Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5: Sporting Locri, sfiorato il miracolo ma la spunta il Salinis

Calcio a 5: Sporting Locri, sfiorato il miracolo ma la spunta il Salinis

Le locresi, sotto di tre reti, si portano sul 4-3 per poi arrendersi, nel finale, alla rete della Fernandez Marquez.

 

Salinis Femminile – Sporting Locri: 5-3 (1t. 1-1)

Marcatori: Fragola (SL) 17’pt, Mazzuoccolo ® (SF) 18’pt, 8’st – Caputo (SF) 5’st, Ziero Lunelli (SF) 13’st, Capalbo (SL) 15’st, Marino (SL) 15’st, Fernandez Marquez (SF) 18’st

 

Salinis Femminile: 1) Garcia Munoz 11) Mazzuoccolo © 22) Mansueto 14) Bonasia 7) Ziero Lunelli A disposizione: 26) Di Salvio 88) Caputo 5) Pezzolla 3) Martinez 21) Ciccolella 28) Borracino 6) Fernandez Marquez

Sporting Locri: 1) Ceravolo 4) Fragola 8) Marino 9) Sabatino 10) Capalbo © A disposizione: 5) Borello 6) Agostino 19) Ierardi 23) Modestia 28) Liuzzo

 

Non riesce a trovare continuità di risultati lo Sporting Locri che torna a casa sconfitto nella seconda trasferta stagionale. A Margherita di Savoia la spunta il Salinis, una squadra granitica, molto forte fisicamente, che trascinata da un pubblico calorosissimo impone il proprio gioco contro uno Sporting che fatica tantissimo, forse troppo, a metterla dentro. La gara, però, si apre nel migliore dei modi; è proprio il team locrese a passare in vantaggio con una delle migliori di oggi, Samanta Fragola che dopo 17’ minuti segna la rete del momentaneo vantaggio. Sembra essere difronte a una giornata-si, anche in virtù del fatto che le padrone di casa, precedentemente, avevano anche fallito un calcio di rigore al 7’, ma Giusy Ceravolo è brava a intercettare il tiro della Caputo. Passano solo 23’’ dalla rete amaranto e arriva l’episodio che cambia la gara, protagonista ancora una volta la Ceravolo che stende la punta pugliese e si fa espellere da un fiscalissimo Tiberio di Teramo. Stavolta dal dischetto ci va la Mazzuoccolo che nemmeno un minuto dopo il vantaggio amaranto riporta in parità la gara. Il pari raggiunto da nuova linfa alle ragazze di mister D’Ambrosio che vanno al riposo coscienti di poter portare a casa l’intera posta.

Nella ripresa il Salinis accelera, e lo Sporting non regge la pressione delle avversarie che grazie anche al tanto fisico messo in campo realizzano tre reti in otto minuti. Infatti, prima la Caputo, poi la Ziero Lunelli e la seconda rete personale della Mazzuoccolo portano il parziale su un rassicurante 4-1. Parziale che peserà tantissimo per le locresi, che nonostante il forcing finale non riusciranno mai a ribaltare le sorti della gara. Sul 4-1 la Capalbo e compagne tornano compatte e soprattutto grazie al portiere in movimento (dal 15’s del secondo tempo) passano dal 4-1 al 4-3 in un solo minuto. Realizzano proprio il capitano Gigia Capalbo e Federica Marino. Restano quattro minuti da giocare e un gol da recuperare, ma a spegnere sogni e speranze ci pensa al 18’ la Fernandez Marquez che realizza la rete che vale i tre punti. Una sconfitta senz’altro dura da accettare, ma che deve essere spunto per migliorarsi in futuro. Pesa la poca determinazione sotto porta, pesa il creare tanto e finalizzare poco, ma queste ragazze ci hanno abituato a ben altri risultati, e siamo sicuri che presto gli errori saranno trasformati in spunti per migliorarsi ulteriormente. Tra sette giorni arriva a Locri il Vittoria Calcetto, la settimana dopo si va in trasferta a Reggio Calabria contro il Futsal Melito, due gare da vincere assolutamente. Lo Sporting ha fame di punti e di gol, noi siamo sicuri che se si continuerà a lavorare con impegno e sacrificio, non tarderanno ad arrivare.