Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, Serie C1: Polisportiva Futura straripante nel derby, quattro su quattro Zephir

Calcio a 5, Serie C1: Polisportiva Futura straripante nel derby, quattro su quattro Zephir

Zefhir Mega Five – Città di Fiore  6 – 1
Marcatori: Martino (Z), Latella (Z), Zoccali (Z), Pratticò (Z), Spanò (Z), autorete, Arcuri (CdF)

Martino

Lo Zefhir fa quattro su quattro grazie alla vittoria interna per 6 – 1 sul Città di Fiore, che consente alla squadra di mister Carella di rimanere in vetta alla classifica a punteggio pieno.
Avvio folgorante dei padroni di casa che con un gran forcing iniziale sbloccano subito la partita portandosi avanti di due reti. La squadra ospite prova a reagire, tenendo un pò di più in mano il pallino del gioco e cercando di impensierire l’attentissimo Tamiro. I padroni di casa però non si limitano a gestire il parziale e prima del rientro negli spogliatoi siglano altre due reti che consentono loro di andare al riposo sul risultato di 4 – 0.
Nella ripresa gli uomini di mister Federico rientrano in campo determinati a riaprire l’incontro, ma Tamiro sbarra ancora una volta la strada ai progetti di rimonta del Città di Fiore. Squadra di casa che continua la sua opera nei minuti successivi, trovando la via del goal in altre due occasioni e portando il parziale sul 6 – 0. Negli ultimi minuti però Tamiro deve arrendersi al tentativo di Arcuri, che sigla la meritata rete della bandiera in favore del Città di Fiore.
Nel post-partita l’allenatore del Città di Fiore, Federico, ci tiene a ringraziare lo Zefhir per l’ospitalità mostrata quest’oggi.

Futsal Enotria – Roglianese 4 – 2
Marcatori: Mirante G. (E), Mirante M. (E), Borello (E), Monterosso (E), Baldino (R), Fialà (R)

Mirante Peppe Marco

Il Futsal Enotria ritrova il sorriso ed i tre punti, superando tra le mura amiche la Roglianese con il punteggio di 4 – 2. Con questa vittoria la squadra di mister Romano si porta così a quota 6 punti in classifica. Roglianese che, dal canto suo, nonostante rimanga all’asciutto in campionato, riceve comunque gli elogi del proprio allenatore, che si ritiene soddisfatto della prestazione della squadra, affermando che i suoi sembrano sul punto di trovare il giusto amalgama per iniziare a raccogliere qualche buon risultato.
Venendo alla cronaca della partita, le squadre danno vita ad una fase in cui lo spettacolo non fa da protagonista, con la Roglianese che si difende bene dalle avanzate dei padroni di casa. I locali riescono però a trovare la rete del vantaggio al 20′ grazie a Giuseppe Mirante, che insacca l’1 – 0. Il resto della prima frazione trascorre senza troppi sussulti e le squadre vanno al riposo con l’Enotria avanti di una rete.
Nella ripresa i ritmi continuano ad essere bassi, ma il campanello d’allarme per i padroni di casa arriva al quinto minuto, quando Baldino trova la rete del pareggio per la Roglianese. La reazione degli uomini di Romano è veemente e si concretizza dopo appena un minuto, con la rete dell’altro Mirante, Marco, che riporta l’Enotria sopra di un goal. A questo punto i locali sembrano padroni del campo e tra il 15′ ed il 19′ chiudono i conti con un uno-due firmato Borello-Monterosso che porta il parziale sul 4 – 1 e serve ad ipotecare i tre punti. Al 23′ la rete di Fialà serve solo per le statistiche, nonché per fissare il punteggio sul 4 – 2.

