Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, Serie A: Sardegna amara per il Fabrizio

Calcio a 5, Serie A: Sardegna amara per il Fabrizio

Il Città di Sestu batte un ostico Fabrizio Corigliano e lo scavalca in classifica portandosi a quota sette. Per la quarta giornata va di scena al PalaSestu la sfida tra il Città di Sestu ed il Fabrizio Corigliano. Entrambe le neo promosse affrontano l’impegno dopo le sconfitte di Latina per i padroni di casa e contro i campioni d’Italia per i calabresi. Cocco manda in campo Pasculli tra i pali, Rufine, Nurchi, Rocha e Puhl come movimento. Risponde la squadra di Ceppi con Martino in porta, Del Pizzo, Leandrinho, Vieira e Urio. Partita molto bloccata nei primi minuti con le due squadre che si studiano e non spingono sull’acceleratore. E’ Vieira a trovare il varco giusto per il vantaggio calabrese dopo 3’ ma è impressionante la risposta del Sestu che in 1’20” confeziona due palle goal con Massa e Puhl prima di trovare il pareggio con un sinistro al volo di Ruggiu, alla sua prima rete in Serie A con il Città di Sestu. Dopo il pari le due squadre riprendono a studiarsi senza affondare il colpo e cercando entrambe il gioco di rimessa. A metà del tempo la gara si rianima con una grande occasione per Leandrinho che non trova la porta a tu per tu con Pasculli. Sul ribaltamento di fronte è Peruzzi che per ben due volte vede il suo destro ribattuto da Martino. A 5’ dalla fine bella parata di Pasculli che devia in angolo la girata volante di Leandrinho, smanacciando di destro; la risposta di capitan Nurchi non si fa attendere, ben servito da Sgolastra calcia al volo ma è attento Martino a respingere la minaccia. A 18’25” è Bruno Serpa a siglare il vantaggio dei rossoblu su respinta di Martino. Il primo tempo si conclude con il vantaggio per la di Cocco. Nella ripresa è lestissimo Leandrinho dopo 2’34” della ripresa a sfruttare una ripartenza e gelare con un piatto destro Pasculli. La partita è di nuovo in equilibrio ma il Città di Sestu spinge sull’acceleratore e prima Peruzzi e poi Nurchi  vanno vicini, con soluzioni dalla distanza, al vantaggio rossoblu. A 12’ dalla fine è bravo Pasculli in spaccata a salvare sul destro di Urio; ed un minuto dopo ancora miracoloso su Dentini che vede il suo tiro a botta sicuro bloccato dal giovane portiere sestese. Il pallino del gioco è sempre nelle mani della squadra di Cocco che schiaccia il Corigliano nella propria metà campo. Rufine a 9’dalla fine impegna Martino che deve allungarsi in angolo ed è sempre il numero undici di Cocco che mette un bel destro in diagonale che Janjic manca per questioni di millimetri. Peruzzi sale in cattedra e prima salta due uomini e viene bloccato da De Luca, poi ben imbeccato da Nurchi trova sulle sua strada un superlativo Martino che devia di piede il tiro effettuato dal limite dell’area. Il goal è nell’aria ed è Peruzzi con una sontuosa azione personale a trovare il nuovo vantaggio. Ceppi gioca la carta del portiere di movimento ma Rocha, Puhl, Massa, Rufine ed un immenso Pasculli tengono il risultato a galla fino alla scadere.

CITTA’ DI SESTU: Pasculli, Nurchi, Rocha, Rufine, Beto, Serpa, Massa, Sgolastra, Janjic, Ruggiu, Peruzzi, Mullanu. All. Cocco

FABRIZIO CORIGLIANO: Martino, Leandrinho, Urio, Vieira, Delpizzo, De Luca, Schiavelli, Dentini, Arteiro, Pereira, Morrone, Vangieri. All. Ceppi

MARCATORI: 3’20’’ p.t. Vieira (F), 5’01’’ Ruggiu (S), 18’25’’ Serpa (S), 2’34’’ s.t. Leandrinho (F), 15’ Peruzzi (S)

AMMONITI: Peruzzi (S), Urio (F)