Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Atletica – Pascone, Costantino e Morello in evidenza a Borgo Valsugana

Atletica – Pascone, Costantino e Morello in evidenza a Borgo Valsugana

Il Centro Sportivo di Borgo Valsugana ha ospitato i Campionati Italiani Individuali e per Regioni su pista, riservati alle categorie Cadetti e Cadette. La Calabria, se pur in formazione decisamente ridotta, è stata presente con n. 9 maschi e n. 11 femmine che sono stati impegnati sul 50% circa delle gare in programma. Alla fine la classifica combinata (somma delle classifiche cadetti + cadette) ha visto la nostra rappresentativa fare da “fanalino di coda” in una classifica che, oltre alla qualità dei risultati tecnici, è condizionata dal numero di atleti tesserati per i rispettivi comitati regionali della Fidal. Ovvia, come di consueto la vittoria della regione Lombardia, che vanta una popolazione di circa 10 milioni di abitanti, che denota la facilità di “coprire” tutte le gare.

Nelle partecipazioni individuali, l’atleta Ernesto Pascone, tesserato con la Bramatletica di Reggio Calabria, che occupava il secondo posto stagionale nella gara del salto triplo, con la misura di m. 13.77, causa un dolore alla schiena, si deve accontentare della misura di m. 13,62 che lo colloca nella quarta posizione della classifica finale. Buona pure la prestazione di Rosa Costantino – Atletica Olympus RC – che pur essendo alle “prime battute” in atletica, non si lascia intimidire dalle avversarie e riesce a migliorare il suo personale nel martello di ben 7 metri, arrivando a 33,47. Anche se di poco, anche il rappresentante del lancio del martello cadetti, privato della pedana di allenamento per circa sei mesi, dà un lieve ritocco al suo “personal best” portandolo a m. 37,04. Nel complesso, la manifestazione è stata molto importante per far rendere consapevoli tutti gli atleti della rappresentativa calabrese che il primeggiare in regione è sempre poca cosa, se il confronto si fa su scala nazionale e, a parere dei dirigenti/tecnici che hanno accompagnato i ragazzi a Borgo Valsugana, sono fiduciosi che da questa importante manifestazione, ogni componente della rappresentativa calabra, abbia portato nelle proprie sedi un buon ricordo e con la voglia di voler emulare i loro coetanei che si sono collocati “davanti” a loro nelle diverse specialità.