Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Mountain Bike, ancora un podio per gli Explorers di Catanzaro

Mountain Bike, ancora un podio per gli Explorers di Catanzaro

Ancora un podio per gli Explorers, che ieri in una gara piuttosto sfortunata, si dsono dovuti accontentare di un 5° posto di categoria ELMT con Luigi De Franco alla Marathon Foresta di Mercadante che si è svolta a Cassano delle Murge (Bari)
Nulla di fatto per Mario Iazzolino l’altro atleta Explorers in gara.
La gara organizzata dalla locale Asd Biking Team Cassano con il patrocinio del Comune di Cassano delle Murge, la Regione Puglia, l’ARIF (Agenzia Regionale Attività Irrigue Forestali), il Parco Nazionale dell’Alta Murgia ed il Coni Regionale, è stata disputata nel territorio della Murgia, tra i boschi della FORESTA MERCADANTE, zona ricadente nel Parco Rurale Nazionale dell’Alta Murgia.
Il percorso lungo Km 65 con dislivello di 1.600 metri si è articolato tra saliscendi e single track, sotto bosco e zone aperte panoramiche dell’intera Foresta.
E’ stata denominata la “schiaccia gambe”, per via del continuo susseguirsi di saliscendi, compensato però dalla visione di panorami bellissimi, profumi di erbe aromatiche, trulli, muretti a secco, uliveti secolari, orchiedee selvatiche.
La gara è stata vinta dal pugliese Vito Buono (Bi&Esse) in 2:20:02, seguito da
RINCON RODRIGUEZ Marco Aurelio EL (+1’:01’’-SCAPIN FACTORY TEAM) e FARNISI Mirko ( +1’.12’’TEAM LOMBARDO BIKE).
DE FRANCO chiude il giro in 02. 52. 34, a +28.32 dal primo, piazzandosi all’ottimo 45° posto assoluto su 580 partenti, Iazzolino causa foratura, pur riuscendo ad effettuare la riparazione conclude in difficoltà la gara e chiude al 90° posto assoluto.
Ecco come Iazzolino, raggiunto telefonicamente: commenta le varie fasi della gara:” La gara e il percorso sono stati veramente belli con moltissimi single track veloci sia in discesa che in salita… segnalazione e punti di ristoro veramente favolosi”
“Eravamo messi entrambi bene, con De Franco, fino al 22 km, -continua Iazzolino- poi abbiamo perso la borraccia per il terreno e le pietre insidiose ed io ho squarciato la spalla del copertone. Non sono riuscito a ripararla finché non è arrivato un gruppo di Altamura che non facevano la gara e mi hanno ceduto una camera d aria 27.5 e dopo 25 minuti sono riuscito a patire e rimontare circa 120 posizioni in 40 km, mentre Luigi dopo aver perso la borraccia ha avuto difficoltà a gestirsi e ha perso circa 15 posizioni”
La squadra sarà impegnata nel prossimo fine settimana in due importanti gare locali 1 giugno a Palmi dove si svolgerà il campionato europeo ACSI XC e il 2 giugno Serrastretta dove si terrà Il Trofeo MTB XC Dalidà valida come prova di campionato regionale, il 1 giugno una rappresentanza della squadra sarà a Lanciano (Chieti) a disputare un’ulteriore prova del prestigioso Trofeo dei Parchi Naturali.