Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, Sporting Locri, prima gioia esterna grazie allo Ierardi Show contro il Futsal Melito

Calcio a 5, Sporting Locri, prima gioia esterna grazie allo Ierardi Show contro il Futsal Melito

Le melitesi reggono la pressione amaranto solo nel primo tempo. Nella ripresa una super Ierardi le mette ko

 

Futsal Melito – Sporting Locri: 2-5 (1t. 1-1)

Marcatori: 3’pt Mirafiore (M), 13’pt Marino (L); 1’s.t., 3’st, 13’st, 19’st Ierardi (L), 18′ Imbesi (M)

 

Futsal Melito: 12) Reda 4) Cioffi 8) Imbesi 10) Mirafiore 5) Arena © A disposizione: 17) Ceravolo 6) Loiacono 3) Romola 7) Meduri 9) Gatto 2) Foti 11) Pulitanò

Sporting Locri: 1) Ceravolo 4) Fragola 8) Marino 9) Sabatino 10) Capalbo © A disposizione: 5) Borello 6) Agostino 19) Ierardi 13) Sgrò 14) Todarello 23) Modestia 28) Liuzzo

 

Tabù sfatato, finalmente, lo Sporting Locri torna dal Botteghelle di Reggio Calabria con la prima vittoria esterna in campionato, una vittoria che serviva per dare motivazioni e convinzioni a queste ragazze che giorno dopo giorno mettono l’anima per questa maglia. Ma la gara contro il Futsal Melito non possiamo dire sia stata una passeggiata, anzi. Dopo un primo tempo dove la paura di tornare a casa a mani vuote ha avuto la meglio su gioco e tattiche, Checca Ierardi, crotonese, classe ’89, ha reso tutto più facile e grazie alle sue 4 reti personali ha abbattuto gli spettri della sconfitta regalando gioia e punti allo Sporting. La partita, però, era iniziata nel peggiore dei modi; infatti, dopo solo 3 minuti e la matricola Melito passa in vantaggio. La rete arriva grazie a una conclusione della Mirafiore con la palla che subisce una deviazione fondamentale per ingannare Giusy Ceravolo. A questo punto la mente, necessariamente, ritorna alle due precedenti sconfitte, con la consapevolezza che per tornare a casa con un risultato utile serve segnare, servono quei gol che sono mancati nelle due trasferte precedenti.

Le melitesi, con una rete di vantaggio, si chiudono per cercare di sfruttare le ripartenze, lasciando, di fatto, il pallino del gioco a Capalbo & co. Gli attacchi delle locresi, però, non suscitano gli effetti sperati, un film già visto, e sbloccarsi diventa uno spettro che spaventa le ragazze di Ferrara. Il momento no delle locresi viene riassunto alla perfezione da Gigia Capalbo, che con un miracolo della balistica colpisce con lo stesso tiro traversa e palo, con la palla che non vuole saperne di entrare. Una miriade di conclusioni si infrangono sulla difesa fino a quando, al minuto 13’, Federica Marino, trova il varco giusto e rimette la gara in parità. Si va al riposo con le amaranto che hanno tenuto il pallino del gioco per quasi tutto il primo tempo, sfiorando la rete in più di un’occasione anche dopo il pari; l’intervallo dovrà servire a sbloccare l’ingranaggio e portare a casa la vittoria. Nella seconda frazione di gioco, tutto diventa più facile visto che al 1’ minuto inizia lo Ierardi show; è proprio la crotonese a portare avanti lo Sporting grazie a un destro millimetrico che batte la Reda. A questo punto le ragazze allenate da Mister Olivieri devono scoprirsi e tentare di costruire gioco. La mossa non paga perché ancora per altre tre volte Checca Ierardi gonfierà la rete melitese, in particolare, al 3’ grazie a una palla rubata da Sara Borello, al 13’ su assist di una generosa Gigia Capalbo, e nel finale, al 19’ finalizzando magistralmente un contropiede amaranto. Nel mezzo, al 18’, da registrare la seconda marcatura melitese, stavolta ad opera della Imbesi, brava a finalizzare un azione costruita col portiere in movimento, ultima mossa delle biancorosse di evitare la sconfitta, giusta, per quello che si è visto in campo. La classifica delle locresi inizia a disegnare altri scenari, i 9 punti attuali non valgono il vertice, ma sono frutto di due importantissime vittorie consecutive, e domenica prossima, quando a Locri arriverà l’Iron Team di Palermo, seconda della classe, dovrà scendere in campo la squadra, tutta grinta e determinazione che conosciamo. A giocare quella gara dovrà esserci lo Sporting Locri, quello che sappiamo essere cinico e finalizzatore, la squadra che non si arrende mai alla mediocrità, ma che gioca ogni gara per trarre il massimo, proprio come oggi contro il Futsal Melito.