Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket, contro Agrigento la Viola cerca la “bella”

Basket, contro Agrigento la Viola cerca la “bella”

basket_pallone-b

di Gianni Tripodi – Dentro o fuori. Si giocherà questa sera (20.30) al Pala Botteghelle la gara 2 di finale playoff del campionato di DNB girone C tra la Viola ed Agrigento. I nero arancio

dopo la netta sconfitta subita in gara 1 al Pala Empedocle (77-55), riaffronteranno i siciliani con l’obiettivo dichiarato di pareggiare i conti e rimandare tutto alla “bella”, in programma domenica, ancora una volta nella città della Valle dei Templi. Prima gara da dimenticare per la Viola che, messa con le spalle al muro dai siciliani adesso avanti nella serie (1-0), non ha più nessuna alternativa, solamente conquistando una vittoria quest’oggi potrà rialzare la testa e continuare il cammino verso la promozione. Nonostante il roster quasi completamente rinnovato eccetto il coach, Zampogna e Grasso, domenica al Pala Empedocle si sono rievocati i fantasmi di Capo d’Orlando, una brutta sensazione vissuta un po’ da tutti, tifosi compresi, che si augurano di non rivivere lo stesso epilogo della passata stagione. Ad Agrigento la Viola non è mai stata realmente in partita, nero arancio sovrastati dal maggiore dinamismo dei padroni di casa, più reattivi ed incisivi su entrambi i lati del parquet,brutte percentuali per il team di Bolignano con il 35% dal campo e ben 22 palle perse. E’ mancato l’apporto dei due uomini più in forma di questi playoff:  il giustiziere Marco Caprari, 0 punti con lo 0/7 al tiro in 22 minuti e il capitano Sebastiano Grasso, 3 punti con il 25% dal campo (1/4) in 17 minuti, entrambi limitati da problemi fisici, alla schiena il primo e al polpaccio il secondo. Il dottore Calafiore ha dichiarato in settimana che entrambi attraverso terapie di anti infiammatori sono sulla via del completo recupero, supportati da un umore generale molto positivo e da una forte voglia di riscatto sono pronti a scendere sul parquet. Oggi bisognerà decisamente cambiare registro, il team di coach Bolignano è pronto a giocare la gara perfetta, solo così potrà battere la corazzata del torneo, si punterà tutto come sempre sulla difesa per poi ripartire in attacco con rapidi contropiedi ad anticipare la difesa schierata avversaria. Si attende il riscatto di Marco Caprari che dovrà caricarsi la squadra sulle spalle nei momenti di maggiore difficoltà, la tifoseria è pronta a spingere i propri beniamini verso un importantissimo successo, il Pala Botteghelle sarà una bolgia. Indipendentemente dal risultato, quello di oggi sarà l’ultimo incontro che la Viola giocherà al Pala Botteghelle in questa stagione e Grasso e compagni faranno di tutto per mantenere inviolato l’impianto reggino e soprattutto non far festeggiare tra le mura amiche la capolista. Da Agrigento arriveranno due pullman carichi di tifosi siciliani, esaltati dalla dominante vittoria ottenuta ai danni dei reggini in gara 1 e speranzosi di chiudere i conti questa sera. La Moncada è già caduta al Pala Botteghelle quest’anno, nella penultima giornata della regular season (68-55), in quell’occasione i siciliani erano ormai matematicamente sicuri della prima posizione e non avevano grandi motivazioni, ma la Viola crede fermamente nella vittoria e farà di tutto per non fermarsi sul più bello.
Finale Playoff DNB girone C – Gara 2
07/06/2012 ore 20.30 Pala Botteghelle di Reggio Calabria
LIOMATIC VIOLA RC – MONCADA SOLAR AGRIGENTO
Arbitri: Galasso Martino di Siena (SI) e Costa Alessandro di Livorno (LI)
LIOMATIC VIOLA RC
Quintetto iniziale: 10 Coronini, 6 Paparella, 8 Caprari, 4 Gambolati e 15 Agosta
A disposizione: 16 Zampogna, 7 Potì, 19 Marengo, 13 Grasso, 14 Ingrosso
Coach: Bolignano Domenico
MONCADA SOLAR AGRIGENTO
Quintetto iniziale: 10 Di Viccaro, 6 Paparella, 9 Mossi, 7 Chiarastella, 11 Pennisi
A disposizione: 5 Anello, 19 Brown, 20 Birindelli, 14 Giovanatto, 12 Di Lascio
Coach: Ciani Franco