Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket, la Viola batte il Martina Franca e vola in finale (62-69)

Basket, la Viola batte il Martina Franca e vola in finale (62-69)

BASKET

di Gianni Tripodi – Eroica! Non ci sono altri aggettivi per descrivere l’impresa compiuta dalla Viola contro la Due Esse nella decisiva “bella”, i nero arancio espugnano il Pala Wojtyla

di Martina Franca (62-69) e staccano così il pass per la finale playoff dove affronteranno la Moncada Agrigento, gara 1 domenica prossima in Sicilia. Un match giocato con grande intensità e determinazione dal team di coach Bolignano che parte subito con le marce alte e rimane sempre avanti nel punteggio, arrivando anche ad un massimo vantaggio di tredici punti durante il secondo quarto. I padroni di casa si affidano al solito e ormai prevedibile penetra e scarica a liberare un tiratore dalla lunga distanza (Bazzoli o Raskovic), schema offensivo limitato da una poderosa difesa reggina, attenta e reattiva, che costringe il Martina a tirare con un pessimo 25% da tre punti (6/24) e il 38% dal campo (24/62). Stavolta in “copertina” ci vanno Gambolati e Zampogna, decisivi i loro canestri nei momenti caldi dell’incontro, 16 punti con il 50% dal campo per il primo e 13 punti con il 67% per il play di Palmi. Con lo sfavore dei pronostici la Viola riesce a ribaltare lo 0-1 di partenza conquistando  per il secondo anno consecutivo l’accesso alla finale playoff, un traguardo che va a premiare ancora una volta l’ottimo operato di Muscolino e soci che, durante la loro gestione, non solo sono riusciti ad ottenere importanti risultati sul parquet, ma hanno anche riacceso l’entusiasmo di tutto il pubblico reggino che adesso sogna il tanto atteso salto di categoria, Agrigento è l’ultimo ostacolo da superare.
Semifinale Playoff DNB girone C – Gara 3
DUE ESSE MARTINA FRANCA – LIOMATIC VIOLA RC 62-69
Parziali: 11-16, 31-36, 41-48, 62-69
Arbitri: Maniero Daniele di Venezia (VE) e Cappati Nicola di Roncade (TV)
DUE ESSE MARTINA FRANCA
Dip 17, Santoro 11, Candela 9, Raskovic 9, Bazzoli 8, Torresi Lelli 8
Coach: Meneguzzo Massimo
LIOMATIC VIOLA RC
Gambolati 16, Zampogna 13, Coronini 10, Caprari 9, Paparella 9, Grasso 7, Agosta 5
Coach: Bolignano Domenico

Al Pala Wojtyla, davanti ad un centinaio di tifosi reggini arrivati in terra pugliese per sostenere il team nero arancio, inizia la “bella” tra Martina Franca e Viola. Padroni di casa privi del play titolare Maggi, out per un infortunio subito giovedì in gara 2, quintetto confermato invece per coach Bolignano con Coronini, Paparella, Caprari, Gambolati ed Agosta. Partenza sprint della Viola, dopo il primo vantaggio Martina con Torresi Lelli , la Viola mette la freccia e passa a condurre il match grazie ai cinque punti consecutivi di Gambolati e la tripla di Caprari, 2-8 dopo 2’ di gioco. Le due squadre rispondono colpo su colpo, Dip segna subendo il fallo di Paparella, gioco da tre punti realizzato, Agosta in lunetta (2/2), Candela dalla media ed è ancora Gambolati a tenere avanti i reggini, +5, Torresi Lelli con l’arresto e tiro riporta i suoi al -3. Caprari prova l’allungo, ma Dip con il piazzato a ridurre nuovamente il gap, 11-14. Il canestro di Zampogna appena entrato sul parquet ridà cinque punti di vantaggio alla Viola, 11-16. Secondo quarto: Con la tripla di Gambolati e la penetrazione di Coronini nero arancio al max vantaggio, +10, Dip dopo aver realizzato in area pitturata si fa fischiare un tecnico per proteste, Caprari (1/2), Martina in netta difficoltà, la Viola ne approfitta andando a punti con le due penetrazioni di Coronini e Zampogna, +13, timeout Meneguzzo. Dal rientro sul parquet i pugliesi ripartono a razzo, schiacciata di Candela e tripla di Bazzoli, 18-26, i nero arancio accusano il colpo, Martina firma un parziale di 8-0 e impatta sul 26 pari con le due triple consecutive di Raskovic e l’arresto e tiro di Torresi Lelli. Nel momento più difficile la Viola si tira su, break di 7-0, tripla di Paparella, Grasso e Coronini sotto canestro, 26-33, timeout Meneguzzo. I nero arancio continuano ad attaccare il canestro in velocità con Grasso che va ad appoggiare, i pugliesi a segno ancora una volta dalla lunga distanza con Bazzoli, Santoro (2/2) ed Agosta (1/2) dalla lunetta, 31-36. Terzo quarto: Agosta da sotto, Torresi Lelli e Coronini dalla media, Santoro (2/2), gioco a due tra Agosta e Paparella con quest’ultimo che va ad appoggiare, nero arancio sul +7. Dip in area pitturata, canestro e fallo subito da un generosissimo capitan Grasso, i pugliesi cercano di spingere in attacco, Candela dalla media, tripla di Zampogna a tenere a distanza i padroni di casa, Bazzoli allo scadere a ridurre il gap, 41-48. Quarto quarto: Tripla in avvio di Candela a riavvicinare Martina, -4, si butta dentro Zampogna che segna subendo il fallo, gioco da tre punti realizzato, +7 Viola. Sale la tensione per gli ultimi 7’ di gioco, Gambolati (2/2), Dip (2/2) e Paparella dalla lunetta (2/2), Dip prova a tenere a galla i suoi, la tripla senza ritmo di Zampogna regala alla Viola il max vantaggio, +10, timeout Meneguzzo. Raskovic a segno con l’aiuto del ferro e Paparella allo scadere dei 24”, quarto e quinto fallo di Agosta in un amen, Martina si rifà sotto pericolosamente con Raskovic (1/2) dalla lunetta, Dip in area pitturata e Santoto in tap in, -5 a 2’ 33”dal termine, timeout Bolignano. Quarto fallo di Dip, Coronini (2/2), i pugliesi corrono in contropiede, canestro di Santoro, Gambolati con la schiacciata, ancora Santoro, stavolta con la tripla, riporta definitivamente il Martina in partita, -4. Dip immarcabile sotto canestro va ad appoggiare, quinto fallo per lui, a 46” dal termine, Viola sul +2, Gambolati in lunetta (2/2), Torresi Lelli sbaglia la conclusione, fallo sistematico di Martina, Caprari chiude i conti dalla lunetta (3/4), +7, finisce il match 62-69, la Viola espugna Pala Wojtyla