Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, Serie C2/B: Elettromega Polistena in testa, campionato equilibrato

Calcio a 5, Serie C2/B: Elettromega Polistena in testa, campionato equilibrato

Come da premesse di inizio campionato il torneo si presenta incerto ed equilibrato tant’è che, ogni gara può riservare una sorpresa. Della coppia di testa della precedente giornata solo una centra il massimo dei risultati isolandosi in vetta alla classifica, stiamo parlando dell’Elettromega Polistena che, vince in scioltezza il derby sul campo dei cugini. Nel match più atteso Fantastic Five Siderno ed Andrè non si fanno del male dividendosi la posta in palio. Un punto a testa anche in quel di Laganadi tra la compagine di casa e l’ambiziosa Edilferr Cittanova a conclusione di una sfida dove ad avere rimpianti sono i locali. Incredibile 10 a 9 tra Serra e Roccella in una gara che, ha entusiasmato i tanti spettatori presenti. Prime vittorie stagionali per Sensatione e Virtus. La prima travolge la Bulldog Vibo mentre, il team di Cinquefrondi non concede scampo al Bova Marina.

POLISTENA – ELETTROMEGA POLISTENA  1 – 6

Marcatori: Valenzise per il Polistena. Taverna, A. Varamo (2),Mileto, Quaranta, Ferraro

Varamo Andrea Elettromeg Polistena

Il risultato finale è il più chiaro commento all’andamento di un derby che, ha visto in campo una sola squadra. Dopo l’exploit di Roccella c’erano molte aspettative sul quintetto di casa chiamato a stabilire la supremazia cittadina contro i rivali dell’Elettromega. La realtà ha contrapposto una squadra evanescente ad avversari determinati e solidi capaci di blindare i tre punti già nei primi 30’. Nella prima frazione, infatti, il Polistena da subito rimane invischiato nella ragnatela di Varamo e compagni primi su tutti i pallone e spietati nel concretizzare quattro reti contro la sola del locale Valenzise. Nel secondo tempo ci si attende una concreta reazione dal quintetto di casa invece, non cambia nulla. L’Elettromega gestisce il rassicurante vantaggio ampliandolo con ulteriori due reti svilendo definitivamente le residue chance dei cugini.

FANTASTIC FIVE SIDERNO – ANDRE’  2 – 2

Marcatori:Iannopollo (FF), Fiorenza (FF), Celia (A), Castanò (A)

FF SIDERNO

Gran bella partita andata in scena a Siderno tra la Fantastic e l’Andrè con un pareggio sostanzialmente giusto. Primo tempo di studio, molto tattico con contrasti decisi ma corretti. E’ la squadra di casa al quindicesimo a sbloccare la gara grazie ad un tiro secco e preciso da fuori di un encomiabile Iannopolllo allenatore-giocatore della Fantastic. In attesa dei rienti di Gimondo e Spanò è lui ad guidare sapientemente da dietro i sidernesi annullando nella prima frazione l’ottimo Castanò. Preso il gol Celia e Santise cercano di guidare gli ospiti che sono poco pungenti ed la prima frazione si chiude col vantaggio minimo della Fantastic. Nella ripresa i ritmi sono più alti con le squadre più vivaci. Il primo quarto d’ora è di marca casalinga con Vitale prima e Fiorenza due volte che sprecano. Punizione dal limite di Fiorenza che a cucchiaio sulla barriere prende l’incrocio dei pali ma l’appuntamento col goal è rimandato a metà ripresa con un tiro da punta di fuori. Partita finita? Assolutamente no e l’Andre da ottima squadra si sveglia ed approfittando di tre minuti di sbandamento dei padroni di casa accorcia prima con Celia e tre minuti dopo Castanò al 54 esimo realizza il pareggio. Negli ultimi sei minuti emozioni e occasioni clamorose da entrambe le parti con le due squadre più lunghe ed i portieri protagonisti. Finisce col 2a2 tra due squadre che sicuramente saranno protagoniste in campionato. (A.S. Luca Sarroino)

LAGANADI – EDILFERR CITTANOVA  5 – 5

Marcatori:3′ Cosoleto (EC), 7′ Messineo (L), 10′ Calafiore (L), 11′ Postorino (L), 15′ Startari (EC), 17′ Calafiore (L), 20′ Cosoleto (EC), 26ì’ Foti (EC), 27′ Calafiore (L), 28′ Foti (EC)

