Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5: Serie C2/A, primi colpi di mercato del Five Falerna

Calcio a 5: Serie C2/A, primi colpi di mercato del Five Falerna

” C.. risiamo”! Questa l’esclamazione entusiasta del D.G. Maletta raggiunto telefonicamente in Spagna, alla notizia dell’avvenuto ripescaggio in C2 dell’A.S.D. Five Falerna Stella Maris. Dopo una stagione ad alti livelli calcettistici ed emozionali, la promozione in C2 sembra essere la giusta ricompensa per il capitano Madonna e i suoi compagni: 17 gare vinte su 24 disputate, 4 pareggi e sole 3 gare perse contro le dirette avversarie che hanno visto solo il Futsal Serra fare meglio, ed una finalissima play off al cardiopalma giocata contro un ottimo Bisignano e persa solo ai rigori. Con una stagione del genere alle spalle, il Five non ha avuto la necessità di cambiare allenatori, giocatori o proporre linee giovani e fusioni varie. Tutto questo significa che il programma intrapreso è in linea con quanto programmato dalla società. Puntellare la squadra con altri 2/3 giocatori di qualità per affrontare una nuova stagione a più alti livelli, questo è quanto si propone il presidente Pallone con il suo entourage di dirigenti. E quindi, in linea con i suoi programmi partono i primi colpi di mercato: Mister Toni Rotundo, primo fra tutti. Nella stagione passata è riuscito, con abilità e dedizione, a conquistare un secondo posto apparentemente irraggiungibile inizialmente, e perdendo, appunto, la finalissima play off ai calci di rigore, dopo una partita combattuta e non demeritata. È per questi motivi, e non solo, che l’A.S.D. Five Falerna si è affidata a lui, persona umile e vogliosa di far bene con i mezzi che ha a disposizione, per la guida della squadra. Subito dopo il ritorno di Francesco De Cario, indimenticabile numero 3 degli anni passati; poi l’acquisto del giovane e talentuoso Stefano Aversa, cresciuto tra le fila della juniores del Sant’Elia, dopo una stagione al Lamezia Soccer. E ancora, il portiere Domenico Nicolazzo e i giovanissimi Andrea Scalzo e Francesco Barberino; il primo, giocatore avanzato troverà sicuramente spazio in campo nella categoria juniores; stessa cosa per il secondo, portiere classe ’97, che per parecchi anni ha difeso la porta della Promosport Lamezia. Crescere costantemente sia singolarmente che collettivamente è il primo obiettivo per la prossima stagione, acquisendo sempre nuove conoscenze per poi metterle in atto, perché se si ha cura dei mezzi, i fini si realizzeranno da soli.