Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Impresa Cosenza a Matera, Cappellacci e i rossoblu respirano

Impresa Cosenza a Matera, Cappellacci e i rossoblu respirano

Serviva una vittoria importante, ma l’impegno non era facile.

Poco male per un Cosenza che scaccia la crisi e si concede il lusso di andare ad espugnare Matera, campo di una squadra che viaggiava nei quartieri alti della graduatoria.

Gli uomini di Cappellacci ottengono tre punti di vitale importanza per la classifica e probabilmente per il futuro del tecnico.

A sbloccare il punteggio è Cori, con un colpo di testa su cross di Criaco al 25’.   Al 37’ la squadra di Auteri potrebbe rientrare subito, ma Albodoro dal dischetto colpisce il palo esterno.

Al 51’ Calderini firma il raddoppio con una conclusione beffarda per l’ex portiere reggino Baiocco.

Le due squadre, in sessanta secondi, riamngono entrambe in dieci per la doppia ammozione rimediata da Bernardi e Fonrito.

Al 72’ il Matera accorcia le distanze con Iannini, abile a risolvere un mischio nell’aria silana.

Al 75’ i rossoblu rimangono in 9 per il secondo giallo sventolato a Blondett, ma trovano il tris che chiude il match al 79’. L’asse è ancora Criaco-Cori con il centravanti che realizza la sua doppietta ancora di testa.

Il palo di Mosciaro nega il poker ai silani, che nel finale subiscono il 2-3 ancora ad opera di Iannini.

Ma non c’è più tempo, il Cosenza può brindare.