Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / “Cirò Marina che corre”, l’attività dell’associazione non si è fermata neanche a Ferragosto

“Cirò Marina che corre”, l’attività dell’associazione non si è fermata neanche a Ferragosto

Non si ferma neanche a Ferragosto l’attività dell’associazione “Cirò Marina che corre”, i membri dell’associazione, che crescono con il passare delle settimane, fanno promozione nella maniera più naturale ed efficace possibile, ossia partecipando a tutti gli eventi che il territorio offre in questo periodo dell’anno. Spinti dalla stessa passione che mettono sui percorsi di tutta la Calabria fanno parlare di se anche per gli ottimi risultati che stanno raggiungendo in tutte le competizioni che li vedono sempre più protagonisti. Negli scorsi giorni hanno colorato di blu e celeste (colori ufficiali dell’associazione) le strade di Carfizzi bellissimo centro arbereshe del crotonese. Ben dieci gli atleti dell’Asd Cirò Marina che corre che si sono presentati ai nastri di partenza per il memorial “Pepè Iannone” Corri il verde 2012, corsa podistica organizzata con la collaborazione del Comune di Carfizzi. Il ritrovo dei partecipanti è avvenuto nella centrale piazza Rahji sin dalle ore 17, in un contesto di cordialità e amicizia si è svolta una gara competitiva di circa 8 chilometri. In gara però gli stati d’animo sono stati ben diversi infatti nessuno è stato disposto a concedere un metro e tutti i partecipanti (oltre cinquanta in tutto) hanno dato il massimo fino al traguardo. È stata una gara vera e appassionante che ha coinvolto e divertito il numeroso pubblico che ha seguito le varie fasi della corsa lungo tutto il tracciato.

Ancora una volta la Cirò Marina che corre ha fatto parlare di se per due motivi, che sono fra l’altro l’orgoglio del presidente Luigi Armando Capitò, la simpatia e la cordialità degli atleti e soprattutto gli ottimi piazzamenti. Antonio Ferraro ha primeggiato nella sua categoria MM60, mentre Pino De Grazie in quella MM50 è arrivato secondo. Bene tutti gli altri che puntano sempre a migliorare i propri tempi personali Vincenzo Vozzo, Salvatore Vitale, Francesco Licastri, i fratelli Libero e Mariano Salerno oltre allo stesso presidente Capitò.

Molto soddisfatto ha così commentato la corsa di Carfizzi e più in generale l’attività dell’associazione nata da appena tre mesi: «Per noi la vittoria più grande, è vedere concretizzarsi il nostro impegno. Lo scopo principale della nascita della nostra associazione è rendere comune la passione per la corsa. Proviamo a far avvicinare più persone possibili a questo fantastico sport. Vogliamo creare aggregazione sociale e soprattutto dare una valida alternativa ai giovani di Cirò Marina che possono trovare nella corsa una nuova passione. Ci stiamo riuscendo bene e lo dicono anche i numeri, a circa tre mesi dalla nascita dell’associazione, contiamo ben venti atleti iscritti, dieci dei quali, hanno raggiunto risultati tali da permettere la partecipazione a competizioni di un certo livello che può andare oltre l’amatoriale».