Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket: Viola, ultima chiamata per il treno promozione

Basket: Viola, ultima chiamata per il treno promozione

BASKET

di Gianni Tripodi – Archiviata la sconfitta nella serie finale playoff contro Agrigento, i nero arancio sono pronti a giocarsi la loro ultima chance per approdare nella tanto sognata DNA.

Inizia quest’oggi al Pala Postepay di Roma la terza fase della stagione, nella capitale si affronteranno in un mini triangolare le tre squadre uscite sconfitte dalle finali dei tre gironi di DNB (A, B e C). La Viola aprirà i giochi questo pomeriggio (ore 18) affrontando il Corno di Rosazzo (girone B), la perdente di questa prima sfida affronterà il Mirandola (girone A) domani pomeriggio ed infine domenica, sempre il Mirandola, giocherà con la vincente della sfida odierna. Ogni compagine disputerà quindi due incontri, se tutte e tre le squadre dovessero ottenere una vittoria, si terrà conto della differenza canestri e successivamente del totale dei punti realizzati, la prima classificata al termine del concentramento sarà ammessa al prossimo campionato di DNA assieme ad Agrigento, Ferrara e Lucca già promosse. Quelle che aspettano la Viola saranno delle partite secche, nulla a che fare con una serie playoff, due squadre, una di fronte all’altra pronte a dare tutto e subito, senza nessuna prova d’appello. L’obiettivo del team di coach Bolignano è chiaramente quello di vincere all’esordio contro Corno di Rosazzo per poi affrontare domenica il Mirandola, non bisognerà fare calcoli e soprattutto non accontentarsi di un solo successo, per arrivare in DNA servirà l’en plein. Dopo aver disputato trentadue gare di campionato e nove di playoff la Viola si appresta a giocare gli ultimi ottanta minuti, quelli decisivi che valgono un’intera stagione, la fatica potrebbe farsi sentire, ma bisognerà stringere i denti e mettere sul parquet le ultime energie rimaste. L’avversario – Nel girone B il Corno di Rosazzo ha chiuso la stagione regolare al secondo posto in classifica dietro (quattro punti di distacco) alla capolista Ferrara poi promossa in DNA. Quintetto “piccolo” per coach Zucchi il quale schiera sin dai primi minuti di gioco nel ruolo di centro l’ala di 1.96 cm Pigato, per poi pescare nel corso dell’incontro dalla panchina l’unico centro di ruolo, lo svizzero Luszach. Roster di tiratori per la squadra friulana che punta forte sulle giocate fuori dall’arco e alle rapide transizioni, l’elemento di maggiore spicco, il goriziano Nanut, miglior realizzatore della squadra (14.3), non sarà della partita a causa di un brutto infortunio (rottura dei legamenti) subito durante i playoff. Tutti gli occhi saranno puntati sulla Capitale, la Viola, arrivata ad un passo dal sogno, sfumato per il secondo anno consecutivo, stavolta nella città della Valle dei Templi, è pronta per l’immediato riscatto, basta crederci!
Concentramento Promozione – Giornata 1
15/06/2012 ore 18.00 Pala PostePay di Roma
CALLIGARIS CORNO DI ROSAZZO – LIOMATIC VIOLA RC
Arbitri: Terranova Francesco di Ferrara (FE) e Tallon Umberto di Bologna (BO)
CALLIGARIS CORNO DI ROSAZZO
Quintetto iniziale: 13 Vidani, 7 Tonetti, 14 Ferrari, 9 Miniussi e 8 Pigato
A disposizione: 6 Binutti, 19 Piani, 5 Fumolo, 16 Gobbo, 11 Luszach
Coach: Zuppi Maurizio
LIOMATIC VIOLA RC
Quintetto iniziale: 10 Coronini, 6 Paparella, 8 Caprari, 4 Gambolati e 15 Agosta
A disposizione: 16 Zampogna, 7 Potì, 19 Marengo, 13 Grasso, 14 Ingrosso
Coach: Bolignano Domenico