Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Tennis, al Torneo Internazionale “Garden Tennis G. Riccio” si impone la spagnola Sorribes

Tennis, al Torneo Internazionale “Garden Tennis G. Riccio” si impone la spagnola Sorribes

E’ nata una stella. La sedicenne spagnola Sara Sorribes Tormo, dopo la vittoria nel torneo del doppio in coppia con la greca Papamichail, sovverte i pronostici che davano per superfavorita la testa di serie numero uno Anastasia Grymalska e vince anche nel singolare davanti a un pubblico numerosissimo che ha affollato il circolo “Garden – G. Riccio” fin dalle ore 18. 6-3, 7-5 il punteggio del match, vinto in due set e con grande autorevolezza, al cospetto di un’avversaria apparsa molto meno sicura di sè rispetto alle precedenti partite e che ha mostrato di patire il gioco regolare e con poche sbavature della giovanissima spagnola. E il canovaccio della partita è stato chiaro fin dalle prime battute, quando la Sorribes Tormo si è portata sul 3-0 fino a chiudere il primo set sul 6-3. La spagnola (testa di serie numero sei del tabellone) ha iniziato bene anche il secondo set, prima di subire il ritorno dell’italo-ucraina che è riuscita a portarsi sul 5-4. Proprio il game che si è giocato su questo punteggio è stato il più lungo e avvincente: durato quasi mezzora, ha costituito la vera svolta della gara, con la Sorribes Tormo che ha dapprima pareggiato i conti per poi prendere definitivamente il largo. Un successo, il suo, che sicuramente la farà salire al di là della seicentesima posizione nel ranking mondiale che attualmente occupa e che, come riconosciuto durante la cerimonia di premiazione da parte del presidente Muscolo e del dirigente Fit Carnuccio, lascia ben sperare per un futuro pieno di successi, viste le qualità espresse a Locri e i sicuri margini di miglioramento.

Alla fine, resta la grande soddisfazione per l’ottima riuscita della manifestazione che anno dopo anno è cresciuta, facendo diventare Locri la meta di molte tenniste provenienti da tutto il mondo, che hanno offerto per una settimana lo spettacolo del grande sport, con indiscussi effetti positivi anche sul piano turistico.