Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5, Serie C2A: il punto su una giornata di ribaltoni

Calcio a 5, Serie C2A: il punto su una giornata di ribaltoni

Giornata di ribaltoni nella quale, solo due compagini confermano le vittorie della prima giornata e per ironia dei pronostici di inizio stagione, sono la favorita numero uno il Traforo e …l’ultima della graduatoria Tre Colli. Quest’ultimi lasciando parlare il campo, hanno smentito con i fatti le avverse previsioni affondando, dopo il Città di Paola, un’altra corazzata del girone qual è il Lamezia Soccer. Tutto molto facile per i rossanesi che, alla distanza, dilagano sul campo della Silver City. Il Città di Paola riscatta il passo falso di sabato scorso aggiudicandosi il derby del tirreno. Il Five Falerna supera di misura il Bisignano in un match nel quale, i portieri, sono stati i principali protagonisti. Netti successi per Real Luzzese ed Hellas Cirò marina. La prima prevale alla distanza sul Costa del Lione mentre, i crotonesi s’impongono d’autorità sulla MM Club Sport. Tennistico successo del Surdo contro l’agguerrito quintetto de I Novelli.

TRE COLLI – LAMEZIA SOCCER 5 – 4

Marcatori: Pastori (L), F. Rocca (TC), M. Barillaro (TC), Riconosciuto (L), 2^tempo: Riconosciuto (L), Pastori (l), Cittadino 2 (TC), Armignacca (TC)

PastoriPastoriLa Tre Colli conferma la sua propensione ai finali thrilling aggiudicandosi in rimonta il big-match contro il quotato Lamezia Soccer. Gli ospiti iniziano la gara alla grande sbloccando il risultato con Pastori. Per nulla intimoriti i padroni di casa replicano per le rime e con Rocca e Barillaro ribaltano il risultato. Prima del riposo nuova accelerazione vincente degli ospiti che, con Riconosciuto ristabiliscono la parità chiudendo la vivace prima frazione. Nel secondo tempo il Lamezia prende in mano le redini del giuoco e grazie alle marcature di Riconosciutoe Pastori getta le basi per ipotecare i tre punti. Così come accaduto a Paola la squadra di mister Combariati, dalle difficoltà trae la forza di reagire. A circa 8’ dal termine Cittadino riapre il match siglando il 3 a 4. Lo stesso giocatore pochi secondi dopo annulla il gap trasformando il penalty concesso. Il Lameiza non ci sta e non accontentandosi della divisione della posta viene schierato da mister Le Pera, con il portiere di movimento. La mossa gli si ritorce contro quando persa palla a centrocampo Armigniacca ne approfitta per realizzare la rete del definitivo sorpasso mandando in visibilio i tifosi. (A.S. Marco Lotito)

SILVER CITY – TRAFORO 1 – 6

Marcatori: Cosentino, Lagamba (SC), Buffone. 2^ tempo: Cosentino (2), Buffone, Pace

La Sportiva Traforo capolistaLa Sportiva Traforo capolistaTre punti che valgono la testa per la Sportiva Traforo, che batte il Silver City sul neutro di Lamezia. La squadra ospite prova a piegare la resistenza dei padroni di casa, che però si difendono molto bene, impedendo di affondare il colpo. La squadra di De Luca si fa però sorprendere da Cosentino che infila l’incolpevole Ventura. Scalise dopo due minuti potrebbe segnare il raddoppio, ma a tu per tu con Ventura spreca buttando addosso al portiere. Come spesso capita dal gol sbagliato al gol subito il passo è breve, tanto che La Gamba pareggia il conto. Veemente la reazione della Sportiva Traforo, che però trova sulla propria strada un insuperabile Ventura, che si oppone in almeno tre occasioni. Sul finale della prima frazione, deve però arrendersi all’incursione di Buffone, che manda le squadre al riposo sul 1-2. Nella ripresa partenza sprint degli ospiti che nel giro di 5’ segnano due volte con Cosentino. Il primo su schema d’angolo, il secondo dopo uno scambio veloce con Pace. Il Silver City prova a rientrare in partita, ma Bianco respinge gli assalti di La Gamba e El Madi. Il Traforo tiene bene e segna altre due volte con Buffone e Pace. I locali non hanno più la forza per tentare di rientrare nel match, mentre gli ospiti potrebbero segnare ancora, ma sprecano qualche occasione di troppo. Con questa vittoria la Sportiva Traforo si porta al comando insieme alla Tre Colli.

