Home / Sport Strillit / ALTRO CALCIO / Crotone, concluso il torneo “Calcio a colori”

Crotone, concluso il torneo “Calcio a colori”

Si è concluso questa mattina al Palamilone il torneo “Calcio a Colori” promosso dalla Coop Kroton Community, dalla Coop Agorà Kroton, dalla Coop Baobab e dalla Prociv Isola di Capo Rizzuto e sostenuto dal Comune di Crotone, dalla Prefettura e dalla Questura.

Come si dice in gergo, il risultato finale è stato bugiardo.

Non per la tirata vittoria ai rigori della squadra di Kroton Community su quella della “Ubuntu”, i tempi regolamentari si erano conclusi sul tre a tre, ma per il fatto che, considerate le finalità della iniziativa, tutte le squadre hanno vinto come ha avuto modo di sottolinare il prefetto di Crotone Maria Tirone al momento della premiazione finale.

Hanno vinto tutti perché il calcio è stato solo un pretesto per affermare i principi di uguaglianza e di solidarietà che queste meritorie associazioni, che fanno parte dello SPRAR (sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati), valorizzano ogni giorno con la loro azione sul territorio.

Un torneo di calcio per dire l’accoglienza deve essere integrata, superando la distribuzione di vitto ed alloggio, e prevedere per quanti arrivano da territori lontani anche azioni di informazione, di accompagnamento e di assistenza.

Principi fondamentali che si possono raccontare ed affermare anche dando un calcio ad un pallone come hanno fatto i rappresentanti delle squadre di Agorà, Baobab, Prociv, Kroton Community, Ubuntu, Sovereto e della Questura i cui colori, non solo quelli delle maglie, pur essendo diversi erano perfettamente integrati fra di loro nel nome dello sport e dell’uguaglianza.

Se da un lato c’è stata piena intesa per la parte tesa a costruire e rafforzare la cultura dell’accoglienza presso la comunità cittadina non è mancato l’impegno sul versante agonistico con partite che anche dal punto di vista tecnico sono state piacevoli come la finale tra Kroton Community e Ubuntu risoltasi solo ai rigori dopo una gara tirata ed incerta fino alla fine.

Tutte le squadre sono state premiate dal prefetto di Crotone Maria Tirone e dall’assessore allo sport del Comune di Crotone Claudio Molè che con l’assessore alle Politiche Sociali Filippo Esposito ha seguito la manifestazione alla quale l’amministrazione Vallone non ha voluto fare mancare la vicinanza proprio per le finalità espresse.

Nel suo intervento l’assessore allo Sport Molè nel ringraziare per l’impegno tutti i partecipanti ha sottolineato come il valori dello sport richiamino quelli dell’uguaglianza ed ha evidenziato come l’amministrazione Vallone stia puntando molto sullo sport attraverso la costruzione di impianti polivalenti nei quartieri della città, ultimi in ordine di tempo, quelli recentemente inaugurati a Lampanaro ed a Farina.