Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5: Serie C1, il punto sulla 5° giornata

Calcio a 5: Serie C1, il punto sulla 5° giornata

Barcollando – Zefhir Mega Five 5 – 1
Marcatori: 2 Tallarigo (B), Lo Riggio (B), Chiarella (B), Iozzo (B), Dieni (Z)

Tallarigo Giovanni

Il Barcollando supera per 5 – 1 lo Zefhir Mega Five nello scontro al vertice, ma il bello spettacolo a cui danno vita le due squadre passa in secondo piano di fronte a quanto accaduto a trenta secondi dal triplice fischio finale, quando il giocatore ospite Dieni in seguito ad uno scontro di gioco cade battendo con la testa sul terreno di gioco. Come ci comunica la società del Barcollando, il giocatore è stato prelevato da un’autoambulanza per gli accertamenti del caso.
La stessa società del Barcollando e tutta la redazione di calabriafutsal ci tengono ad augurare pronta guarigione al giocatore.
Venendo alla cronaca della gara, si parte con un Barcollando che prova sin da subito a mettere in difficoltà gli ospiti. La rete che sblocca l’incontro arriva al 16′ ed è siglata da Tallarigo. I padroni di casa riescono poi a concretizzare il raddoppio prima del rientro negli spogliatoi con Lo Riggio, che manda le squadre al riposo sul 2 – 0.
Nella ripresa lo Zefhir prova a rientrare in partita, ma i padroni di casa reggono bene e concedono poco agli ospiti, che anche quando riescono a trovare qualche varco trovano sempre uno Sperlì molto attento. A cinque minuti dal termine Carella prova la carta del portiere di movimento, ma i suoi vengono subito trafitti da Tallarigo, che sigla così la sua doppietta personale. Al 59′ lo Zefhir accorcia con Dieni, ma le velleità di rimonta degli ospiti vengono subito annullate dall’uno-due firmato tra il 61′ e il 62′ da Chiarella e Iozzo che fissano il punteggio sul 5 – 1 finale.

Città di Fiore – Polisportiva Futura 3 – 6
Marcatori: 2 Madia (CdF), Urso (CdF), 3 Votano (P), 2 Ecelestini (P), Martino (P)

Ecelestini Fabio 91 Futura

La Polisportiva Futura passa per 3 – 6 sul campo di un Città di Fiore molto combattivo, che ha messo in campo tutte le proprie risorse, ma che non è riuscito alla fine a strappare punti alla squadra di mister Alfarano. Ospiti che continuano dunque la propria striscia di imbattibilità, ma soprattutto si mantengono a punteggio pieno dopo cinque giornate.
Ospiti che sbloccano la partita dopo appena cinque minuti, lasciando presagire ad una fotocopia delle partite finora disputate. La squadra di mister Federico però non si perde d’animo e anzi si carica dopo la rete subita, iniziando a ringhiare su ogni singolo pallone e trovando la rete dell’1 – 1 con Madia. Nonostante la buona lena i padroni di casa devono però soccombere alle avanzate di Votano e compagni, che riescono a siglare altre due reti ed a portarsi sull’1 – 3. Prima del rientro negli spogliatoi il Città di Fiore accorcia le distanze ancora con Madia, che manda le squadre al riposo sul 2 – 3.
Al rientro in campo gli uomini di mister Alfarano, dopo la rete subita nel finale della prima frazione, entrano determinati a chiudere la partita e, nonostante la resistenza opposta dal Città di Fiore, nel giro di un quarto d’ora, trascinati dal duo Votano-Ecelestini (autori nella gara odierna rispettivamente di una tripletta e di una doppietta), siglano tre reti che portano il parziale sul 2 – 6. Trascinati dal proprio pubblico i padroni di casa continuano a non mollare e giocano anche la carta del portiere di movimento alla ricerca della meritata terza rete, che arriva con Urso, autore del goal del 3 – 6 su cui si conclude la partita.

