Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, A2: amarezza per Odissea e Catanzaro, grande vittoria del Belvedere

Calcio a 5, A2: amarezza per Odissea e Catanzaro, grande vittoria del Belvedere

Catanzaro Calcio a 5 – Augusta

Il Catanzaro Calcio a 5, privo oggi degli squalificati Iozzino e Richichi, non riesce ad ottenere i primi punti della stagione soccombendo sotto i colpi dell’Augusta Calcio a 5.

Il primo tempo si apre al 3’ con la rete di Scheleski per gli ospiti che passano così in vantaggio e tentano di gestire il gioco senza dare grosse occasioni agli avversari per trovare il pareggio. Bravo anche il portiere siciliano Junior Juninho a mantenere la propria rete inviolata in un primo tempo sfortunato per i giallorossi, ma anche un po’ troppo nervoso, visto che ben quattro giocatori vengono ammoniti dai direttori di gara, Jorginho e Fortuna per l’Augusta e Metallo e Calabrese per il Catanzaro Calcio a 5.

Nel secondo tempo, al 4’, arriva tra le fila dei padroni di casa l’espulsione per doppia ammonizione di capitan Calabrese che mette ancora più in difficoltà mister Lombardo che vede le rotazioni a sua disposizione ridotte all’osso. Ne approfitta l’Augusta che, come costume per le squadre guidate dal mister reggino Rinaldi, adotta la tattica del portiere di movimento realizzando al 25’ e al 26’ due reti con Ortisi che spezzano definitivamente gli equilibri in campo. Il Catanzaro non riesce a reagire e al 30’ è Texeira a chiudere definitivamente l’incontro, da segnalare nel finale il rigore fallito da Frangipane che non riesce a realizzare la rete della bandiera per i suoi.

Grande amarezza nel clan giallorosso per questa occasione sciupata, ma sabato prossimo in trasferta contro la Roma Torrino bisognerà tentare di ottenere punti anche grazie all’aiuto dei rientranti Iozzino e Richichi, pur se mancherà capitan Calabrese che verrà appiedato dal Giudice Sportivo.

 

Futsal Isola – Atletico Belvedere

Altra grande vittoria dell’Atletico Belvedere che espugna il difficile parquet del Futsal Isola e si mantiene al comando del campionato a punteggio pieno.

L’inizio di gara fa presagire che sarà una partita non facile per gli amaranto calabresi, c’è grande equilibrio in campo ma anche e un po’ troppo nervosismo viste le tre ammonizioni di Zoppo per i padroni di casa e di La Rocca e Quinellato per gli ospiti. Al 10’ il Futsal Isola spreca un calcio di rigore con Moreira che calcia fuori, il Belvedere non ci scompone e al 17’ colpisce con Batata Alves che supera Patrizi e porta in vantaggio i suoi. Nel finale prima Milani manda fuori il tiro libero del pareggio e poi Zoppo viene espulso ma il tempo è troppo poco per permettere ai calabresi di approfittare della superiorità numerica.

Gli uomini del presidente Donato in apertura di secondo tempo, ancora in superiorità numerica per l’espulsione di Zoppo, dopo solo 22’’ realizzano con Quinellato la rete dello 0-2 che peserà molto sulle spalle dei padroni di casa. La partita scorre senza grossi sussulti ma il Futsal Isola è squadra tosta e dura a morire e tra il 37’ e il 38’ realizza con Moreira e Lutta le reti del clamoroso pareggio, ma neanche il tempo di rimettere la palla in gioco ed arriva l’autorete del portiere di casa Patrizi che riporta in vantaggio il Belvedere. Nell’ultimo minuto arriva l’espulsione di Emer che spegne le residue possibilità dei suoi di trovare il pareggio, anzi sono ancora gli ospiti ad andare in rete con Guinho che a 5’’ dalla sirena finale scrive la parola fine sull’incontro.

Dopo questo inizio di campionato trionfale, gli amaranto sabato prossimo avranno la possibilità, tra le mura amiche contro l’Acireale, di centrare la quarta vittoria consecutiva che vorrebbe dire continuare a coltivare sogni importanti mantenendo saldamente la testa della classifica.

 

Odissea 2000 – Salinis

Sfuma a fil di sirena per l’Odissea 2000 la possibilità di strappare un punto alla capolista Salinis.

Il primo tempo è molto spettacolare e i due portieri Sapia e Lopopolo si devono superare a più riprese per mantenere la rete inviolata, ma nell’ultimo minuto il punteggio si sblocca grazie a Caetano che realizza su tiro libero la rete del vantaggio per gli ospiti.

Dopo appena pochi secondi, il Salinis subisce ancora un fallo ad opera di Calabretta che nell’occasione si vede sventolare il secondo giallo lasciando in tre i suoi e mandando di nuovo sul dischetto del tiro libero Caetano che però questa volta si fa ipnotizzare da Sapia che mantiene invariato lo 0-1 sul quale si va al riposo.

Il secondo tempo si apre con le due espulsioni prima di Nardacchione per il Salinis e dopo di Sartori per l’Odissea 2000 che però non portano variazioni al punteggio.

Il pareggio arriva comunque al 27’ grazie all’allenatore-giocatore di casa Sapinho che supera con uno splendido pallonetto Lopopolo riacciuffando la parità. Gli ultimi minuti vedono il Salinis in avanti alla ricerca del gol vittoria e l’Odissea 2000 che si difende con ordine rendendosi pericolosa in un paio di occasioni. Nell’ultimo minuti i due allenatori tentano la carta del portiere di movimento, ma prima Dell’Andrea fallisce la rete del vantaggio per i calabresi, mentre a soli 3’’ secondi dalla sirena è Distaso per il Salinis a scaraventare nella rete sguarnita il pallone della beffa finale per l’Odissea 2000.

I rossanesi sicuramente escono amareggiati da questo incontro, ma sabato avranno la possibilità di rifarsi sul campo dell’Augusta anche se le assenze per squalifica di Sartori e Calabretta qualche grattacapo a mister Sapinho lo daranno.