Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / La Scuola Calcio Segato Viola porta in alto il nome della Calabria

La Scuola Calcio Segato Viola porta in alto il nome della Calabria

Un intenso tour de force ha caratterizzato la settimana Viola. Dopo il bis scudetto con le categorie Pulcini ed Esordienti nelle finali nazionali UISP svoltesi a Rimini dal 30 maggio al 02 giugno, i ragazzi del presidente Mimmo Barillà sono stati impegnati nel Gazzetta Cup a Milano, stadio San Siro, dall’ 11 al 13 giugno, a Lignano con le finali Nazionali Danone Cup Under 12, a Coverciano, dal 13 al 15 giugno con le finali/festa Pulcini Sei Bravo anno 2003/04.
Organizzazione perfetta per tutte le attività svolte, con logistiche quasi cronometrate, considerato che parecchi bambini sono stati impegnati su più fronti.
Nelle finali Gazzetta Cup, Chirico e compagni per arrivando primi, imbattuti e con 0 gol subiti in tutta la manifestazione, sono stati collocati al secondo posto per differenza reti, poichè nella final four, hanno ottenuto gli stessi punti della Jonia, ma realizzando un gol in meno.
Più scottante è stato l’esito del Danone Cup, dove stravinto il girone con 4 vittorie 21 reti fatte 0 subite, in semifinale Zampaglione e compagni sono stati sconfitti per uno 1 a 0 dal Bari, nel contesto di una partita stregata da pali, traverse e reti fallite, salvo poi subire gol sull’unica opportunità creata dagli avversari. Consolante terzo posto con vittoria schiacciante contro la squadra Umbra.
Rimane la soddisfazione di aver espresso il calcio più bello ed il riconoscimento come miglior calciatore del torneo per Leo Bevilacqua, un 2003 già sui taccuini di tutte le società professionistiche.
Per finire, la festa dei Pulcini campioni Regionali Sei Bravo, i giovanissimi atleti che hanno rappresentato la Calabria nel tempio del calcio, ovvero Coverciano.