Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Nuoto paralimpico: pioggia di medaglie per le reggine Barbaro e Cogliandro

Nuoto paralimpico: pioggia di medaglie per le reggine Barbaro e Cogliandro

paralimpico_nuoto_ragazze

 

Tre medaglie d’Oro, cinque medaglie d’Argento e una di Bronzo  sono il ragguardevole bottino conquistato dalle atlete reggine Anna Barbaro e Roberta Cogliandro

, della Società  A.V.E.S.D. “ CON NOI” RC, ai campionati italiani assoluti di nuoto, organizzati dalla F.I.N.P. – Federazione Italiana Nuoto Paralimpico svoltisi nello scorso fine settimana a Roma presso la piscina del Centro Federale FIN di Pietralata.

 

Due titoli di campionessa d’Italia, per Roberta Cogliandro (m. 50 S.L. e m100 S.L.), riconfermatasi al vertice nella gara breve e nuovo titolo nella misura doppia. L’atleta, disabile in carrozzina ha anche ottenuto la medaglia d’argento nella gara dei m.100 dorso, dietro alla campionessa bresciana ed “Azzurra Paralimpica” Arianna Talamona, tradizionale antagonista. Centrate dalla Cogliandro anche la partecipazione alle finali OPEN” di tutte e tre le specialità (riservate ai migliori tempi rispetto ai titoli mondiali), nelle quali ha ottenuto due medaglie d’Argento (m. 50 ed m.100 S.L.) ed una medaglia di bronzo nei m.100 Dorso. Una prestazione, dunque, particolarmente brillante, confortata anche dal conseguimento del nuovo record Italiano nella classe S7 nei m.50 stile libero (38”30 ), già detenuto dalla stessa atleta sia in vasca da m.25 sia in vasca olimpionica.

Particolarmente sorprendente ed apprezzatosi il  Titolo Italiano conquistato dall’atleta ipovedente Anna Barbaro nella gara dei m.100 Rana. Nelle altre due prove cui ha partecipato, la Barbaro ha ottenuto due brillantissime medaglie d’argento. Questi risultati, purtroppo non sono stati confortati da straordinari riscontri cronometrici, ma l’atleta ha gareggiato stoicamente con qualche acciacco di troppo, per un incidente stradale subito alla vigilia dei campionati, che l’ha costretta a rinunciare agli allenamenti di rifinitura prima delle gare.

Le due atlete, nell’occasione sono state accompagnate ed assistite dal Prof. Giuseppe Laface, coordinatore tecnico di nuoto della società A.V.E.S.D. CON NOI RC, che da alcune stagioni cura atleticamente con alta capacità professionale la preparazione delle due atlete. “questi risultati  sono stati costruiti nel tempo dal lavoro svolto dalle due atlete – dichiara l’allenatore Laface – e premiano gli sforzi delle stesse atlete che adesso si sono poste prepotentemente all’attenzione dello staff tecnico Nazionale.”

Grandissima soddisfazione in seno alla A.V.E.S.D. CON NOI RC per gli ennesimi successi ottenuti quest’anno a livello nazionale dai suoi atleti, complessivamente: 8 titoli italiani assoluti, 14 medaglie d’argento e 7 medaglie di bronzo, fra atletica leggera, Nuoto e tennis.

“Nel settore agonistico paralimpico –  dichiara la Presidentessa dell’AVESD CON NOI RC Prof.ssa Ines Surano – l’impegno societario a tutto campo con questi risultati, accresciuti rispetto lo scorso anno, viene ampiamente ripagato, riconoscendo alla nostra società il ruolo di lider assoluta per lo Sport Paralimpico nella regione e fra le più interessanti realtà associative in campo nazionale.”

A Tutto questo – facendo i doverosi scongiuri – manca soltanto la classica “ciliegina sulla torta”, che potrebbe arrivare fra qualche giorno con la paventata convocazione dell’atleta “Azzurra Paralimpica” Giusy Versace, in predicato di partecipare per l’atletica leggera (prima atleta regina della storia) agli imminenti Giochi Paralimpici di Londra 2012, in programma dal 29 agosto al 9 settembre prossimi. La sprinter reggina, qualche settimana fa ha ottenuto due interessantissimi  quarto posto ai campionati europei di Stadskanaal (Olanda) nei m.100 e m.200 Piani, nei quali è anche risultata la seconda atleta continentale della sua classe di gara. Un promettentissimo preludio, confortato dal conseguimento dei tempi minimi di qualificazione paralimpica, che lascia prevedere qualcosa di veramente storico per lo Sport reggino.