Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Cuzzocrea e Barletta si migliorano agli Italiani individuali Allievi su pista

Cuzzocrea e Barletta si migliorano agli Italiani individuali Allievi su pista

Alla 49^ edizione dei campionati Italiani individuali su pista, organizzati dalla Studentesca CA.RI.RI. allo stadio Guidobaldi di Rieti, i reggini dell’Atletica Olympus Aurora Cuzzocrea e Giovanni Carmelo Barletta ottengono il “personal best”, rispettivamente nella gara del lancio del martello e dei metri 400 piani. L’allieva di Pasquale Latella, allenata dal tecnico Mimmo Pizzimenti, era scesa in pedana nella giornata di venerdì 20 giugno, consapevole di non essersi potuta preparare adeguatamente, causa le arcinote motivazioni derivanti dalla vergognosa chiusura del campo di atletica del rione Modena di Reggio Calabria, che non le hanno dato l’opportunità di provare le giuste sensazioni e i giusti ritmi che soltanto lanciando dentro la regolare pedana del lancio del martello si riesce a provare. Ciò nonostante, al primo lancio di qualificazione il suo martello da kg 3 atterra a m. 56,39. La misura ottenuta le vale subito la qualificazione alla finale e il miglioramento del record regionale della specialità, primato che la stessa Aurora deteneva con metri 55,17. Il pomeriggio del giorno successivo, la martellista reggina si ripresenta in pedana per la disputa della finale, ottenendo ben tre lanci sopra i 55 metri e due di qualche centimetro sotto. La classifica finale la vede collocata in sesta posizione, con la misura di m. 55,65 e ricevendo i complimenti da parte dei dirigenti e tecnici della sua squadra, presenti a Rieti, per il carattere dimostrato in gara e per quanto era riuscita a “monetizzare” da quegli allenamenti di fortuna, improvvisati “qua e là” su qualche spiazzo all’interno della nostra “martoriata” Reggio Calabria. Per Giovanni Carmelo Barletta, quattrocentista allenato da Pasquale Latella, le cose, negli ultimi mesi, non sono andate certamente meglio, in quanto era abituato a sviluppare i propri allenamenti con le scarpette chiodate e su una pista specifica per l’atletica leggera, nella fattispecie quella del campo del rione Modena (sempre con il dovuto rispetto per le vere piste d’atletica) mentre è stato costretto, suo malgrado, a preparare i Campionati Italiani Allievi allenandosi sull’asfalto della via Marina di Reggio prima e su un terreno polveroso e irto di buche poi, senza aver alcun riferimento metrico e cronometrico (cose che in pista si riesce ad avere e che sono di fondamentale importanza!). Ma la voglia di dare il meglio di se stesso e gli stimoli derivanti dal contesto in cui si trovava, hanno permesso al rappresentante dell’Atletica Olympus di ottenere nella batteria di qualificazione il tempo di 50″82; prestazione che costituisce il suo primo risultato al di sotto dei 51 secondi e che stava costituendo un obiettivo difficile da raggiungere! Ora per lui il traguardo successivo sarà quello di puntare sotto i 50 secondi!