Amantea – Five Soccer Cz  0 – 3
Marcatori: 2 Zurlo, Leone

Zurlo Emanuele

La Five Soccer espugna il campo dell’Amantea con un secco 0 – 3, conquistando così tre punti che gli consentono di rimanere nelle zone alte della classifica.
Avvio di gara molto lento e condizionato dal caldo asfissiante presente quest’oggi ad Amantea, che non consente alle due squadre di esprimersi al meglio. Il vantaggio, in ogni caso, lo trova la Five Soccer, che al 14′ con Zurlo sblocca il punteggio in proprio favore. Successivamente, la squadra di mister Brescia prova a raddoppiare, ma è troppo sprecona sotto porta e si va al riposo sullo 0 – 1.
Nella ripresa i ritmi iniziano un pò ad alzarsi, con l’Amantea che cerca di trovare il guizzo giusto per il pari e la Five Soccer che gestisce il punteggio e prova a far male alla ricerca del raddoppio. Occasioni che si succedono da una parte e dall’altra, ma a trovare la via della rete è ancora una volta la squadra ospite, che al 29′ chiude i conti grazie al goal di Leone. Nel recupero ci pensa poi ancora Zurlo ad arrotondare il punteggio, fissandolo sullo 0 – 3 finale.

Real Rogit – Sporting Club Corigliano  3 – 0
Marcatori: Amodeo, Cofone, Graziano

Graziano Rogit 16 11 13

Il Real Rogit inanella la terza vittoria consecutiva, superando per 3 – 0 lo Sporting Club Corigliano. Ospiti che, nonostante la discreta prova offerta quest’oggi, non sono riusciti a portare a casa il primo punto del loro campionato e restano fermi in coda alla classifica assieme alla Roglianese.
Primo tempo in cui il copione sembra chiaro sin da subito, con i padroni di casa che provano a fare la partita e lo Sporting Club che prova a far male di ripartenza. I piani del Real Rogit per arrivare ai tre punti sembrano filare ancor più lisci quando Amodeo e Cofone consentono alla squadra di mister Crucedi di concludere il primo tempo in vantaggio per 2 – 0 grazie alle loro reti.
Nella ripresa lo Sporting Club Corigliano prova a tirar fuori una reazione alla ricerca del goal che riaprirebbe la partita, ma il Real Rogit ed il suo estremo difensore fanno buona guardia. La partita viene poi chiusa definitivamente dalla rete di Graziano, che arrotonda il punteggio sul 3 – 0.

Bovalino – Barcollando  1 – 5
Marcatori: Avarello (Bo), 2 Lo Riggio (Bar), 2 La Salvia (Bar), Chiarella (Bar)

Lo Riggio Antonio

Il Barcollando espugna il campo del Bovalino con un roboante 1 – 5 che gli consente di salire a quota 12 punti in classifica.
L’avvio di gara sembra presagire bene per i padroni di casa, che dopo soli tre minuti ottengono un calcio di rigore per l’atterramento di Giovanni Avarello. E’ lo stesso bomber di casa a presentarsi dal dischetto ed a superare Sperlì per l’1 – 0 del Bovalino. La squadra di Carrozza prova a reagire subito ed inizia a macinare gioco. La buona lena degli ospiti viene premiata al 23′ quando Lo Riggio riesce a trovare la via del pareggio. Nell’occasione, tuttavia, ci sono forti proteste da parte dei padroni di casa, che sostengono che la palla fosse entrata dall’esterno della rete a causa di un buco. Segue il time-out chiamato dal mister di casa; time-out durante cui però proseguono le proteste dei giocatori amaranto, che rientrano in campo un pò troppo nervosi. La poca tranquillità gioca un brutto scherzo al Bovalino, che al 27′ viene punito ancora da Lo Riggio, che con un tap-in sul secondo palo completa la rimonta per il Barcollando. Prima del rientro negli spogliatoi i padroni di casa avrebbero però l’opportunità di ristabilire la parità, grazie ad un tiro libero concesso per fallo su Pipicelli. Alla trasformazione si presenta Giovanni Avarello, che però è sfortunato nel vedere il suo tiro incocciare la traversa, sbattere sulla linea, per essere poi allontanato dalla difesa. Si va dunque al riposo sull’1 – 2.
In avvio di ripresa il Bovalino prova ancora a rientrare in partita, ma al 36′ Chiarella inventa un gran tiro da centrocampo che si infila sotto l’incrocio per l’1 – 3 del Barcollando. I padroni di casa accusano il colpo e dopo appena un minuto arriva anche l’1 – 4 di La Salvia. Il Bovalino ci mette un pò per riorganizzare le idee, consentendo così agli ospiti di tenere sotto controllo il punteggio e di far trascorrere i minuti. Gli amaranto crollano poi nel finale, quando ancora La Salvia va in rete, fissando il punteggio sull’1 – 5.

