Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket, Viola sconfitta ad Agrigento in gara 1 di finale playoff (77-55)

Basket, Viola sconfitta ad Agrigento in gara 1 di finale playoff (77-55)

BASKET

di Gianni Tripodi – Sicilia amara per la Viola. Al Pala Empedocle di Agrigento i nero arancio affondano sotto i colpi della corazzata Moncada (77-55) che riesce a far sua gara 1 di finale

playoff portandosi avanti nella serie al meglio dei tre incontri (1-0). Una delle più brutte versioni del team di coach Bolignano viste quest’anno, scende sul parquet siciliano per affrontare la prima forza del torneo, un passo indietro rispetto all’impresa compiuta la settimana scorsa al Pala Wojtyla di Martina Franca. L’avvio di gara dei padroni di casa che firmano in un amen un parziale di 10-0 e Caprari e soci che non riescono ad infilare la retina rievocano nella mente dei tifosi, e non solo, i fantasmi di Capo d’Orlando. Con il passare dei minuti Agrigento comincia a prendere il largo grazie al duo Santiago Paparella (15) – Mossi (24) e ad un ottima difesa ,fisica ed aggressiva, che tiene la Viola a soli 55 punti con il 35% dal campo (19/54) e la costringe a 22 palle perse. I nero arancio rimangono sempre sotto nel punteggio arrivando dal -1 di fine primo quarto al -25 dell’ultimo, una gara da dimenticare alla svelta, sottotono il giustiziere Caprari, 0 punti con uno 0/7 dal campo, confortante invece la prestazione del giovane Marengo, 8 punti (3/3) in soli 7 minuti di utilizzo sul parquet. Archiviata la sconfitta bisognerà subito pensare all’imminente gara 2 in programma giovedì sera (20.30) al Pala Botteghelle, il team di coach Bolignano dovrà cambiare registro se vorrà cercare di rimandare il verdetto finale alla “bella” di domenica. C’è ancora tutto il tempo per poter ribaltare la serie, la vera Viola dovrà tornare a farsi ammirare dai propri tifosi già a partire da gara 2, nulla è ancora perduto.
Finale Playoff DNB girone C – Gara 1
MONCADA SOLAR AGRIGENTO – LIOMATIC VIOLA RC 77-55
Parziali: 18-13, 40-27, 58-39, 77-55
Arbitri: Terranova Francesco di Ferrara (FE) e Tallon Umberto di Bologna (BO)
MONCADA SOLAR AGRIGENTO
Mossi 24, Paparella 15, Chiarastella 10, Giovanatto 10, Birindelli 5, Anello 4, Di Viccaro 4, Pennisi 4, Di Lascio 1
Coach: Ciani Franco
LIOMATIC VIOLA RC
Paparella 13, Agosta 11, Marengo 8, Zampogna 6, Coronini 5, Gambolati 5, Ingrosso 4, Grasso 3
Coach: Bolignano Domenico
Al Pala Empedocle di Agrigento, dopo il minuto di silenzio per le vittime del terremoto in Emilia Romagna, inizia gara 1 di finale playoff tra i padroni di casa e la Viola. Parte forte Agrigento firmando un parziale di 6-0 con Chiarastella che realizza tutti i punti dei siciliani, quando Mossi appoggia in contropiede, sull’8-0 arriva il timeout di Bolignano. Secondo fallo per Di Viccaro, i nero arancio non riescono ad infilare la retina (0/5), Chiarastella è “on fire”, ottavo punto per l’argentino , dentro Grasso per Gambolati, è Paparella con una tripla a segnare i primi punti della Viola, 10-3 a 5’ dal termine. I nero arancio si svegliano, altra tripla, stavolta di Coronini, botta e risposta tra i due fratelli Paparella, 12-8, il tap in di Agosta porta la Viola sul -2. Terzo fallo per Di Viccaro, brutta tegola per Agrigento, Agosta (1/2), Pennisi e Santiago Paparella riportano avanti i padroni di casa, +5, la tenacia di Grasso viene premiata, due punti per il capitano sotto canestro, Pennisi in lunetta (2/2), 18-13. Secondo quarto: I siciliani cercano e trovano l’allungo con quattro punti di Mossi, la tripla di Santiago e il canestro del “solito” Chiarastella,,+14, Gambolati con il piazzato a tenere in partita i suoi, dentro Potì ed Ingrosso, la Viola soffre in attacco (6/21), con i liberi di Anello (2/2) Agrigento sul +16, max vantaggio, Ingrosso a sbloccare il digiuno, timeout Bolignano. Dal rientro sul parquet Agosta ad appoggiare sotto canestro, Giovanatto in semi gancio, quarta palla persa per Coronini, l’ex Upea Agosta di forza in area pitturata, 33-21, Anello dalla media, si accende la sfida tra i due fratelli Paparella, 5 punti di fila per Emiliano, 2 per Santiago, 37-27. Perde palla la Viola, tripla in transizione di Mossi per il +13 e si va all’intervallo. Terzo quarto: Gambolati risponde al canestro di Chiarastella, Santiago in contropiede, Agosta (2/2), Viola sul -13. Caprari ancora a secco (0/7) non riesce a caricarsi la squadra sulle spalle, i siciliani continuano a martellare il canestro avversario con uno scatenato Santiago Paparella, quattro punti di fila per l’argentino, +18. La Viola a segno solo dalla lunetta con Grasso (1/2), quarto fallo di Pennisi, spazio anche per Marengo che appena entrato infila la tripla del -14, i padroni di casa non accusano il colpo e con i 5 punti consecutivi di Giovanatto allungano ancora, +19. Il solo Marengo prova con il suo atletismo a scuotere i compagni, Di Viccaro (1/2) e Zampogna in lunetta (2/2), tripla di Birindelli ed è ancora +19 Agrigento, 58-39. Quarto quarto: Tripla in avvio per Di Viccaro, la Viola accusa il colpo e sembra aver mollato ormai la presa, i siciliani la puniscono ancora una volta in contropiede con Mossi, +25 massimo vantaggio, Zampogna e Gambolati (1/2) a ridurre l’ampio gap, break di 5-0, timeout Ciani. Dal rientro sul parquet Agrigento torna a colpire dalla lunga distanza, tripla di Giovanatto, la Viola ancora ad accorciare con Ingrosso (2/2) ed Agosta , -18, ma le due triple consecutive di Mossi chiudono definitivamente i conti, 72-48 a 3’ minuti dal termine. Coronini (1/2) e Marengo con il canestro e fallo, Mossi e Birindelli dalla media, arrivano i titoli di coda, la Viola esce sconfitta dal Pala Empedocle (77-55) e si giocherà tutto giovedì sera (20.30) al Pala Botteghelle in gara 2.