Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Assitur Basket, domani finale di Play Off a Palermo, Cattani: ”Li metteremo KO” (VIDEO)

Assitur Basket, domani finale di Play Off a Palermo, Cattani: ”Li metteremo KO” (VIDEO)

Domani il Basket della città di Catanzaro affronta una sfida importante. Inizia la finale dei play off valida per l’accesso alla vecchia Serie “B”. A giocarsi l’ingresso diretto di categoria, l’Assitur e l’Aquila Monreale. La prima gara di play off, sarà disputata a Palermo e strill.it in vista della fondamentale partita ha sentito il capitano Andrea Cattani, subito dopo gli ultimi allenamenti pre-partita. “Domani sarà una gara veramente fondamentale e noi andiamo lì per vincere e metterli Ko”. Esordisce così il capitano giallorosso che sicuramente non mette in conto un risultato differente. “Sappiamo bene – ha continuato Cattani – che l’Aquila è una squadra forte, non ci illudiamo di andare lì e vincere senza impegno. Se loro sono primi e noi secondi un motivo ci sarà”. Un lungo campionato che domani inizia l’ultima fase che porterà una delle squadre direttamente in “B” … “Certo. Tornare in B, sarebbe veramente un sogno realizzato, mio e di tutto l’entourage della società, oltre che un concretizzarsi di sacrifici fatti in tutti questi anni. L’obiettivo è quello di superare la gara di andata e quella di ritorno così da evitare la bella, ma si farà anche quella”. La serie “B”, però, anche se i play off dovessero arridere al Monreale non è esclusa ugualmente … “Si profila un ripescaggio per la squadra sconfitta, ma a noi questo non interessa. Saremmo certamente contenti di salire di categoria anche in quel caso, certo, il sapore della vittoria sul campo, però, non è lo stesso. E’ lì che si buttano sangue e sudore”. Serie “B”, potrebbe voler dire, tuttavia, delle scelte differenti nel roster. “Questo è vero, nel senso che per affrontare squadre che giocano a livelli più alti sarà necessario rinforzare alcune zone. Non credo assolutamente, comunque, che la politica della società, che fino ad oggi ha puntato su un settore giovanile, che ha dato tanto alla squadra e numerose soddisfazioni a tutta la città, possa cambiare. Sono i giovani che faranno il futuro dell’Assitur”.