Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Scherma, futuro radioso per l’Asd Scherma Reggio

Scherma, futuro radioso per l’Asd Scherma Reggio

Questo è quanto vien fuori dalla splendida giornata di sport svoltasi giorno 13 settembre scorso a Lamezia
Terme, dove le compagini schermistiche dell’intero panorama calabrese si sono date appuntamento per le
selezioni regionali che hanno assegnato al primo classificato di ogni categoria (1° Torneo Coni) l’accesso
alla manifestazione nazionale che si svolgerà a Caserta dal 9 al 11 ottobre, organizzata quindi dal comitato
olimpico nazionale sotto il patrocinio della federazione nazionale scherma. La manifestazione iniziata alle
ore 8 ha visto partecipare oltre 60 ragazzi-e che si sono di continuo affrontati sulle pedane al fine di
raggiungere quel traguardo tanto desiderato, la qualificazione per la gara nazionale. Come già anticipato
grandissima è stata la prestazione fornita dai ragazzi reggini precisamente quelli provenienti dalla sala di
scherma SCHERMA REGGIO asd che grazie ai continui allenamenti e la sicurezza di aver accanto due
ottimi maestri come Salvatore Colica e Carlo Serpieri sono riusciti ad agguantare il gradino più alto del
podio in cinque occasioni sfiorando l’en-plein con altri due secondi posti e tre terzi. Le gare di ogni singola
categoria sono state un misto di bravura ed agonismo allo stato puro, con la tensione che si tagliava a fette
soprattutto durante gli assalti finali, nei quali la freddezza degli allievi ha fatto la differenza senza mai
mettere in dubbio la loro superiorità nei confronti degli avversari o rimontando in modo spettacolare gli
assalti. Le categorie nelle quali i reggini si sono distinti sono:
Spada maschile (cat Ragazzi) con il primo posto di Dario Pontillo che ha sfoderato una grande prestazione
oltre le sue doti sopraffine , il secondo di Dario Taverriti e l’ottimo quarto posto del guerriero Samuele
Stabile che ha dimostrato come i duri allenamenti incominciano a portare i risultati tanto attesi.
Spada femminile (cat:Giovanissime): primo posto raggiunto con Chiara De Liguoro che ha fatto una gran
bella gara nonostante fosse una delle sue prime apparizioni.
Fioretto maschile(cat: Maschietti):primo posto per Samuele Paga che nonostante la giovanissima età ha
dimostrato una grande propensione per questo sport, nella stessa gara è da segnalare l’altrettanto buon
piazzamento di Mattia Furfaro che ha dato il massimo e ha dalla sua parte degli ottimi margini di
miglioramento.
Fioretto femminile(cat:Bambine): gara piena di emozioni con la portacolori del team Scherma Reggio Giada
Costantino che conquista il primo posto con un ottima prova personale e che in finale praticamente annienta
le ambizioni di titolo portate avanti dalla portacolori di un’altra sala reggina. Nella stessa gara spettacolare
terzo posto della dolcissima Carmen Letizia Favaro che è stata sfortunata nella sua semifinale ad incrociarsi
vs la compagna di sala in quanto non è stata altro che una finale anticipata.
Fioretto femminile(cat:Allieve). Anche qui il gradino piu alto del podio è stato appannaggio dei maestri
Colica e Serpieri che con l’allieva Maria Gaia Luceri hanno raggiunto l’ennesimo ottimo risultato per una
ragazza con buone potenzialità ancora in gran parte inespresse., nonostante ciò ha saputo gestire la gara in
modo egregio dopo un girone eliminatorio tutt’altro che esaltante. Ottima prestazione arricchita da un
“cappotto” durante la semifinale dove è stata quasi perfetta cosi come avvenuto nell’assalto finale dove ha
mantenuto la calma nonostante fosse in ritardo di due lunghezze per poi uscire alla lunga e concludere la
gara con uno dei suoi urli di gioia che pero le hanno fatto prendere diverse ammonizioni.
Spada femminile(cat:bambine) da segnalare Pontari Caterina autrice di uno prestigioso secondo posto e
Sabino Giosi con un ottimo terzo posto
Da segnalare in conclusione vi sono le ottime prestazioni all’esordio per Elisa Bagnato e Antonino Falcone
rispettivamente nel fioretto bambine e spada giovanissimi. Dunque grande prestazione della società Scherma
Reggio asd che ha lasciato solo le briciole alle altre compagini e grande soddisfazione per il maestro
Salvatore Colica, il maestro Carlo Serpieri e del presidente Maria Fedele.