Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Volley, per Vibo ci sono il talento e la potenza di Medic

Volley, per Vibo ci sono il talento e la potenza di Medic

Colpo di mercato della società giallorossa che completa la batteria degli opposti con l’acquisto del talentuoso posto due serbo.

 

Classe 1993, Medić proviene dallo Spartak Subotica, club col quale ha disputato la Superliga serba negli ultimi anni. Per il ventunenne neo-giallorosso successi importanti con la nazionale pre-juniores del proprio paese con la doppietta (Europeo-Mondiale) ottenuta nel 2011. Le sue prime parole: “Sono molto contento di essere arrivato in una società blasonata come la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. La Serie A2 italiana è una grande opportunità per la mia crescita”
Nuovo acquisto in casa della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. La società giallorossa riempie la casella vuota relativa al ruolo del secondo opposto. Per dare man forte a Mauro Gavotto, la scelta del Ds Chico Prestinenzi e del coach Fefè De Giorgi è ricaduta sul talento del giovane giocatore serbo Luka Medić. Nato il 4 agosto 1993 a Subotica (città di 140.000 abitanti situata nella provincia di Voivodina al confine con l’Ungheria), Medić, alto 192 cm, è un promettente opposto dotato di grandi mezzi fisici. Esuberante in attacco e molto potente al servizio, il ventunenne opposto balcanico ha tutte le carte in regola per ritagliarsi un ruolo da protagonista all’interno del gruppo giallorosso e può già considerarsi più che una valida alternativa all’opposto titolare Mauro Gavotto. Cresciuto nel club della propria città, lo Spartak Subotica, Medić è reduce dalla stagione nella Superliga serba che ha però visto retrocedere il club dopo aver perso i play-out. Il talento serbo ha potuto mostrare le proprie doti e il proprio bagaglio fisico e tecnico soprattutto con le nazionali giovanili del proprio paese. L’anno più importante è stato il 2011, stagione nella quale Medić si è laureato campione europeo e del mondo con la nazionale serba pre-juniores. Nella manifestazione continentale, conquistata con la vittoria finale sulla Francia, Medić ha realizzato 80 punti (18 dei quali messi a terra proprio nella finale contro i transalpini), secondo miglior realizzatore della propria selezione dopo Uros Kovacevic. Al mondiale pre-juniores Medić è stato uno dei trascinatori dei suoi realizzando 107 punti totali con una percentuale di attacchi vincenti del 48% che gli è valsa la seconda posizione nella speciale classifica degli attaccanti dietro il cubano Fundora Travieso. Inoltre, ottime cose le fece intravedere al servizio con 8 ace messi a terra (miglior battitore della sua nazionale). Nella finale mondiale vinta contro la Spagna degli ex Trinidad De Haro e Villena, Medić realizzò 20 punti (18 attacchi vincenti e due ace). Un giocatore, dunque, che potrà ulteriormente crescere alla corte di coach Fefè De Giorgi e che già nel corso degli allenamenti di questi ultimi giorni ha fatto intravedere ottime potenzialità.
Queste le prime parole di Luka Medić in giallorosso: “Sono molto contento di essere arrivato in una società importante e blasonata come la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia. Qui si sta davvero bene, la città mi piace e c’è un grande gruppo col quale potermi allenare. La Serie A2 italiana è una grande opportunità per la mia crescita e spero un giorno di poter giocare nella Superlega insieme ai miei connazionali Kovacevic e Atanasijevic. In questi primi giorni di allenamento lo staff tecnico mi sta aiutando molto per potermi integrare al meglio. Lavorare e allenarmi con un coach come De Giorgi è fantastico”.
Così coach De Giorgi sull’ultimo arrivato: “Lo abbiamo seguito, abbiamo visto un po’ di partite, è un ragazzo molto interessante. E’ il profilo di giocatore che stavamo cercando. Può fare al caso nostro per i mezzi fisici che possiede e per la giovane età. E’ un atleta su cui lavorare con ampi margini di miglioramento”
Nella foto, Luka Medić durante la seduta mattutina di allenamento pesi svolta nella palestra del Pala Valentia