Five Soccer Cz – Bovalino  4 – 3
Marcatori: Tavano (F), Posella (F), Capicotto A. (F), Mardente (F), 2 Cataldo (B), Baldissarro (B)

Mardente accordo

La Five Soccer supera il Bovalino per 4 – 3 grazie ad un goal di Mardente proprio nell’ultimo minuto di recupero, salendo così a quota 12 in classifica e staccando il Real Rogit, fermato sul pari dalla Maestrelli.
Avvio di gara favorevole al Bovalino, che dopo soli due minuti trova la rete del vantaggio grazie a Cataldo. La reazione della squadra di mister Brescia arriva però prontamente e porta alla rete di Tavano. Galvanizzati dall’1 – 1 i padroni di casa spingono e trovano anche il goal del vantaggio con Posella, che manda le squadre al riposo sul 2 – 1.
Il Bovalino non accusa il colpo della rimonta subita nella prima frazione e rientra in campo determinato a riequilibrare il punteggio. L’obiettivo viene raggiunto dopo qualche minuto, quando Cataldo dopo una bella triangolazione con un compagno di squadra supera l’estremo difensore locale, portando il parziale sul 2 – 2. L’inerzia della partita cambia ed è nettamente a favore del Bovalino, che al 45′ trova addirittura il goal della controrimonta, con Baldissarro che va a siglare il 2 – 3. La gioia del vantaggio dura però poco più di cinque minuti, perché al 51′ ci pensa Andrea Capicotto a ristabilire la parità. La Five Soccer premere alla ricerca dei tre punti, ma il Bovalino sembra reggere bene, fino all’ultimo minuto di recupero, quando Mardente trova il varco giusto ed insacca il 4 – 3 che consente ai padroni di casa di portare a casa i tre punti.

Maestrelli – Real Rogit  1 – 1
Marcatori: Marando (M), Cofone (R)

Cofone Mario 86 Rogit

RogitMaestrelli e Real Rogit si spartiscono la posta in palio, impattando per 1 – 1 sul campo dei reggini. Padroni di casa che tornano così a macinare punti, dopo i due stop consecutivi patiti contro Zefhir e Polisportiva Futura. Real Rogit che, invece, allunga a quattro la sua striscia di partite senza sconfitte e resta saldamente al quinto posto in classifica.
Prima frazione molto bloccata, con le due squadre che difficilmente riescono a trovare il varco giusto per impensierire la retroguardia avversaria. Nonostante si scorga qualche tentativo da parte dei due attacchi, i rispettivi estremi difensori fanno sempre un’ottima guardia e mandano le squadre al riposo a reti bianche.
Nella ripresa i ritmi iniziano ad alzarsi, grazie soprattutto alla rete che sblocca l’equilibrio, siglata da Cofone per il Real Rogit. La reazione della Maestrelli è però immediata ed in men che non si dica i padroni di casa giungono al pareggio grazie a Marando. Dopo il botta e risposta entrambe le squadre provano a portare a casa l’intera posta in palio, ma La Villa da una parte e Domenico Campana dall’altra abbassano la saracinesca e tengono il punteggio bloccato sull’1 – 1 fino al triplice fischio finale.

Sporting Club Corigliano – Futsal Enotria 2 – 4
Marcatori: De Luca (S), Lifrieri (S), 2 Brandonisio (E), Monterosso (E), Amendola (E)

Brandonisio Matteo Enotria

Il Futsal Enotria centra la seconda vittoria consecutiva, espugnando il campo dello Sporting Club Corigliano con il risultato di 2 – 4, portandosi così a quota nove punti, in zona play off. Padroni di casa che, nonostante la buona prova fornita quest’oggi, soprattutto nella ripresa, escono nuovamente sconfitti e restano ultimi in classifica a zero punti.
Le cose si mettono subito male per i padroni di casa che vengono puniti dopo soli sei minuti dalla rete del vantaggio dell’Enotria siglata da Monterosso. Lo Sporting Club prova ad imbastire una reazione, ma gli ospiti si abbassano molto bene e quando ripartono fanno male, come al 16′ quando Amendola mette dentro il raddoppio. Prima del termine della frazione i padroni di casa riescono a rientrare in partita grazie al goal di De Luca, che manda le squadre al riposo sull’1 – 2.
Galvanizzati dalla rete siglata nel finale della prima frazione, i locali rientrano in campo determinati ad impattare la partita. Gli sforzi della squadra di Busa vengono premiati al 7′, quando Lifrieri fa 2 – 2. Lo Sporting Club non si accontenta e cerca la rete che gli consentirebbe di completare la rimonta, ma è ancora una volta la squadra ospite a trovare la via del goal con Brandonisio, che tra il 13′ e il 16′ assesta un uno-due micidiale ai coriglianesi, che si ritrovano sotto 2 – 4 in un baleno. Lo Sporting Club si riversa in avanti per riaprire il match, ma Patruno si oppone come meglio non potrebbe e mette in cassaforte i tre punti per i suoi.

