Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Half Marathon Reggio: si impongono Ginevra Benedetti e Vincenzo Agnello

Half Marathon Reggio: si impongono Ginevra Benedetti e Vincenzo Agnello

Chiusi i battenti sulla 3^ edizione della Half Marathon di Reggio Calabria, che anche quest’anno ha riscosso un successo di partecipanti e di pubblico che nella mattinata di domenica 26 ottobre u.s. ha assistito ad una appassionante gara di corsa su strada. La manifestazione, organizzata dall’Atletica Sciuto dell’omonimo Mario Sciuto, ha visto schierati sulla linea di partenza, sul lungomare di Reggio Calabria, oltre 240 partecipanti, che si sono dati battaglia nei 5 giri del percorso cittadino, per un totale di 21 km e 97 metri. Sin dal primo giro il gruppetto dei migliori, composto da Davide Ragusa (Atl. Futura Roma), Giovanni Grano (Nuova Atletica Isernia), Alessandro Brancato (Atl. Casone Noceto) e Vincenzo Agnello (RCF Roma Sud), hanno condotto la gara appaiati fino al 16° chilometro, quando Brancato decide di prodigarsi in un allungo, mantenendo la testa della gara per qualche chilometro, quando il forte Vincenzo Agnello decide di raggiungere il battistrada e di superarlo, portando a compimento la gara senza lasciare possibilità alcuna ai suoi inseguitori.

Completa la gara in 1:06.36 alla media di 3’14” circa al chilometro; al secondo posto Alessandro Brancato e al terzo Giovanni Grano. Primo dei rappresentanti di società calabresi, si piazza Balduino Scarfone (Conoscere Jonadi) che conclude al 6° posto col tempo di 1:10.00. A portare a termine la dura fatica sono stati 211 atleti, soddisfatti alla fine per aver partecipato e completato la gara. Nel settore femminile facile la vittoria della rappresentante reggina dell’Atletica Sciuto Ginevra Benedetti, ormai avvezza a essere tra le beniamine calabresi che, senza rivali, s’impone alla conclusione della mezza maratona col tempo di 1:24.19. Seguono, staccate, Maria Carmen Paonessa (Hobby Marathon CZ) che taglia il traguardo col tempo di 1:26.29 e al terzo posto la reggina Paola Panuccio, che chiude in 1:36.25. Ha preceduto la gara competitiva, una prova riservata agli atleti non tesserati che, in numero consistente, hanno completato il loro impegno domenicale, col sostegno e l’incitamento di familiari e amici al seguito. A corollario della manifestazione, alcune esibizioni di ballerine e di folklore locale, che hanno riempito una bella giornata di sport.
fonte: fidalcalabria.it