Laganadi Cittanova

Il risultato finale ha, per il Laganadi, l’amaro sapore di una occasione perduta. L’incontro caratterizzato da diversi errori di mira, ha riservato tutte le sue emozioni nei primi 30’ nei quali, le squadre, senza alcun tatticismo, si sono affrontate a viso aperto concretizzando le dieci reti finali. Ad aprire le danze sono gli ospiti con Cosoleto ma, nello spazio di 4’ il Laganadi ribalta l’esito portandosi sul 3 a 1. Il Cittanova, più vivo che mai con la marcatura di Startari torna in partita ma, dopo appena 2’ ci pensa Calafiore a smorzarne la foga siglando il 4 a 2. In questo frangente i padroni di casa, sembrano potere assestare il colpo del k.o. ma, i due tiri liberi assegnati vengono entrambe sbagliati ridando smalto agli ospiti che, con Cosoleto realizzano il 4 a 3. La Edilferr sfrutta il momento favorevole e con Foti impatta il punteggio. Lo sfavillante primo tempo non finisce in quanto, prima del riposo si assiste al nuovo botta e risposta tra Calafiore e Foti sancendo di fatto la parziale fine delle ostilità. Nella ripresa le squadre palesano una migliore fase difensiva condita da spigolosi falli tattici. Questo atteggiamento penalizza il Laganadi che, intorno alal metà della ripresa si vede assegnare contro due tiri liberi. Il Cittanova, non volendo essere da meno dei padroni di casa, spreca queste ghiotte opportunità confermano il pareggio maturato. In pieno recupero è il Laganadi a giungere al tiro libero ma, essendo il festival delle occasioni mancate i padroni di casa non infieriscono steccando quest’ultimo acuto.

SERRA – ROCCELLA  10 – 9

Marcatori: Gregorio De Caria (5), L. Zaffino (2), D.Zaffino (2), Ciconte per il Serra

Serra Roccella

Tutto può dirsi, ma non che in Futsal Serra-Roccella, valida per la quarta giornata del campionato di serie C2, girone “B”, siano mancati i gol. Alla fine, però, hanno prevalso meritatamente i padroni di casa che, dopo la sconfitta di una settimana fa in quel di Sant’Andrea dello Jonio, portano a casa il secondo successo stagionale. Partono bene i ragazzi di mister Pisani, che vanno vicini al vantaggio con Gregorio De Caria, pericoloso in due occasioni, ma il portiere ospite si supera. Alla prima occasione i reggini passano in vantaggio grazie alla rete messa a segno da Agostino. Il Futsal Serra, però, non ci sta e tenta in tutti modi di riportare il risultato in equilibrio. Le occasioni dei padroni di casa si traducono in un nulla di fatto, fino a quanto sempre De Caria, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, non segna realizzando la rete del momentaneo 1-1. Da li a poco, però, il Roccella si riporta nuovamente in avanti di un gol con Lombardo, ma ci pensa sempre lui, Gregorio De Caria, a riportare a galla la squadra del patron Domenico Mangiardi con un tiro da fuori che non lascia scampo a Fiorenza. De Caria che sembra essere in giornata di grazia e si ripete subito dopo portano il Futsal Serra in avanti di una rete. La gioia dei padroni di casa dura, però, pochissimo, giusto il tempo di consentire ai reggini di ristabilire la parità numerica con Lombardo. Roccella che, subito dopo, passa nuovamente in vantaggio sugli sviluppi di un calcio di punizione. Nei minuti finali, però, Ciconte si procura e realizza un calcio di rigore per il 4-4, poi Domenico Zaffino entra e sigla la marcatura numero 5 dei biancoverdi e, quasi allo scadere, è Lucio Zaffino ad inventarsi un tiro da fuori che si insacca all’angolino: portiere che può solo guardare, mentre dal pubblico di casa arrivano applausi a scena aperta per la straordinaria rete messa a segno dal numero 14 locale. La prima frazione si conclude con il Futsal Serra sopra di due gol. Nella ripresa, succede praticamente di tutto con ben nove marcature siglate nel complesso: quattro quelle dei ragazzi di Pisani (D.Zaffino, L.Zaffino e Gregorio De Caria (2)) e cinque, invece, quelle degli ospiti per il definitivo 10-9.

SENSATION PROFUMERIE – BULLDOG VIBO  7 – 2

Marcatori:Minnella (3), Simari (2), Sergi e Roccisano per la Sensation. Mandarano (2) e Russo per la Bulldog

