Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket, Muscolino: “La Viola è patrimonio di Reggio Calabria”

Basket, Muscolino: “La Viola è patrimonio di Reggio Calabria”

di Giuseppe Praticò – Alla conferenza stampa del neopresidente neroarancio Giusva Branca ha partecipato anche il patron Muscolino che prima di illustrare quanto fatto in questi anni, sottolinea di aver scelto l’uomo giusto per la presidenza della Viola.
“Quattro anni fa si è fatto un salto nel buio, sono stati anni difficili, abbiamo dovuto sistemare cose senza le quali non saremmo potuti andare avanti”. Queste le prime parole di Muscolino che aggiunge: “abbiamo recuperato la parte più importante, la società stessa. Cosa prioritaria da fare a Reggio Calabria. All’inizio era anche difficile comprare una lampadina”.
Con tanti sacrifici Muscolino è riuscito a ricostruire una società che ha sempre avuto bisogno di passione e risorse. Nonostante le tante difficoltà tra cui allenarsi e giocare a Vibo Valentia, quest’anno siamo certi sarà l’anno giusto della Viola.
“La Viola è un patrimonio di Reggio Calabria, la Viola non può essere altro che Reggio Calabria”. “Anche se si fa fatica a crederci – aggiunge Muscolino – le scelte che la società farà in questa nuova avventura saranno dedite al radicamento nella nostra città”.
Il primo obiettivo del patron è far crescere i giovani del Centro Sportivo “Mazzetto” sperando che nel giro di pochi mesi, le iscrizioni alla scuola basket possano triplicarsi.
Muscolino si pronuncia anche in merito alla prima squadra: “Vorrei allestire una squadra da Champions e non da permanenza in Lega due Silver, ma sono convinto di non offrire un buon servizio alla nostra realtà”.
“Prendere dieci giocatori forti – aggiunge Muscolino – per vincere il campionato e non poterli pagare non fa al caso nostro, il budget a nostra disposizione va speso nel migliore dei modi sfruttando al meglio le nostre competenze tecniche”.
“L’amore per la Viola è incondizionato – conclude il patron – altrimenti non sarei qui, ma è anche importante convogliare questa passione verso quelli che sono i principi della società che gestisco come le mie attività personali”.