Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Cosenza, dal 2004 ad oggi 55 milioni di euro investiti dalla Provincia per lo sport.

Cosenza, dal 2004 ad oggi 55 milioni di euro investiti dalla Provincia per lo sport.

Risorse ed energie in campo per creare nuove opportunità, anche di benessere e salute, che oggi collocano la Provincia di Cosenza nel gruppo di testa in Italia per l’impiantistica sportiva.
Un grande impegno concretizzato in impianti polivalenti, strutture, palestre, luoghi per lo sport sicuri su tutto il territorio provinciale. Il sostegno a realtà sportive e manifestazioni. Collaborazione continua e feconda con enti ed organismi dello sport, primo fra tutti il CONI.
E’ un bilancio di forte impatto quello che dopo dieci anni di incisiva azione amministrativa e di governo della Provincia guidata da Mario Oliverio può essere tracciato e presentato ai cittadini, come è avvenuto nel corso di una riuscitissima manifestazione che nell’Auditorium “A. Guarasci” di Cosenza ha riunito centinaia di rappresentanti del mondo sportivo provinciale: federazioni, discipline sportive associate, enti di promozione e società sportive affiliate al CONI.
Nell’incontro “Più spazi per lo sport. Aperti a tutti”, con il presidente Oliverio, l’assessore allo Sport Pietro Lecce, il dirigente del Settore Impiantistica Sportiva della Provincia Francesco Molinari, ed ancora il vicepresidente vicario regionale del CONI Vincenzo Perri ed il consigliere nazionale del CONI Pino Abate, i dati relativi all’impegno per lo sport, frutto di una accurata pianificazione.
Ma, oltre i numeri, una istantanea d’ eccezionale risoluzione, qualitativa e quantitativa, del vero e proprio patrimonio che oggi la Provincia lascia alle comunità:
32 impianti sportivi costruiti e consegnati; altri 18 attualmente in fase di completamento; 24 palestre scolastiche, la maggior parte già consegnate e pochissime da consegnare a breve; 223 impianti sportivi dei Comuni messi in sicurezza grazie all’intervento della Provincia e ad un investimento di 10 milioni di euro.

“ Dieci anni fa, al momento di accingerci a guidare la Provincia di Cosenza- ha affermato il presidente Mario Oliverio- abbiamo immaginato una realtà che aprisse le porte allo sport, favorendone la diffusione, la pratica, la dotazione strutturale. Perché convinti che lo sport sia fonte di salute, benessere, coesione sociale. E’ questo sicuramente un impegno che abbiamo mantenuto. La Provincia in dieci anni ha creato nuove opportunità per lo sport. I progetti per l’impiantistica sportiva, ad esempio, sono stati tra le priorità della nostra azione di governo. La realizzazione degli interventi ha contribuito a migliorare anche la qualità urbana nei nostri centri grandi e piccoli, accrescendo la rete dei servizi a disposizione dei cittadini.”
“ In tutto il territorio della nostra grande provincia- ha proseguito- abbiamo realizzato strutture; in tutti i centri, grandi e piccoli, tanti giovani possono praticare discipline , allenarsi, esprimere i loro talenti. Le nostre palestre sono aperte a tutti, anche nelle ore extrascolastiche per una loro piena utilizzazione; grazie ad un accordo con il CONI, i cui dirigenti ringrazio per la fattiva collaborazione, sono divenute spazi a disposizione di quanti vogliono tenersi in salute” ha proseguito Oliverio che ha voluto anche ricordare un’altra fondamentale linea d’azione della Provincia: offrire ai cittadini spazi sicuri per la pratica sportiva.
“Tutti i Comuni del territorio- ha ricordato Mario Oliverio- hanno oggi impianti sportivi sottoposti ad adeguamento e messa in sicurezza grazie al fondamentale intervento della Provincia che ha investito fondi propri attraverso la contrazione di mutui con l’Istituto per il Credito Sportivo.”
“La nostra Amministrazione- ha spiegato ancora il presidente della Provincia di Cosenza- ha messo in condizione i Comuni di poter offrire ai cittadini luoghi sicuri per lo sport.
Nel 2004, all’inizio della nostra esperienza, 12 strutture comunali erano sottoposte a sequestro da parte della magistratura poiché non in regola con i requisiti di sicurezza previsti dalla legge. Per aiutare i Comuni, soprattutto quelli più piccoli, abbiamo istituito un fondo di rotazione di 2 milioni di euro annui che ha consentito l’accensione di mutui con il credito Sportivo per il finanziamento di progetti di messa in sicurezza e di adeguamento dell’impiantistica sportiva di competenza di questi enti.
Sono stati realizzati 223 interventi di 50.000 euro per ogni impianto. Uno sforzo consistente che negli anni ha permesso di dotare il territorio di una rete di strutture sportive che ha davvero concretizzato la promozione e l’affermazione dello sport partecipato e di massa.”
E su questo ultimo aspetto è ritornato più volte l’assessore allo Sport Pietro Lecce.
“ Offrire a quante più persone possibile opportunità è stato il filo conduttore per una programmazione attenta ed efficace. Una scelta, perseguita con determinazione, che ha portato ad investimenti notevoli, su tre direttrici primarie: impianti per la pratica sportiva 12 mesi l’anno; le palestre negli edifici scolastici per lo sport a scuola ed aperte in orario extrascolastico ai cittadini; il sostegno alle manifestazioni. Accanto a ciò, vogliamo rimarcare il rapporto costante e stretto con gli attori impegnati nello sport, dalle società, agli enti, fino agli insegnanti , che ci hanno permesso di realizzare progetti ad esempio in tema di formazione, di attenzione alla disabilità” ha messo in rilevo Lecce che ha voluto ringraziare, come anche il presidente Oliverio, l’intero Settore Impiantistica Sportiva dell’ente, guidato dall’ing. Franco Molinari.
Ringraziamenti alla Provincia per il cammino comune nella promozione dello sport e per i grandi risultati in questo ottenuti, nonché attestazioni di grande plauso per il lavoro svolto, sono venuti dai rappresentanti del CONI Vincenzo Perri e Pino Abate.
Al termine della manifestazione, la consegna alle realtà sportive provinciali presenti di una targa e di attestati, a testimoniare una sinergia lunga e proficua.