Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Reggio: Basket Viola, domani la gara casalinga con Eagles-Bologna

Reggio: Basket Viola, domani la gara casalinga con Eagles-Bologna

Di seguito nota ricevuta dall’Ufficio stampa Viola Basket: Si è tenuta ieri, presso la sala stampa del pianeta Viola, la conferenza settimanale di presentazione della gara Viola Reggio Calabria-Eagles Bologna. Coach Domenico Bolignano ha illustrato le caratteristiche tecniche della gara, a la presenza del Direttore Generale Gaetano Condello è servita per aprire uno spaccato a 360 gradi sulla

situazione societaria e sul momento che la squadra sta attraversando. Si giocherà domani, alle ore 18:00, presso il Palazzetto di largo Botteghelle. Arbitreranno i signori Lestingi Paolo e D’Amato Alex. Queste le dichiarazioni dei protagonisti, che hanno risposto alle domande  della stampa

Gaetano Condello, Direttore Generale Viola Reggio Calabria “In merito alle elezioni per il comitato Fip abbiamo trovato nel programma de La  Bozzetta un programma per la prima volta tecnico e corposo, mi auguro che ci sia un vero coinvolgimento per il movimento calabrese  perché siamo ridotti alla frutta, c’è bisogno della crescita non tanto della Viola stessa ma dell’intero territorio, da Lamezia a Cosenza alla Piana, se cresce il territorio la Viola ne trarrà indubbiamente beneficio. Noi come Scuola abbiamo candidato su richiesta un consigliere, che è Manuela Iatì, non legata al momento come tesserata la basket, ma una professionista che molto può dare al movimento.  Le difficoltà che abbiamo sono all’ordine del giorno. E’ il terzo anno che operiamo su Reggio Calabria ed ogni anno si ripropone sempre un investimento importante sia per la squadra ma anche per l’intera città. La carenza di un main sponsor pesa moltissimo. Credo sia cambiato negli ultimi sei mesi l’atteggiamento delle istituzioni nei confronti della società. Noi stiamo lavorando da soli. Per quanto il nostro sia un progetto valido ed ampio la società ha sicuramento bisogno di supporto, quotidianamente ci riscontriamo con una realtà, quella calabrese e meridionale, molto difficile, di sicuro manteniamo i nostri impegni con grandi sacrifici. In questo momento la politica deve dare una risposta alle società più importanti della Calabria, noi mettiamo il nostro impegno, le nostre idee ed il nostro lavoro, così come facciamo da due anni, ma le istituzioni devono dare sostegno a quegli imprenditori che hanno investito in questo progetto ed in questa città, Reggio Calabria, la Viola sta facendo  bene, in due anni ha fatto due finali promozione e questo è l’anno decisivo, fare l’A dilettanti è una vetrina importantissima per la città di Reggio Calabria, siamo fiduciosi ma le risposte devono essere concrete e veloci.  Per quanto riguarda la squadra, il fatto che  abbia cominciato in ritardo, comincia ad essere un alibi che va eliminato, sono passati già due mesi. E’ arrivato il momento, soprattutto da parte dei senior, di stringere e prendere le proprie responsabilità, alla squadra manca il risultato, e la società, sulla base del suo programma, non vuole assolutamente retrocedere. Ci aspettiamo domenica una reazione, soprattutto sull’atteggiamento, quello che abbiamo visto non è stato positivo, ora servono delle risposte per chi ci sostiene, come i tifosi, e soprattutto in campo. In settimana si è anche parlato di possibili sostituzioni. Non c’è in discussione l’allenatore, il nostro progetto è più ampio dal mero risultato della prima squadra, e puntiamo molto sul settore giovanile, Pasquale Iracà per il settore giovanile e Domenico Bolignano per la prima squadra, rappresentano degli investimenti che la società ha voluto fare. Non è in dubbio la situazione dello staff, ma il lavoro della squadra”

Domenico Bolignano, coach Viola Reggio Calabria: “ il Bologna è nata sulle ceneri della Fortitudo, quindi grossa esperienza e grosso pubblico al seguito, per molti anni ha calcato parquet importanti di A1 vincendo anche 2 scudetti ,e’ una delle squadre che negli ultimi 20 anni ha sempre giocato al massimo tra le prime quattro posizioni del campionato. E’ una squadra giovane e dinamica sfrutta moltissimo gli spazi perimetrali. Soprattutto per attaccare nell’uno contro uno, sia con la possibilità di mettere la palla a terra da parte del play che dei lunghi. Utilizza il contropiede in maniera molto rapida e le difese spesso tattiche anche per arginare le squadre, proprio perché il fatto di avere dei giocatori dei giocatori intercambiabili permette ai lunghi di difendere sui piccoli. Il quintetto è formato da un mix di giocatori esperti e di talento. In settimana abbiamo messo delle regole più chiare e maggiore fisicità nelle situazioni difensive. L’atteggiamento che voglio è quello di essere maggiormente aggressivi nelle zone in cui gli avversari sono più forti, cercando di concedere a loro sempre un passaggio in più piuttosto che un palleggio per attaccare. Abbiamo lavorato sulla responsabilità individuale, sia sull’uomo con palla che sull’uomo senza palla,  e tanti lavori difensivi in spazi grandi che in spazi piccoli. Purtroppo questa settimana abbiamo avuto Francesco Quaglia completamente fermo, ha avuto un problema muscolare al femorale, non sappiamo ancora per certo se domenica prenderà parte alla gara. Aspettiamo notizie dallo staff sanitario per avere l’ok sulla sua presenza in campo. Dal punto di vista mentale, alla squadra è scontato che manca l’appuntamento con la vittoria, c’è bisogno della voglia non di giocare la partita, ma di volerla vincere, anche perché giochiamo in casa e contiamo sul fattore campo.”