Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / OPEN DAY : Il Circolo Velico Reggio sposa mare, ambiente e sicurezza

OPEN DAY : Il Circolo Velico Reggio sposa mare, ambiente e sicurezza

L’impianto sportivo del Circolo Velico Reggio si è aperto alla città, con una manifestazione espositiva inserita nella giornata nazionale dello Sport organizzato dal CONI. Il programma si è iniziato con le manovre dimostrative di come si “arma” una imbarcazione e una esposizione di “derive” che saranno utilizzate per la scuola vela del 2014. La Federazione Italiana Vela è stata presente con il manifesto di “Vela ed Ecologia”, il decalogo dell’Ecovelista , che interessa circa 100.000 tesserati alla FIV, per ricordare di rispettare l’ambiente sia a terra come in mare. Il Decalogo, indica agli agonisti e non, come si riducono i rifiuti prodotti, dalla raccolta differenziata, al riciclo, come non inquinare il mare , come riconoscere e rispettare l’ecosistema dell’ambiente e risparmiare energia elettrica. Per dimostrare in maniera incontrovertibile il rispetto dell’ambiente, l’associazione subacquea “ABYSS ha esposto una mostra fotografica con le immagini dei fondali marini e di specie ittiche che costituiscono la riprova che l’ambiente marino dello Stretto, oltre ad essere estremamente interessante, è anche espressione di grande salubrità ambientale. Presenza significativa ed istituzionale è stata quella dell’ARPACAL , l’ente regionale che è deputato alla tutela e al controllo della salubrità delle acqua marine , al recupero dell’ambiente e alla prevenzione e promozione della salute collettiva. Il servizio di educazione ambientale dell’Agenzia ha illustrato con l’ausilio di pannelli informativi l’attività di controllo che l’Arpacal svolge sulle diverse matrici ambientali. La CRI Italiana ha dimostrato con la squadra Sub , i mezzi di soccorso e il personale medico e paramedico un “salvataggio”in mare molto seguito dai visitatori e per certi versi spettacolare.

“ Questa edizione dell’OPEN DAY,organizzata dalla FIV e dal Circolo Velico, in concomitanza di una più ampia manifestazione nazionale del CONI ,- ha dichiarato il Presidente della sesta zona FIV avv. Fabio Colella – ha saputo superare le precedenti e proseguire nel percorso di crescita costante avviato. Non era scontato, soprattutto in un momento come questo di particolare criticità per la Nazione e per la Calabria. La manifestazione, con la partecipazione della Federazione Italiana Vela, del Circolo Velico Reggio , di autorità,associazioni,istituzioni al massimo livello come l’ARPACAL e il MIUR ne è la prova. Ancora una volta Reggio si è dimostrata all’altezza dell’ambiziosa sfida che ci siamo posti oltre tre decenni fa, confermandoci, il centro del progetto regionale di sviluppo dell’Economia del Mare e della sua valorizzazione come bene principale per la Calabria”
“L’OPEN DAY è realmente l’unico momento di aggregazione e confronto tra tutti i player del settore. Il percorso è ancora lungo ma possiamo affermare , senza timori di smentita , che senza il nostro lavoro non è possibile ragionare sul futuro della nostra città e della nostra Regione.
Il mare è parte integrante del patrimonio, prima di tutto culturale, del nostro Paese. Unire un numero così elevato di persone è per noi motivo di orgoglio e solo così ci si coinvolge per promuovere le ricchezze infinite del mare.”