Simari Marcello Sensation

Se giochi con attenzione e concentrazione, se ci metti anche la qualita’ nelle giocate decisive, se ci aggiungi una presenza tattica e fisica di livello, allora il risultato finale non può che essere uno: bel calcio e vittoria. Questo e’ stato per la Sensation Gioiosa il quarto turno del campionato di C2, avversari i giocatori di Bulldog Vibo.Mister Ragona, abile nel disporre sul campo una formazione accorta e ben assortita, ha più di un motivo per essere soddisfatto. Per i tre punti, innanzitutto: la prima vittoria in campionato della Sensation C5, meritata e convincente, e’ fondamentale per la classifica e per il morale. Per la qualità oggettiva di alcuni nuovi acquisti, in secondo luogo: Simari, migliore in campo con due gol di pregevole fattura ed un assist vincente, piedi buoni al servizio del collettivo, un under 18 con tempi di gioco e intelligenza da veterano; Minnella, qualità e precisione nel tiro in porta, abilissimo nell’accelerare la manovra e nel creare la superiorità in campo. Per l’organizzazione e la tenuta complessiva, infine: i ragazzi di Mister Ragona stanno diventando una squadra, con gli equilibri giusti e la solidarietà reciproca che rendono vincenti i collettivi, con la qualità (alcune azioni stasera ne hanno fatta vedere davvero tanta) che ti fa superare ostacoli ed avversari.Parte forte la compagine di casa, dominatrice della prima frazione di gara: grande determinazione nell’approccio alla partita, manovra veloce e puntuale, ottime giocate in fase offensiva. Da qui, in soli quindici minuti, i bei gol di Minnella (dribbling spalle alla porta e tiro rapidissimo di destro), Simari (sinistro imparabile dopo aver saltato in agilità il diretto marcatore) e ancora Minnella (abilissimo a sfruttare un errore in fase di ripartenza del portiere avversario) – intervallati dal gol dell’1-2 a favore dei Bulldog Vibo, arrivato casualmente su involontario assist in scivolata di Morabito. Roccisano Antonio SensationRoccisano Antonio SensationIl primo tempo, controllato abilmente dalla squadra di casa, si conclude con il 4-1 del neo entrato Sergi, bravo a insaccare da dentro l’area al termine di una carambola fortunata. Nel secondo tempo, la squadra ospite entra in campo con tutt’altro piglio. Pressing alto e attacchi veloci nel tentativo di riaprire la sfida: ma la Sensation regge bene l’urto e aumenta il proprio vantaggio con uno splendido gol di Simari (ancora lui), bravo nel rubare palla a centrocampo nell’involarsi di forza verso la porta vibonese. Dopo l’immediato 2-5 dei Bulldog Vibo, ci pensa Minnella a chiudere la partita poco oltre il 20′ depositando il pallone in rete dopo un’azione insistita e coraggiosa da parte di Simari. Il finale regala pochi imprevisti: Bulldog Vibo ci prova piu’ volte con il portiere di movimento, Sensation Gioiosa risponde puntualmente in contropiede. Il gol del 7-2 e’ di Roccisano, preciso nello spingere il pallone nella porta vuota; la rete del definitivo 7-3, infine, arriva nei minuti di recupero grazie ad una bella azione di Bulldog Vibo, con una Sensation in formazione assolutamente inedita e piena di giovanissimi al loro primo minutaggio nel campionato in corso. Adesso, occorre dare continuità alla crescita della squadra gioiosana, ottenendo anche i risultati necessari a portare la Sensation nei quartieri alti della classifica. Le prospettive sono assolutamente incoraggianti: la Sensation Gioiosa e’ una squadra giovane, tecnica, con grande entusiasmo, una squadra che ha solo bisogno di raggiungere una sua identità compiuta e di sfruttare al meglio l’ottimo potenziale a disposizione . (A.S. Ierinò Francesco)

VIRTUS – BOVA MARINA  6 – 2

Marcatori: 8′ Commisso, 10′ Cannizzaro, 24′ Cannatà, 40′ Larosa, 45′ Casile (BM), 50′ Santisi (BM), 55′ Fiumara, 58′ Cannizzaro

Cannizzaro NinoPrimo sorriso stagionale per la squadra di mister Sansotta che, manifestando i decisi miglioramenti scarica tutto il proprio impeto sui malcapitati del Bova marina. La Virtus con pregevoli giocate collettive irretisce gli avversari colpiti due 10’ due volte da Commisso e Cannizzaro. La squadra di casa costruisce diverse occasioni da goal archiviando la prima frazione sul risultato di 3 a 0. Nel secondo tempo i locali, continuano a dominare la scena maturando il quarto goal con Larosa. A questo punto mister Vazzana rompe gli indugi e schiera il Bova con il portiere di movimento. Questa nuova tattica disorienta i padroni di casa che, perdono parzialmente i punti di riferimento ed incassano due reti. La Virtus non si prendere dall’ansia ed anche approfittando degli spazi concessi con Fiumara, realizza la rete della tranquillità. Il Bova alza bandiera bianca e la compagine di casa ne approfitta per infierirei nuovamente con la personale doppietta di Cannizzaro.

calabriafutsal.it