Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket DNA: che bellezza questa Viola (80-76 al Chieti)

Basket DNA: che bellezza questa Viola (80-76 al Chieti)

viola240213

di Gianni Tripodi – La Viola non paga dazio. Nonostante il difficile momento che sta vivendo la società nero arancio dopo le improvvise e inaspettate

dimissioni del presidente Muscolino, con una grande prova di forza i nero arancio battono tra le mura amiche del Pala Botteghelle una rognosa Chieti (80-76). Caprari e compagni rimangono uniti non mollando mai la presa, anche se, in avvio di gara, l’atteggiamento sembra essere di chi invece ha accusato il colpo. Un Pala Botteghelle che ancora una volta dimostra di essere un sesto uomo fondamentale nei momenti chiave del match, a fine gara bel gesto di tutta la squadra che dopo essere tornata negli spogliatoi rientra sul parquet per ringraziare i propri tifosi, un bel gesto per far sentire il grande attaccamento alla maglia. Chieti dimostra di essere una squadra di buon livello, una difesa asfissiante e una buona circolazione di palla in fase offensiva le permette di rimanere costantemente in avanti per ben tre quarti di gioco. Il team di Ponticiello dimostra come sempre gran carattere e nel finale riesce, con la forza dell’orgoglio, a portare a casa due punti che la rilanciano in classifica, ottavo posto a quota 24 punti.  Nelle ultime otto giornate sono arrivate ben sette vittorie, numeri importanti che fan capire meglio l’impresa che sta compiendo la Viola 2.0. Contro Chieti  c’è il miglior Fabi della stagione da 20 punti con il 73% dal campo, assieme al “solito” Piazza da 22 punti. Prossimo impegno domenica prossima a Torino contro la capolista, una mission impossibile? Vedremo.
26° Giornata – Divisione Nazionale A (DNA)
Viola Reggio Calabria – BLS Chieti  80-76
Parziali: 18-25, 34-45, 55-59, 80-76
Arbitri: Longobucco Andrea di Ciampino (RM) e Volpe Vincenzo di La Spezia (SP)
Viola Reggio Calabria: Piazza 22, Fabi 20, Caprari 14, Fontecchio 9, Ammannato 6, Rugolo 3, Quaglia 2, Ricci 2, Sabbatino 2
Coach: Francesco Ponticiello
BLS Chieti: Raschi 23, Rossi 14, Rajola 11, Micevic 10, Diomede 7, Gialloreto 6, Severini 3, Bolletta 2
Coach: Domenico Sorgentone
In un Pala Botteghelle inizialmente silenzioso con i tifosi della curva che decidono di non incitare i loro beniamini, inizia il match. Micevic e Rossi a segno in area pitturata, la tripla di Fontecchio e il canestro di Sabbatino dopo una palla rubata portano avanti la Viola, 5-4. Raschi (2/2), Rossi e Diomede per il primo allungo ospite, +5, la tripla di Ammannato a ridurre il gap iniziale. Dopo circa cinque minuti di silenzio, la curva Rappoccio torna a farsi sentire, Fabi a segno, continua però  il buon momento degli ospiti, Rossi e Micevic a realizzare, 10-14, timeout Ponticiello. Dentro Caprari e Ricci, Diomede a punire ancora una volta la difesa reggina, Piazza e Ricci ad accorciare le distanze, 14-17. Chieti allunga ancora con Raschi, è il capitano Caprari buttandosi dentro a riportare la Viola sul -3, gli ospiti attaccano con continuità il canestro, due canestri di Gialloreto sul finire di tempo, 18-25. Secondo quarto: Chieti trova il vantaggio in doppia cifra con la tripla di Rajola, difesa a zona della Viola, Piazza e Fontecchio provano a scuotere i compagni, buona circolazione di palla ospite, Rossi e Raschi infila la retina, Fabi appoggiando alla tabella, è il solito Rossi a fare la voce grossa sotto canestro, altri due punti per il lungo ospite, 25-34. Timeout Ponticiello, ma la musica non cambia, Raschi e Rajola battono facilmente la difesa a zona reggina, Micevic supera Ammannato, +13 Chieti. Viola a segno solo dalla lunetta con Caprari (2/2) e Piazza (3/3), Fabi risponde a Raschi, sul finire di quarto arriva la tripla di Rajola, 34-45. Terzo quarto: Rientrati sul parquet i nero arancio provano prepotentemente a rientrare nel match, Fabi appoggiando alla tabella, botta e risposta dalla lunga distanza tra Micevic e Caprari, 39-48. La Viola ritrova l’entusiasmo, Fabi e Fontecchio per il -4, timeout per coach Sorgentone. Uno scatenato Fabi infila la tripla del -1 che riaccende l’entusiasmo del Pala Botteghelle, Raschi con una tripla fortunosa mantiene avanti i suoi, Caprari si butta dentro, Rossi e Severini per il nuovo allungo, 49-56. Parziale di 6-2 Viola firmato Piazza e Fontecchio, 55-59. Quarto quarto: Tripla centrale senza ritmo di Rugolo, 58-59. Tecnico fischiato a Rajola per simulazione, Piazza dalla lunetta per il sorpasso (2/2), +1 Viola a 7’49” dal termine. La gara si infiamma, Piazza si carica la squadra sulle spalle, cinque punti consecutivi per il play, Cheti con Rajola e Braschi ad impattare sul 67 pari. Braschi segna subendo il fallo, timeout Ponticiello. Tripla di Caprari, parità a quota 70, colpo su colpo Rajola e Caprari, Piazza per il 74 a 72 a 2’34” dal termine. Rossi allo scadere dei 24”, antisportivo fischiato a Caprari su Diomede (2/2), antisportivo fischiato a Braschi su Piazza (1/2), 75-76 a 53” dal termine. Ammannato segna subendo il fallo, sbaglia il liberi supplementare, 77-76. Chieti perde palla, Caprari in lunetta (1/2), timeout Chieti sul +2 Viola a 16” dal termine. Gialloreto sbaglia la tripla, Fabi chiude i conti dala lunetta, finisce 80-76.