Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, Serie A: Fabrizio da favola, battuta anche la Lazio

Calcio a 5, Serie A: Fabrizio da favola, battuta anche la Lazio

 Fabrizio Corigliano – Lazio  7-5 (Pt 2-2 )

Fabrizio  Corigliano:   Martino, Urio, Del Pizzo, Leandrinho, Viera, Vangieri, De Luca, Morrone, Pereira, Arteiro, Dentini, Schiavelli. All.: Ceppi
LAZIO: Molitierno, Corsini, Duarte, Marquinho, Sanna, Leofreddi, Schininà, Sordini, Saul, Chilelli, Mentasti, Paulinho. All. Mannino
ARBITRI: Malfer di Rovereto e Maggiore di Bologna, Crono:  Iuliano di Lamezia Terme.
MARCATORI: 28’’pt Vieirà (Co), 14’30” pt Duarte (La), 12’30” Leandrinho (Co), 20’ pt Sanna (La), 43’’ st Vieirà (Co), 8’40” st Leandrinho (Co), 9’20” st Paulinho (La), 10’50” st  Duarte (La), 11’30”st Urio (Co), 16’ st Urio tl (Co), 17’ st Del Pizzo (Co), 18’ st Duarte (La)
Note: Ammoniti  Del Pizzo, Leandrinho (C), Sanna, Paulinho (L).  Espulsi: De Luca (C), Schininà (L). Spettatori 1000 circa.

Del Pizzo 3

La favola del Fabrizio Corigliano continua. Trascinati dalla incredibile forza del pubblico di casa, alla terza d’andata, la determinata matricola Fabrizio- Corigliano stende anche la capolista Lazio agganciandola in vetta alla classifica. La sfida si apre subito con la fulminea rete di Japa, che lanciato da Martino, infila Molitierno con un micidiale diagonale. La spinta dei tifosi di casa sale incessante a sostegno dei propri beniamini, che potrebbero raddoppiare con Dentini, che però spreca. Attenti e diligenti, i padroni di casa che dimostrano di aver studiato bene gli avversari laziali, controllano il match. La Lazio però trova il pari quasi inaspettato. Distratta la retroguardia locale sul calcio d’angola, sul quale Duarte batte Martino. I padroni di casa però non demordono e trovano con Leandrinho il gol del 2-1, su azione d’angolo. Sul filo della sirena però Sanna beffa martino di testa, sul lancio del portiere ospite. Ripresa che si apre esattamente come il primo tempo: questa volta dopo quarantatre secondi ancora Vieirà gonfia la rete avversaria per il 3 a 2 ad appannaggio dei coriglianesi.Ancora azione di calcio d’angolo. Il Fabrizio Corigliano non è domo è al 7’ st allunga ancora e sempre con Leandrinho ancora su azione d’angolo. La Lazio accorcia poco dopo su rigore con Paulinho. Il fallo di mano di De Luca, dal quale nasce il rigore, viene punito anche con l’espulsione. La Lazio prende coraggio e trova il pari con Duarte che beffa Martino con un tiro dal limite dell’area. I bianconeri però rialzano subito la testa e con un invenzione di Urio si riportano avanti. Spettacolare il colpo sotto del centrale ionico, dopo aver saltato il diretto avversario. I biancocelesti pressano commettendo qualche fallo di troppo. Il sesto arriva per merito di Japa, che ruba palla e subisce l’infrazione. Dai dieci metri Urio non perdona, 7-5. C’è gloria anche per Del Pizzo che supera la retroguardia ospite, schierata col quinto uomo. L’ultima rete è della Lazio con Duarte: finale 7 a 5 per i coriglianesi. Per il Fabrizio Corigliano neanche il tempo di rifiatare che ci sarà da affrontare la prima di due trasferte consecutive: martedì 14, alle ore 20:00, contro i pluri campioni della Luparense, per il recupero della seconda d’andata, e sabato 18 ottobre, sempre alle 20:00, in Sardegna contro il Città di Sestu. Intanto per 48 ore la squadra di Ceppi si gode la testa e in caso di miracolo martedi, con un punto a Bassano, sarebbe da sola.

FUTSALCALABRIA.IT