Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket, Redel Vis Reggio Calabria sconfitta sulla sirena

Basket, Redel Vis Reggio Calabria sconfitta sulla sirena

Una sconfitta su cui riflettere e dalla quale ripartire.La Redel Vis Reggio Calabria perde inaspettatamente all’esordio a cospetto di un Marsala molto concreto.Il presagio che la formazione siciliana potesse mettere in grande difficoltà c’era sin dal pregara:il quintetto di Coach Cardillo era reduce dalla grande performance offerta tra le mura amiche dove le canotte blu avevano costretto all’Overtime il Cus Messina. Proprio il Marsala nella passata stagione aveva giustiziato i reggini sulla sirena(canestro di Grillo) sarà stato un caso?

Tensione dell’esordio?Probabilmente,il dato chiaro dei primi venti minuti è che gli ospiti avevano sicuramente nella testa il clima partita,la Redel no.

Marsala,infatti parte a mille,la Redel molto lentamente.Nei primi due quarti la caratura dei reggini non è emersa.Gli ospiti ben coordinati da De Bartolo hanno fatto molto male alla difesa delle canotte locali.Tanti passaggi a vuoto,specialmente dal basso all’alto e qualche conclusione sbagliata “clamorosamente” da sotto ha fatto il resto.Le triple degli ospiti,invece,fanno male,molto male alla difesa calabrese.

Nel terzo periodo, la Redel entra con un piglio diverso.Zampogna e Vazzana finalizzano con grinta e concretezza.I reggini impattano un divario che per larga parte della gara aveva sorriso agli ospiti con un gap variabile dai 6 agli 11 punti di scarto.La gara inizia a prendere il giusto ritmo:le giocate del giovane Gambino vengono impattate da una Redel più grintosa,probabilmente un’antipasto della squadra che sarà-

Proprio una tripla di Zampogna firma il meno uno alla fine del terzo periodo.

L’ultima frazione,molto combattuta,si gioca punto a punto.Pietro Vazzana si mette in grande evidenza,dall’altra parte Bellanca si esalta con due schiacciate da urlo entrambe su Assist di De Bartolo.La Redel passa in vantaggio ma due triple,prima De Bartolo e poi di Pizzo diventano fondamentali.Stracuzzi,quando conta c’è e risponde ancora da tre.Il finale si gioca colpo su colpo.La Redel ha nelle mani il pallone del sorpasso ma spreca con un tentativo di tiro andato a vuoto.Dall’altra parte del campo,Marsala non riesce a far canestro,ma un mancato taglia-fuori libera il veterano romano Carlo Azan che sulla sirena non perdona.Il calendario dei reggini non lascia spazio alle pause:sabato prossimo arriva il Cus Messina,Grasso e soci proveranno a riscattarsi contro la formazione più preparata del campionato.

Uff.Stampa

Redel Vis

Reggio Calabria

 

Redel Vis Reggio Calabria-Nuova Pallacanestro Marsala 68-70

(18-25,26-39,52-53)

Redel:Grasso 12,Vazzana 19,Stracuzzi 3,Zampogna 14,Pellicanò 6,Marseglia 10,Semerano ne,Scaffidi 2,Soldatesca 2,Cedro ne.All D’Arrigo Ass Sant’Ambrogio

Marsala:De Bartolo 14,Bellanca 12,Gambino 15,Boiardi 5,Azan 16,Parrinello,Lumia 2,Campos 3,Russo ne,Pizzo 3.All Cardillo

Arbitri Luca Pelliccia e Bartolomeo Puzio di Afragola in provincia di Napoli