Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley femminile, Metal Crotone ko all’esordio in campionato contro la corazzata Lamezia

Volley femminile, Metal Crotone ko all’esordio in campionato contro la corazzata Lamezia

Nel primo impegno di campionato stagionale la Metal Carpenteria Crotone non riesce a sovvertire il pronostico e si arrende alla corazzata Lamezia, squadra costruita per vincere il campionato a mani basse. Eppure nella difficile trasferta di sabato scorso le ragazze di mister Asteriti non hanno affatto sfigurato, uscendo dal campo a testa alta. Sono diverse le indicazioni venute fuori da questo match, il tecnico pitagorico ha tanto lavoro da fare ma è anche vero che la squadra ha ancora enormi margini di miglioramento. Finisce 3-0 per le lametine, ma già dal prossimo match le pitagoriche vogliono iniziare a far punti e piazzarsi nei primi posti della classifica. Asteriti per la prima schiera in cabina di regia la nuova arrivata Marta Negroni, il capitano Bitonti opposto, Cosentino e De Franco centrali, Malena e Cesario martelli con Marianna Pacecca libero. Dall’altra parte invece la Yamamay di mister Guzzo propone De Silva opposto, Flores alzatrice, Torcasio e Mercuri centrali, Bonfiglio e Girifalco in posto 4 e Spaccarotella libero. Partono subito bene le padrone di casa che si portano sul 7-3 e costringono mister Asteriti a chiamare il primo time-out della gara. Lamezia prende il largo e il secondo tempo del tecnico crotonese arriva 16-9, arrivano quattro punti consecutivi per la Metal Carpenteria ma il primo parziale termina col risultato di 25-18. Nel secondo set le crotonesi non riescono mai ad entrare in partita, aumentano gli errori mentre la Yamamay gioca una partita ordinata e chiude 25-13 senza soffrire più di tanto. Il vero Crotone si vede soprattutto nel terzo set, si gioca punto a punto, Asteriti ritrova una grande squadra e il parziale è incerto fino alla fine. Lamezia riesce ad imporsi col minimo scarto, 25-23, ma la Metal  Carpenteria ritorna a casa con la consapevolezza di poter crescere ancora tanto e magari giocare una partita diversa nel girone di ritorno al Palakrò. Già nelle prossime ore si ritornerà in palestra, Crotone quest’anno è una squadra ricca di scommesse, basta guardare che in campo contro Lamezia sono scese giocatrici giovanissime come Aurora Cesario, classe 2001, e Marianna Pacecca (’99) in un ruolo delicatissimo come quello del libero. Ragazze che non possono che migliorare e che potranno dare un grandissimo contributo alla squadra.