Città di Vibo – Futsal Kroton  2 – 3
Marcatori: Paternl (V), Policaro (V), 3 F. Arcuri (K)

Arcuri Fabio F Kroton

Seconda gioia consecutiva per il Futsal Kroton, che dopo la storica prima vittoria in Serie C1 della scorsa settimana ai danni dell’Enotria, si ripete quest’oggi sul campo del Città di Vibo, che esce sconfitto per 2 – 3.
Prima frazione che vede partire meglio la squadra di casa, brava a portarsi in vantaggio dopo 10′ grazie al goal di Paternò. La reazione del Futsal Kroton è però immediata e produce tra il 13′ e il 15′ la doppietta di Fabio Arcuri, che ribalta il punteggio e lo porta sull’1 – 2. Il resto della prima frazione è molto equilibrato, con le due squadre che si danno battaglia, ma che non riescono a trovare la via del goal.
Al rientro dagli spogliatoi il Città di Vibo riparte come aveva fatto nei primi minuti di gara, con una grande pressione che viene premiata dal goal di Policaro all’8′. L’inerzia della partita cambia e sono i padroni di casa a cercare con maggiore insistenza la vittoria, ma la retroguardia pitagorica si difende come meglio non potrebbe. In occasione di una ripartenza arriva però la beffa per i vibonesi, che vengono puniti al 20′ da un contropiede perfettamente finalizzato ancora da Fabio Arcuri, che sigla così la sua tripletta personale. Nel finale i locali provano a giocare la carta del portiere di movimento, ma il muro eretto dal Futsal Kroton regge e gli ospiti riescono dunque a condurre in porto il 2 – 3 fino al triplice fischio dell’arbitro.

Polisportiva Futura – Maestrelli 9 – 1
Marcatori: 5 Votano (P), Ecelestini (P), Martino (P), Lo Giudice (P), Rappocciolo (P), Mauro (M)

Votano Futura

Neanche il derby reggino scalfisce i nervi di una Polisportiva Futura sempre più straripante, che si impone per 9 – 1 sulla Maestrelli, mantenendosi a punteggio pieno dopo quattro giornate di campionato ed arrivando a quota 40 reti siglate.
Primi minuti di gara con una Maestrelli tonica, che prova a mettere in difficoltà con il pressing i padroni di casa. Alfarano decide allora di chiamare time-out dopo nemmeno cinque minuti. Il break giova alla Polisportiva, che in uscita dal time-out sale in cattedra e con ben tre reti in pochi minuti indirizza la partita in maniera abbastanza netta. La reazione della Maestrelli si concretizza in una punizione calciata da Mauro, che sbatte su Ecelestini e si insacca alle spalle dell’estremo difensore locale. Si va dunque al riposo sul 3 – 1.
Nella ripresa però non c’è assolutamente storia, perché i padroni di casa affondano il colpo e concretizzano le occasioni a loro disposizione. La Polisportiva Futura, trascinata da un Votano in giornata di grazia, autore di cinque reti che gli consentono di salire a quota 14 nella classifica marcatori, dilaga e chiude la contesa sul 9 – 1 finale.