Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, C1: colpo Zephir e Futura, Fiver soccer, Kroton e Barcollando ok

Calcio a 5, C1: colpo Zephir e Futura, Fiver soccer, Kroton e Barcollando ok

Maestrelli – Zefhir Mega Five  2 – 3
Marcatori: Arcudi (M), Chiaia (M), 2 Pratticò (Z), Lorenti (Z)

Lo Zefhir soffre, ma riesce ad aggiudicarsi i tre punti nel derby reggino ad alta quota contro la Maestrelli, uscendo vittorioso con il punteggio di 2 – 3.
Partita molto equilibrata nelle battute iniziali, in cui le due squadre si studiano e lasciano pochi spazi alle reciproche avanzate. Le difese reggono bene e solo un episodio sembra poter consentire ad una delle due compagini di violare la rete avversaria; episodio che arriva quando l’arbitro concede un rigore in favore dei padroni di casa, che viene prontamente trasformato da Arcudi per l’1 – 0 Maestrelli. La reazione dello Zefhir è veemente e porta poco dopo alla concessione di un altro rigore, per fallo di mano dello stesso Arcudi, che nell’occasione riceve anche il cartellino rosso. Dal dischetto si presenta Pratticò che non sbaglia e riporta il risultato in parità. La squadra di mister Milici prova a prendere nuovamente in mano le redini del gioco, ma gli ospiti si difendono ancora una volta bene e concedono ai locali solo qualche tiro da fuori. Si va così al riposo sull’1 – 1.
Al rientro dagli spogliatoi le due squadre continuano a darsi battaglia, confermando quanto di buono fatto vedere nelle prime due uscite e dimostrandosi compagini che potranno ampiamente navigare nella parte alta della classifica nel prosieguo del campionato. La parità viene rotta questa volta dallo Zefhir, che approfitta di una mancata chiusura della diagonale da parte della difesa locale sugli sviluppi di una rimessa per completare la rimonta e portarsi in vantaggio, ancora grazie a Pratticò. La Maestrelli accusa il colpo e Lorenti non si fa pregare troppo per mettere dentro l’1 – 3. Dopo lo shock dell’uno-due subito i padroni di casa si rimettono in carreggiata e riescono ad accorciare le distanze con Chiaia. Da lì in poi la squadra di Milici le prova tutte per acciuffare il pari, ma prima Castello e poi i legni dicono di no. Nel finale non basta nemmeno la carta del portiere di movimento, perché lo Zefhir si difende alla grande e riesce a portare a casa tre punti pesanti, mantenendosi così in vetta alla classifica a punteggio pieno.

Sporting Club Corigliano – Polisportiva Futura  4 – 11
Marcatori: Morello (S), Curti (S), Valente (S), Busa (S), 5 Ecelestini (P), 3 Rappocciolo (P), 2 Votano (P), Lo Giudice (P)

Ecelestini Lupari

Cambia l’avversario, ma non cambia il copione e la Polisportiva Futura rifila un’altra goleada agli avversari che si frappongono fra sé ed i tre punti. La squadra di mister Alfarano oggi espugna senza problemi e con il punteggio di 4 – 11 il campo dello Sporting Club Corigliano, mantenendosi a punteggio pieno dopo 3 giornate di campionato e rimanendo così in vetta alla classifica a braccetto con Zefhir e Five Soccer.
Gli ospiti mettono subito le cose in chiaro, trovando subito la rete del vantaggio e, senza dar modo allo Sporting Club Corigliano di riorganizzare le idee, raddoppiano altrettanto velocemente. Il primo tempo è un monologo dei reggini, che già al rientro negli spogliatoi riescono a mettere una seria ipoteca sui tre punti, portandosi al riposo avanti 2 – 6.
Nella ripresa i padroni di casa ci mettono comunque l’orgoglio ed alzano la pressione per mettere in difficolta la squadra di mister Alfarano, ma la Polisportiva è sempre brava ad uscire dal pressing ed a costruire palle goal su palle goal. Trascinati dalla grande giornata di Ecelestini (in foto), autore di ben cinque reti, gli ospiti chiudono la contesa sul punteggio di 4 – 11 e si preparano così con tranquillità (e con la speranza di recuperare Gil, oggi convocato, ma non sceso in campo a causa di un leggero risentimento accusato nel match contro la Maestrelli di questa settimana) alla doppia sfida con la Maestrelli, che verrà affrontata dalla Polisportiva Futura sia in coppa che in campionato.
Nel post-partita, mister Alfarano ci tiene comunque a ringraziare la società dello Sporting Club Corigliano per l’ospitalità mostrata.

