Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Pallanuoto: Tubisider Cosenza ko anche a Rapallo

Pallanuoto: Tubisider Cosenza ko anche a Rapallo

Rapallo Pallanuoto – Città di Cosenza Tubisider 14-13 (1-1,6-4,3-3,4-5)
Rapallo Pallanuoto: Lavi, Abbate, Sgrò, Avegno(2), Sessarego, Zanetta, Tankeeva(2), Criscuolo S.(1), Mori(1), Criscuolo C.(1), Cotti(6), Ioannou(1), Risso. Allenatore: Luca Antonucci.
Città di Cosenza Tubisider: Nigro, Citino, Gallo, De Mari, Vitaliti(1), Gil Sorli(6), Marani, Nicolai, Arancini(2), Zaffina, Motta(1), D’Amico(3). Allenatore: Andrea Posterivo.
Arbitri: Ricciotti e Riccitelli di Roma.
Note: uscita per limiti falli, Zaffina (Città di Cosenza Tubisider). 14 falli a favore Rapallo Pallanuoto, 5 a favore Città di Cosenza Tubisider.
La Città di Cosenza Tubisider neanche questa volta è riuscita a conquistare i primi punti della stagione, incappando nella terza sconfitta consecutiva, ma dalla quale come nelle precedenti è uscita a testa alta. La compagine cosentina è stata superata in trasferta dal Rapallo Pallanuoto per 14-13, al termine di una gara equilibrata e combattuta, dalla quale sono emersi miglioramenti sul piano del gioco per le ragazze allenate da Andrea Posterivo, a conferma che l’intesa fra le giocatrici cresce. Resta però il fatto che di punti in tasca purtroppo ancora nulla, ma questa volta anche per la direzione di gara della coppia Ricciotti – Riccitelli, con il secondo che come contro l’Orizzonte Catania, ha decisamente penalizzato le ragazze calabresi, con delle decisioni alquanto discutibili che alla luce del risultato finale, hanno pesato sull’esito dell’incontro. Fischiare una miriade di falli ben 14 a sfavore e solo cinque a favore, lascia perplessi. Anche in questa gara la formazione calabrese ha fatto vedere delle buone cose contro un’avversaria ostica, rimanendo in partita fino alla fine, non mollando mai neanche nelle difficoltà, a testimonianza della voglia e del desiderio di conquistare punti. Resta ancora una volta il rammarico per l’esito finale, anche per come maturato. Prime reti in campionato per la “nuova” Agnese D’Amico autrice di una tripletta e per Roberta Motta, una rete al suo attivo, l’unica delle confermate della passata stagione ad avere finora realizzato, in attesa che anche le altre ritrovino la via della rete. Un avvio di campionato che si sta rivelando difficoltoso per la Città di Cosenza Tubisider, ma che sicuramente non compromette assolutamente nulla, in quanto di incontri da disputare ce ne sono ancora molti, certo prima ci si tirerà fuori dalle secche della classifica meglio sarà. Bisognerà continuare a lavorare sodo e credere nelle proprie potenzialità, il tempo per recuperare non manca, così come non mancano impegno, volontà e voglia di fare. In classifica, Città di Cosenza Tubisider in condominio con Sis Roma e Firenze.