CITTA’ FUSCALDO – CITTA’ DI PAOLA 2 – 4

Marcatori: 25′ Sarpa (CP), 41′ Cinnanti (CF), 48′ Chiappetta (CP), 52′ M. Leta (CF), 58′ Chiappetta (cp), 59′ Scarnà (cp)

Chiappetta Citta PaolaChiappetta Citta PaolaIl Città di Paola riscatta il passo falso casalingo sbancando il campo dei cugini del Fuscaldo. Diciamo subito che, per quanto visto in campo il pareggio sarebbe stato il risultato più equo ma, alcune ingenuità dei locali sono state capitalizzate al meglio dai cinici avversari che, solo nel finale strappano il bottino pieno. Nella prima frazione i due quintetti, si annullano a vicenda tenendo indenne le proprie porte. Rima del riposo, però, sono i paolani ad affondare il colpo sbloccando il risultato con Scarnà. Nell’intervallo i padroni di casa riorganizzano le fila e tornano in campo ancora più determinati riuscendo a pareggiare i conti con Cinnati. La gara entra nel vivo ed ecco che, una leggerezza difensiva dei padroni di casa consente all’esperto Chiappetta con un tiro da fondo campo, di riportare avanti il Paola. I padroni di casa non demordono e replicano con M. Leta. La partita sembra scivolare verso un logico pareggio ma, il giocatore di casa Mazzei commette l’ennesimo fallo in attacco consentendo al Città di Paola di usufruire di un tiro libero che, bomber Chiappetta non sbaglia riportando avanti la propria squadra. Il Città di Fuscaldo tenta il tutto per tutto ma, di rimessa viene punita da Scarnà.

FIVE FALERNA – BISIGNANO 1 – 0

Marcatori: 50′ Aversa

Aversa  FalernaAversa FalernaIl risultato finale la dice tutta sull’andamento della gara. Tra Falerna e Bisignano le difese hanno prevalso sugli attacchi annullandosi a vicenda. A limitare maggiormente i danni è stata la squadra ospite che, grazie agli eccelsi interventi del portiere Massaro ha sfiorato il risultato positivo. L’incontro da subito si è rivelato molto tattico avaro di occasioni da goal tant’è che le squadre vanno al riposo sul risultato ad occhiali. Nel secondo tempo il tema della sfida muta di poco. Il Falerna alzando il baricentro, impegna il più occasioni l’attenta retroguardia ospite che, con ordine e con le parate di Massaro tiene indenne la propria porta. La svolta decisiva a 10’ dal termine quando, De Martino fa da sponda per Aversa il quale, marcato da Bisignano, tocca la sfera quel tanto che basta per spiazzare Massaro realizzando al rete della vittoria. Gli assalti finali, infatti, non modificano l’esito dell’incontro premiando con merito la perseveranza della Five Falerna.

HELLAS CIRO’ – MM CLUB SPORT 6 – 3

10 rete Potrone 1 010 rete Potrone 1 0Marcatori: 10′ L. Potrone (HC), 11′ Mummolo (HC), 14′ Scura (MM), 30’+1′ Sinopoli (HC), 31′ e 35′ Malena (HC), 42′ Gelsomino (MM), 43′ Sinopoli (HC), 57′ Gelsomino (MM)

Il Cirò si riscopre grande e centra d’autorità i primi tre punti stagionali in una gara iniziata con il freno a mano tirato. I padroni di casa, infatti, si approcciano al match con ritmi bassi facendo il giuoco degli avversari i quali, senza correre alcun pericolo, tengono bene il campo controllando le flebili offensive altrui. A squarciare il grigio dell’incontro ci pensa Potrone con un diagonale non irresistibile che, sorprende il portiere Genovese. La rete disunisce la MM che, dopo pochi secondi subisce il raddoppio ad opera di Mummolo. Questo sfolgorante ma breve momento di giuoco viene concluso dalla rete ospite di Scura autore di una pregevole marcatura direttamente da calcio di punizione. 14 rete Scura 2 114 rete Scura 2 1La partita scorre via con occasioni da rete da ambo le parti palesando un maggiore predominio dei ragazzi di casa. Questa leggera supremazia viene concretizzata in rete da Sinopoli nel 2’ di recupero chiudendo di fatto la prima frazione. In avvio di ripresa il Cirò innesta il turbo e nei primi 4’ ipotecata i tre punti siglando altre due marcature con Malena. La squadra coriglianese prova a reagire e con Gelsomino accorcia sul 5 a 2. I locali, però con Sinopoli, ne smorzano subito gli ardori gestendo con sicurezza il tempo restante.