Five Soccer Catanzaro – Città di Vibo  6 – 5
Marcatori: 4 Zurlo (F), Posella (F), Capicotto M. (F), 2 Felipe (V), Briga D. (V), Paternò (V), Briga A. (V)

Zurlo Emanuele

wa Five Soccer supera per 6 – 5 il Città di Vibo al termine di una partita rocambolesca e spettacolare, ottenendo così la terza vittoria in altrettanate partite di campionato e mantenendo la vetta della classifica in coabitazione con Polisportiva Futura e Zefhir.
Partita subito scoppiettante, con le due squadre che non badano a tatticismi e danno vita ad un botta e risposta di occasioni che vede i due portieri subito protagonisti. L’equilibrio viene immediatamente sbloccato da Zurlo, che porta in vantaggio i padroni di casa. Gli ospiti non accusano il colpo e riescono a trovare il pareggio grazie a Daniele Briga. Ancora Zurlo porta in vantaggio la Five Soccer, ma l’uragano di occasioni da un lato e dall’altro, nei minuti successivi, premia il Città di Vibo, che dà uno shock incredibile ai padroni di casa con ben tre reti, siglate da Paternò e Felipe (doppietta per quest’ultimo). Sotto 2 – 4 i padroni di casa tornano a macinare gioco e con Posella riescono ad insaccare il 3 – 4 prima del rientro negli spogliatoi.
In avvio di ripresa il copione è sempre lo stesso, con le due squadre molto aperte che lasciano spazi per occasioni e divertimento. Il Città di Vibo deve però fronteggiare una situazione di inferiorità numerica quando Daniele Briga dice qualche parola di troppo all’arbitro, beccandosi il secondo giallo e, di conseguenza, uscendo anticipatamente dal campo. La Five Soccer non riesce però a sfruttare la superiorità e gli ospiti restano in vantaggio. Per il pareggio è solo questione di minuti, perché ci pensa ancora una volta Zurlo ad insaccare il 4 – 4 ed a rimettere i conti in parità. Le emozioni non finiscono quì, perché il Città di Vibo trova nuovamente la via del vantaggio, stavolta con Briga Antonino. I padroni di casa si lanciano all’attacco alla ricerca dell’ennesima rete del pareggio, che arriva grazie a Capicotto Mario. Non c’è un attimo di pausa e soprattutto le due squadre non sembrano accontentarsi dell'”X”. Proprio allo scadere però un incredibile errore in fase di disimpegno da parte degli ospiti consente a Zurlo di mettere dentro la sua quarta rete di giornata, ma soprattutto il 6 – 5 quando manca da giocare solo il recupero. Nell’occasione il mister del Città di Vibo, Lo Bianco, se la prende con il suo giocatore, ma l’arbitro, in maniera eccessivamente severa, lo allontana dal campo, forse pensando tali parole fossero rivolte a lui. Nei restanti minuti di recupero c’è ancora spazio per un’occasione a testa, ma il risultato non cambia, ed è la Five Soccer a portare a casa i tre punti alla fine di questa entusiasmante partita.

Futsal Kroton – Futsal Enotria  3 – 2
Marcatori: 3 Arcuri (K), Borello (E), Amendola (E)

Arcuri Fabio F Kroton

Il Futsal Kroton festeggia non solo i primi tre punti del campionato, ma anche la sua prima vittoria nel campionato di Serie C1, superando a sorpresa tra le mura amiche per 3 – 2 un’Enotria che dopo la sconfitta di Vibo della scorsa settimana, non è riuscita a reagire ed è uscita sconfitta anche da Crotone.
Prima frazione molto equilibrata, con l’Enotria che prova a fare la partita, ma che trova di fronte a sé un Futsal Kroton molto ben organizzato che concede poco o nulla alla squara di mister Romano. La rete che sblocca il risultato arriva al 19′ ed è siglata da Arcuri, che porta in vantaggio il Futsal Kroton. Gli ospiti provano a reagire ma non riescono a riequilibrare il punteggio prima della pausa.
Nella seconda frazione di gara ci si aspetterebbe una reazione dell’Enotria, che però continua a faticare e che, anche quando trova varchi nella difesa locale, viene bloccata dai legni. Al 7′ arriva però la doccia fredda per gli ospiti, trafitti ancora una volta da Arcuri, bravo a portare il parziale sul 2 – 0. Gli ospiti continuano a premere e vedono i loro sforzi premiati dalla rete del 2 – 1 di Borello al 18′ che riapre la partita. Le velleità di rimonta dell’Enotria vengono però spezzate al 25′ ancora da un superbo Arcuri, che infila per la terza volta il portiere ospite, mettendo a segno così la sua tripletta personale. Mister Romano gioca allora la carta del portiere di movimento, che frutta subito il goal del 3 – 2 ad opera di Amendola. Negli ultimi minuti però l’assalto dell’Enotria non produce effetti ed il Futsal Kroton può così siglare la sua prima storica vittoria nel massimo campionato regionale.