Amantea – Città di Vibo  3 – 1
Marcatori: 2 Motolese (A), Piluso (A), Russo (V)

motolese egidio 85  amantea

Dopo due sconfitte consecutive l’Amantea, nonostante le pesanti assenze di Pellegrino e di capitan Furano, ritrova i tre punti, superando per 3 – 1 sul proprio terreno di gioco il Città di Vibo e portandosi a quota sei punti in classifica e staccando gli avversari odierni.
Avvio di gara molto equilibrato tra le due squadre che sembrano avere più paura di perdere che voglia di vincere, almeno nelle prime battute. La calma piatta viene sbloccata dal goal di Piluso, che porta in vantaggio i padroni di casa. La risposta del Città di Vibo non si fa attendere e si concretizza nella rete di Russo, che ristabilisce la parità. La prima frazione non regala altri spunti degni di nota e si va all’intervallo sull’1 – 1.
Nella ripresa sono i padroni di casa ad aumentare i giri alla ricerca dei tre punti. Gli ospiti, dal canto loro, iniziano a calare alla distanza e vengono trafitti dalla rete del 2 – 1 siglata da Motolese. Il Città di Vibo accusa il colpo e non sembra in grado di mettere in piedi una reazione; gli uomini di mister Prati allora ne approfittano per mettere la parola fine sul match, grazie alla seconda rete di giornata di Motolese, che fissa il punteggio sul 3 – 1 finale.

Roglianese – Futsal Kroton  6 – 3
Marcatori: 3 Perri M. (R), 2 Gervasi (R), Stumpo (R), 2 F. Arcuri (K), Basile (K)

Perri

La Roglianese trova la prima storica vittoria in Serie C1, battendo con il punteggio di 6 – 3 il Futsal Kroton, che interrompe così la sua striscia positiva di vittorie che proseguiva da due giornate.
Padroni di casa che sono consapevoli dell’importanza della sfida odierna in ottica salvezza, ma che vengono freddati dopo soli tre minuti dalla rete del vantaggio ospite siglata da Fabio Arcuri. La squadra di casa non si demoralizza e l’impegno profuso viene premiato dal goal di Manuel Perri al 9′, che riporta il risultato in parità. La Roglianese continua a macinare gioco e riesce a completare la propria rimonta grazie al goal di Stumpo. Proprio nell’ultimo minuto prima del rientro negli spogliatoi arriva però la seconda rete di giornata di Arcuri, che manda le squadre al riposo sul 2 – 2.
La rete subita nel finale della prima frazione sembra far vacillare i padroni di casa, che dopo soli tre minuti dal rientro in campo vengono trafitti dalla rete di Basile, che completa la controrimonta dei pitagorici. Ancora una volta però gli uomini di mister Sicilia non si perdono d’animo e reagiscono prontamente allo svantaggio, trovando al 7′ la via del 3 – 3 con Manuel Perri. E’ ancora lo stesso attaccante locale all’11’ a firmare l’ennesimo capovolgimento di risultato, infilando l’estremo difensore ospite e portando il parziale sul 4 – 3. L’inerzia della partita tutto ad un tratto è cambiata ed il Futsal Kroton nel tentativo di riacciuffare il pari prova la carta del portiere di movimento, che però non dà i risultati sperati, perché al 27′ Gervasi allunga per i suoi. Lo stesso Gervasi si ripete al primo minuto di recupero chiudendo definitivamente i giochi e  fissando il punteggio sul 6 – 3 finale, che regala la prima vittoria stagionale alla Roglianese.
L’allenatore della Roglianese, Sicilia, ci tiene a dedicare la prima storia vittoria della Roglianese nel massimo campionato regionale al capitano Minardi, indirizzandogli un plauso per la professionalità ed il supporto che mostra costantemente alla squadra nonostante lo scarso utilizzo.