Home / Sport Strillit / BASKET / Basket, la Viola abbatte anche Catanzaro (75-54)

Basket, la Viola abbatte anche Catanzaro (75-54)

di Gianni Tripodi – La squadra di Benedetto conferma di essere già in grande condizione e si sbarazza dei giallorossi senza troppi problemi

 

Seconda amichevole casalinga per i nero arancio, stavolta infrasettimanale, che affrontano i cugini di Catanzaro (DNB) nel derby di Calabria al Pala Mazzetto del rione Modena davanti a circa un centinaio di spettatori. Dopo la brillante prestazione contro Barcellona il team di coach Benedetto, complice il gran caldo e i carichi di lavoro degli ultimi giorni parte a rilento per poi chiudere in scioltezza l’incontro, 75-54.  Viene intanto ufficializzata la notizia che la Viola Under 19, inizialmente esclusa per problemi burocratici, parteciperà al prossimo campionato di DNG 2014/2015 e sarà allenata da Domenico Bolignano. Un campionato composto da 44 squadre, il girone della Viola, quello D, sarà composto da nove squadre: Scandone Avellino, Juve Caserta, Francavilla, Brindisi, Palestrina, Roma e le due squadre di Latina.  Torniamo al match. Quintetto iniziale con la novità Rezzano al posto di Spera con Tourè, Deloach, Rush e Ammannato. Primi due possessi forzati per la Viola, Rush stoppato da Scuderi e Ammannato che perde palla, Catanzaro ne approfitta, 4 punti consecutivi di Battaglia lanciano gli ospiti dopo 3’ di gioco. La reazione della Viola arriva con Rush, 4 di fila, ed è parità. Continua il duello a distanza tra Rush e Battaglia, 6 pari e 6 punti a testa. Seconda palla persa consecutiva per i nero arancio, Fall punisce dalla media, all’ennesima palla persa, Benedetto è furibondo e chiama il timeout. Il risultato non cambia Catanzaro infila la retina con il solito duo Battaglia – Scuderi, +7 max vantaggio, il canestro di Casini interrompe il digiuno, 9-14, timeout Catanzaro. Spera appena entrato segna subendo il fallo, gioco da tre punti realizzato, canestro allo scadere del giovane De Meo ad impattare, 14-14 e segnali di risveglio Viola. Secondo quarto: Scuderi ancora a segno, tripla di Casini uscendo dai blocchi per il sorpasso, errori da una parte e dall’altra, il punteggio rimane basso. La Viola comincia a prendere le redini dell’incontro guidata da Casini, seconda tripla per lui, Azzaro e Lupusor a segno per l’allungo, +7. Ippolito in penetrazione a ridurre il gap, 24-20, timeout di Benedetto che non ci sta e calcia nervosamente la palla persa dei suoi. Rush ad appoggiare dopo aver rubato palla, Fall ed Ippolito e Catanzaro rimane a contatto, 28-24. Fiammata Viola a 15” dal termine, due canestri consecutivi di Tourè, a secco fino al momento e canestro allo scadere di Deloach, +10. Terzo quarto: Subito palla rubata di Tourè che finalizza, Fall dalla lunetta (2/2) e Scuderi con la tripla ad accorciare le distanze, -5.  Spera e Fall botta e risposta sotto canestro, 38-33. Sale l’intensità difensiva, Deloach stoppa Scuderi e si comincia a correre dall’altra parte, Casini conclude in contropiede con la schiacciata e il canestro di Ammannato vale il +10, max vantaggio. Catanzaro sembra non averne più, Casini, Rush e Deloach colpiscono dalla lunga e i nero arancio volano sul +17. Quarto quarto: La Viola amministra il vantaggio, spazio ai giovani Azzaro e De Meo, Casini e Ammannato per il 19, max vantaggio. Catanzaro molla la presa e c’è spazio anche per la tripla di Azzaro che fissa il risultato sul 75-54.

Viola Reggio Calabria – Planet Catanzaro 75-54

Parziali: (14-14, 34-24, 57-40, 75-54)

Arbitri: Praticò e Viglianisi di Reggio Calabria

Viola Reggio Calabria: Casini 26, Spera 5, Ammannato 4, Tourè 8, Azzaro 7, Deloach 5, Rush 11, Rezzano 3, Lupusor 4, De Meo 2

Planet Catanzaro: Scuderi A. 13, Battaglia 12, Morici 2, Naso 3, Fall 11, Ippolito 5, Carpanzano 4, Sereni 4