Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Cosenza, il nuovo tecnico Roselli: “Il calendario non è dalla mia parte”

Cosenza, il nuovo tecnico Roselli: “Il calendario non è dalla mia parte”

Una breve introduzione del Direttore Sportivo Mauro Meluso, il saluto del Presidente Eugenio Guarascio assente per motivi di lavoro, e poi spazio a Giorgio Roselli, il tecnico umbro che dalla partita a Lecce guiderà il Cosenza tentando di migliorarne il rendimento. Presentandosi alla stampa Roselli, nella sala conferenze del Fabiano Palace Hotel, aveva chiesto un dialogo più che un’intervista e, in effetti, in circa quaranta minuti i giornalisti hanno avuto modo di conoscere a fondo il pensiero dell’ex allenatore del Gubbio. Ha accettato con entusiasmo, di cimentarsi con il calcio del Sud, una novità che lo intriga, una sfida avvincente che finora aveva vissuto soltanto da calciatore quando militava nel Taranto. Il discorso scivola su moduli ed esperienze passate, Roselli rivela di non essere legato ai numeri, di essere più propenso a valorizzare il capitale umano a disposizione così come è riuscito a fare qualche stagione fa a Pavia rilevando una squadra in grande difficoltà e portandola passo dopo passo alla salvezza. Ricostruire il morale del gruppo, aiutare quelli che si abbattono per qualche panchina in più, nessuno dovrà mollare e tutti saranno utili alla causa. Si comincia a Lecce, poi due gare al San Vito con Messina e Vigor Lamezia. “Il calendario non è dalla mia parte” – dice sorridendo ai giornalisti. La sfida di Roselli è appena iniziata.
fonte: ilcosenza.it