Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Atletica – Mattia Gulloni nuovo primatista del salto in alto ragazzi

Atletica – Mattia Gulloni nuovo primatista del salto in alto ragazzi

Si sono svolti a Siderno i Campionati Regionali Assouti di Staffette e di Pentathlon Lanci Master, unitamente ad una serie di gare che, per l’occasione, erano state richieste dalle diverse società della regione. Riguardo alle gare di staffette, unica società partecipante è stata la Fiamma Atletica Catanzaro che si è aggiudicato i titoli della 4×100 allieve (56″7) – 4×100 Ass./f (52″9) – 4×400 Ass./f (4’42″9) e i titoli delle staffette assolute maschili della 4×100 (47″9) della 4×400 (3’53″3) e della 4×800 (9’03″5). Relativamente alla gara del Pentathlon lanci riservato alle categorie master, i vincitori sono stati: SF50 Maria Grandinetti – Artemide Cosenza – punti 2.721; SM50 Antonio Vaccari – Atletica Cosenza – punti 2.7812; SM65 Vincenzo Casadonte – Atletica Amatori Reggio – punti 2.236; SM70 Umberto Laganà Atletica Amatori Reggio – punti 3.007; SM80 Sergio Sergi – Atletica Amatori Reggio – punti 2.094. Nelle altre gare, riservate soprattutto al settore giovanile, sono servite ad alcuni atleti della categoria cadetti a “limare” il loro personale, in vista della prossima partecipazione ai Campionati Italiani Cadetti e Cadette, in programma a Borgo Valsugana nei giorni 11 e 12 ottobre prossimi.

Tra questi, buona la prestazione di Martina Ramiro, giovane promessa della marcia regionale, che porta la propria performance dei 3000 metri di marcia a 16’38″8 migliorandosi di 15 secondi. Gli altri atleti della stessa categoria si sono mantenuti sulle loro prestazioni, chi migliorandosi di poco, chi avvicinandosi ai propri personal best. Nella categoria ragazzi, interessante è stata la prova del giovane saltatore in alto Mattia Gulloni, che con la misura di metri 1,67 stabilisce il nuovo primato regionale di categoria. L’atleta sidernese, da poco introdotto alla specialità dal prof. Fortunato Carpentieri, in seno all’ Atletica Siderno, già nella manifestazione del 5 settembre u.s. aveva ottenuto, sempre a Siderno, la misura di m. 1,65 migliorando, già allora, il vecchio primato regionale del salto in alto ragazzi, che era detenuto da Marco Latella (Icaro) con la misura di m. 1,62.