 2’49” dal termine, i liberi di Rossi (2/2) valgono il -1, il Pala Mazzetto è una bolgia. Benfatto zittisce il pubblico, quinto fallo di Ammannato costretto a uscire, timeout Ferrara.  Rush in contropiede per il -1 Viola, Benfatto batte Rezzano ed appoggia, primo canestro per Azzaro, 81-82, momenti decisivi del match, canestro convalidato e fallo subito da Benfatto, gioco da tre punti realizzato, a 14” dal termine Viola sul -4. Deloach dalla lunetta (2/2) per il -2, timeout Ferrara che vuole organizzare l’ultimo possesso con 11” sul cronometro. Fallo sistematico di Rush, Hasbrouck in lunetta non sbaglia (2/2) e nuovo +4 Ferrara, non va la tripla finale di Rossi, la Viola deve arrendersi, finisce 83-87.