Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, 42° Trofeo Sant’Ambrogio: che Viola! Sconfitta in finale con onore da Capo d’Orlando (A1)

Basket, 42° Trofeo Sant’Ambrogio: che Viola! Sconfitta in finale con onore da Capo d’Orlando (A1)

di Gianni TripodiI neroarancio si fermano ad un passo dalla grande impresa contro i siciliani

Cala il sipario sulla quarantaduesima edizione del Trofeo Sant’Ambrogio con una super Viola che sfiora la vittoria contro la corazzata Upea al termine di un match di grande spettacolo e intensità (81-76). Coach Benedetto schiera sul parquet il quintetto già visto contro Trapani, con Tourè ancora out, De Meo play assieme a Deloach, Rush, Rezzano ed Ammannato. Starting five americano per l’Upea con Flynn, Archie, Freeman e Hunt. Gli ospiti partono subito fortissimo con un parziale di 6-0 firmato Hunt e Flynn, i nero arancio faticano ad infilare la retina merito dell’ottima difesa siciliana, primi punti dopo 2’ di gioco con Deloach dalla lunetta (2/2), arriva anche il primo canestro dal campo con la tripla in transizione di Rezzano, -1 Viola. La gara si infiamma, la Viola comincia a correre e son dolori per gli ospiti, altra tripla in transizione per Rezzano, sul +2, 6-8, timeout Griccioli. Gli americani dei due team protagonisti, Rush e Deloach da una parte e Freeman e Archie dall’altra, quattro punti di fila di Ammannato regalano il +5 alla Viola. Bianconi con l’aiuto del ferro, un reattivo Ammannato ne infila altri due sotto canestro, ancora Bianconi, stavolta con la tripla a ridurre il gap, è però la tripla di Flynn allo scadere a riportare avanti i suoi, 19-18. Secondo quarto: Nicevic in apertura di forza sotto canestro, nero arancio aggressivi con Ammannato e Lupusor che segna subendo il fallo di Burgess, ancora super Viola con Rush e Spera, 21-27. Il solito Nicevic a tenere in partita i suoi, Rush aggressivo segna subendo il fallo di Hunt, max vantaggio sul +7. Dopo la schiacciata di Hunt in contropiede, timeout per Benedetto. Continua il buon momento degli ospiti con la tripla di Freeman che vale il -2, Burgess in arresto e tiro per la parità a quota 30. Due triple consecutive di Flynn creano l’allungo Upea, antisportivo fischiato a Spera su Hunt (2/2) e +5 ospiti che cominciano a prender il largo, inarrestabile Flynn per Hunt, ancora Flynn (2/2) dalla lunetta per il 42-33. Viola in tilt, Pecile ruba palla a Deloach, +11 Upea, serve la solita tripla di Rezzano a ridar fiato ai nero arancio. Flynn show, arresto e tiro del +10, ingenuità di Flynn su De Meo, tre liberi per il giovanissimo nero arancio (3/3), 46-38. Capo d’Orlando guidata da Flynn per Hunt che schiaccia, Rezzano da sotto ad accorciare e si va all’intervallo, 48-42. Terzo quarto: Flynn di forza appoggiando al vetro, Deloach ed Ammannato per il -3 Viola, la tripla di Basile scaccia la possibile rimonta, risposta di Deloach dalla lunga, 53-50. Ammannato batte Hunt e riporta i nero arancio al -1, timeout Griccioli. Palleggio, arresto e tiro di uno straripante Flynn, Rush riporta i suoi al -1, Pecile ad allontanare ancora l’aggancio Viola e gli ospiti allungano così con Nicevic, 59-54, timeout Benedetto. Lupusor dalla lunetta (2/2), grossa ingenuità del giovane De Meo che consente a Pecile si segnare la tripla e subire il fallo, 63-56. Spazio anche per il giovanissimo Latella, tripla centrale di Basile e Bianconi alzando la parabola per il nuovo allungo Upea, +11, Deloach sul finire a ridurre lo svantaggio sotto la doppia cifra, 68-59. Quarto quarto: Rush buttandosi dentro, Bianconi alzando la parabola, primi punti per Casini dalla lunetta (2/2) e Viola sul -5 a 7’05” dal termine. Schiacciata di Hunt a rimbalzo, bella giocata ancora di Rush in sottomano e nuovo -5. La Viola prova la rimonta sostenuta dal proprio pubblico, Flynn con la tripla senza ritmo a spinger l’Upea, orgoglio Viola con la tripla di Rezzano e il canestro di Deloach, -3. Pecile dalla lunga ad allontanare ancora una volta i nero arancio, tripla di Deloach per il -3, la partita si infiamma e il pubblico anche. Difese che salgono di livello, intensità da playoff per l’ultimo minuto di gara, Burgess in lunetta con il 2/2, sul 78-73, timeout Viola. Prima tripla del match di Casini un po’ sottotono fino al momento ed è – 1 a 42” dal termine, Flynn tiene palla e Burgess appoggia facile il +4 a 17” dal termine, timeout Benedetto. Casini sbaglia la tripla del -1 ed arriva il fallo sistematico su Flynn che fa 1/2, ma Deloach perde palla e l’Upea vince, finisce 81-76. Terzo posto conquistato dalla Pallacanestro Trapani dell’ex nero arancio Lino Lardo che dopo essere stata sotto per tutto il primo periodo rientra dagli spogliatoi con il piglio giusto e porta a casa la vittoria (92-86).

Viola Reggio Calabria – Upea Capo d’Orlando 92-86
Parziali (19-18, 48-42, 68-59, 92-86)
Viola Reggio Calabria: Toure ne, Deloach 16, Rush 13, Ammannato 13, Spera 4, Casini 5, Lupusor 6, De Meo 3, Rezzano 16
Coach: Giovani Benedetto
Upea Capo d’Orlando: Archie 1, Freeman 5, Hunt 14, Basile 6, Flynn 23, Marisi ne, Pecile 11, Karavdic ne, Burgess 6, Bianconi 9
Coach: Giulio Griccioli