Roglianese – Real Rogit  1 – 4
Marcatori: Perri (Ro), 2 Amodeo (RR), Pereira (RR), Labonia (RR)

Amodeo 1 Rogit

Il Real Rogit mette a segno la seconda vittoria consecutiva passando con il punteggio di 1 – 4 sul campo della Roglianese. Padroni di casa che, nonostante il risultato negativo, possono dirsi soddisfatti della prestazione odierna, che lascia ben sperare per il resto del campionato.
Partita molto bloccata nella prima frazione, con la Roglianese che si dimostra squadra molto ostica, che si difende bene e lascia pochi spazi alle avanzate del Real Rogit. La prima frazione la chiudono però comunque in vantaggio gli ospiti, grazie ad una punizione, a dire il vero non proprio irresistibile, di Adelmo Pereira su cui il numero uno locale si fa sorprendere. Rogit che dunque si porta al riposo sullo 0 – 1.
Nella ripresa la Roglianese vorrebbe provare a reagire in una partita il cui risultato continua ad essere in bilico, ma un black out di cinque minuti condanna la squadra di casa, che viene trafitta per ben due volte da Amodeo. I locali non demordono e riescono a trovare la meritata rete dell’1 – 3 grazie a Perri, ma qualche minuto dopo la partita viene definitivamente da Labonia, che trasforma un calcio di rigore concesso dal primo arbitro, su cui la Roglianese avrebbe a dire il vero qualcosa da ridire. Finisce comunque così, 1 – 4, con gli ospiti che salgono a quota sei punti in graduatoria.

Città di Fiore – Bovalino 2 – 2
Marcatori: Romano (CdF), Arcuri (CdF), Baldissarro (B), Avarello (B)

Arcuri Giuseppe 89 Citt Fiore

Arriva da Città di Fiore il primo pareggio di questo campionato di Serie C1, dove i padroni di casa impattano per 2 – 2 contro il Bovalino, conquistando così il primo punto stagionale e sganciandosi dall’ultimo posto.
Padroni di casa che provano sin da subito a fare la partita, ma il Bovalino contiene bene le avanzate dei padroni di casa, non riuscendo però a sua volta a creare grossi pericoli alla porta dei locali. Città di Fiore che viene però trafitto verso il finale di tempo da Baldissarro, bravo a sfruttare l’assist di Armeni ed a mandare i suoi al riposo avanti 0 – 1.
Nella ripresa gli uomini di mister Federico attaccano a testa bassa, alzando il pressing e trovando il meritato pareggio con Romano. Il forcing del Città di Fiore non si placa ed il numero uno ospite deve superarsi per mantenere il risultato sull’1 – 1. La beffa per i padroni di casa sembra però arrivare quando il solito Giovanni Avarello finalizza al meglio una ripartenza, portando nuovamente il Bovalino avanti. A sette minuti dalla fine arriva però il 2 – 2 firmato da Arcuri, che lancia così l’arrembaggio finale dei suoi, determinati a portare a casa i tre punti. Tuttavia, il Bovalino regge bene e riesce ad evitare la sconfitta, portando a casa un punto che smuove la classifica e che, guardando alle statistiche, si registra come la prima “X” di questo campionato.

Barcollando – Amantea 2 – 0
Marcatori: La Salvia, Lo Riggio

BARCOLLANDO

Dopo la sconfitta nel derby contro la Five Soccer della scorsa settimana, il Barcollando torna alla vittoria, superando per 2 – 0 sul proprio terreno di gioco l’Amantea e portandosi a quota sei punti in classifica.
Partita non facile per gli uomini di mister Carrozza, che trovano di fronte a loro un’Amantea molto ben organizzata, che si difende bene e sembra reggere l’onda d’urto dell’attacco locale. Anche quando si apre qualche varco nella difesa ospite, gli attaccanti di casa sono sempre troppo imprecisi e la partita resta sullo 0 – 0. Il lampo che sblocca la partita arriva al 20′, quando La Salvia riesce a superare Porco ed a portare in vantaggio il Barcollando. Nel finale di frazione succede poco o nulla ed il risultato al riposo è di 1 – 0.
Barcollando Amantea

Nella ripresa l’Amantea prova ad aumentare la pressione, senza però creare eccessive preoccupazioni al numero uno del Barcollando. I padroni di casa, dal canto loro, mostrano gli stessi limiti evidenziati nella prima frazione in zona goal, sprecando qualche occasione di troppo e lasciando il risultato in bilico. L’Amantea prova a giocare un brutto scherzo ai locali proprio nel finale, ma gli uomini di mister Prati sono altrettanto imprecisi. L’errore viene pagato qualche minuto dopo, quando al 56′ Lo Riggio insacca e fissa il punteggio sul 2 – 0.

futsalcalabria.it