REAL LUZZESE – COSTA DEL LIONE 5 – 2

Marcatori: Lopetrone (3), Crocco e D’Acri per Real Luzzese. Vallone ed aut. Lirangi per Costa Lione

LopetroneLopetronePrimo brindisi stagionale della Real Luzzese. I ragazzi di mister Sena dimostrando di avere assorbito la delusione di sabato scorso scaricano tutta la loro determinazione sul quintetto tirrenico piegandone la resistenza nell’imperioso finale. I primi 30’ sono contraddistinti da un marcato equilibrio con gli ospiti bravi e qualche volta fortunati a contenere il predominio territoriale altrui non riuscendo, però, ad evitare di subire una rete da Lopetrone la quale determina il parziale del tempo. In avvio di ripresa il raddoppio di Lopetrone sembra incanalare la gara verso un tranquillo successo. Il Costa del Lione, però, tira fuori l’orgoglio ed assediando i padroni di casa dapprima accorcia le distanze con Vallone e successivamente su autorete di Lirangi pareggia il conto. Negli ultimi 10’ la qualità atletica dei luzzesi prevale sulla tenacia degli ospiti che,ancora da Lopetrone incassano la rete del nuova vantaggio. Sulle ali dell’entusiasmo Crocco e D’Acri blindano i tre punti chiudendo sul 5 a 2.

SURDO – I NOVELLI 6 – 4

Marcatori: 3′ Gerbasi (S), 6′ Martino (S), 15′ Pirillo (N), 22′ Martino (S), 35′ Covello (N), 36′ De Luca (S), 45′ Pirillo (N), 47′ A. Ritacca (S), 58′ Gerbasi (S), 62′ Montesanto (N)

Gerbasi Antonio SurdoGerbasi Antonio SurdoDopo la sconfitta-beffa contro il Costa del Lione in quel di Falerna  sette giorni fa, arriva la prima bella vittoria per il Surdo. Mister Ritacca recupera i suoi due pivot, entrambi assenti alla prima di campionato e proprio grazie a questi riesce a dare più concretezza al suo gioco. È proprio De Luca infatti a servire dopo 10’ di gioco una palla troppo invitante a Gerbasi, che sotto porta non può sbagliare. Dura poco il vantaggio perché dopo appena un minuto di gioco i Novelli trovano il pareggio. Il Surdo non sente il colpo però e con una doppietta del solito Martino  riporta il punteggio in suo favore. Prima del riposo gli ospiti falliscono un calcio di rigore generosamente concesso dall’arbitro e cosi il finale di primo tempo è 3 a 1 per i padroni di casa. Il secondo tempo è avvincente con i padroni di casa che provano ad allungare e gli ospiti che inseguono caparbiamente. I Novelli accorciano immediatamente  le distanze, i ragazzi di mister Ritacca allungano con un gran gol di De Luca ma una splendida giocata di Curia (il migliore dei suoi) tiene i cariatesi li a un passo. Ritacca A firma la rete del  5 a 3 a ribadire la volontà del Surdo di tenersi a distanza di sicurezza per non correre il rischio di essere beffati nel finale come a Falerna. La partita volge al termine ei cariatesi rischiano il tutto per tutto giocando con il portiere di movimento, entrambe le squadre hanno raggiunto il bonus dei falli e l’arbitro concede due tiri liberi agli ospiti ma un immenso Cucunato li respinge entrambi . Gli ospiti  trovano, ugualmente, poco più tardi, lo spiraglio giusto per il 5 a 4, ma Gerbasi abile a sfruttare un errore degli ospiti fissa il risultato sul 6 a 4 finale. (A.S.)