Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket: Viola, coach Bolignano: “Domenica a Martina Franca ci giochiamo tutto”

Basket: Viola, coach Bolignano: “Domenica a Martina Franca ci giochiamo tutto”

bolignanocoachviola
di Gianni Tripodi – Il post partita di Liomatic Viola RC – Due Esse Martina Franca 64-61
Il presidente Giancesare Muscolino: Mi ha fatto un enorme piacere vedere lo striscione dei

tifosi, li ho ringraziati ed è stata davvero una bella sorpresa. Mi fa piacere che questi ragazzi che ci seguono con tanta passione siano soddisfatti di quello che stiamo facendo. Ho vissuto malissimo tutta la partita (ride ndr), non ho visto una bella partita, ma d’altronde non ci si aspetta di vedere belle partite nei playoff. Non mi è piaciuto l’atteggiamento di qualche giocatore, ne ho parlato anche con il coach a fine gara, senza fare nomi, credo che bisogna vincere assieme, dobbiamo avere la forza di reagire quando le cose non vanno bene. Domenica abbiamo giocato meglio e abbiamo perso, oggi invece abbiamo giocato male e abbiamo vinto, il basket è anche questo. Domenica andremo a giocarcela, l’importante è che i ragazzi diano tutto quello che possono dare, non siamo assolutamente inferiori a loro.
Coach Domenico Bolignano: La partita d’andata è stata decisa da errori da parte nostra, a Martina abbiamo forse giocato la migliore partita dei playoff, oggi abbiamo cercato di giocare con meno tecnica e più di cuore, siamo riusciti a rimanere concentrati fino alla fine e siamo stati bravi a non commettere gli stessi errori fatti all’andata. Non si possono giocare tutte le partite al top, i ragazzi ci hanno creduto fino ala fine e nonostante siano saltati gli schemi sono rimasti dentro con la testa fino alla fine. Loro sono stati bravissimi per gran parte della partita a chiudere i nostri tiratori, fino a quel momento solo Coronini e Zampogna riuscivano ad attaccare il canestro e quindi ho preferito giocare con tre piccoli per creare più spazio. Domenica ci giochiamo il tutto per tutto, mentre oggi la palla pesava più a noi che a loro, domenica peserà ad entrambi in egual misura. Coronini ha subito una distorsione alla caviglia nel finale, spero di poterlo recuperare per la decisiva gara 3.
Antonio Caridi, assessore alle Attività Produttive della Regione Calabria: L’importante è il risultato finale, ho visto grande entusiasmo da parte del pubblico, complimenti alla società, non mancherà il nostro supporto anche domenica a Martina Franca. Il percorso di questa squadra dà grande visibilità alla città e soprattutto all’intera regione, speriamo che venga seguita dai tifosi anche per la decisiva gara 3. La città deve avere impianti adeguati per questo sport, l’amministrazione vuole rivitalizzare queste strutture e crearne delle altre, grande merito al presidente Muscolino e al direttore generale Gaetano Condello che hanno saputo ricreare l’entusiasmo in questa città.
Marco Caprari, 13 punti con il 42% dal campo (5/12): All’inizio ho giocato con loro, poi dal terzo e quarto quarto mi sono ricordato di giocare con la Viola, a parte gli scherzi, le semifinali sono così, mi aspettavo gare fisiche con contatti, gli arbitri che a volte lasciano correre un po’ troppo, ma il gioco è questo. Martina è una squadra ben organizzata difensivamente e ci ha messo in grande difficoltà, la voglia di vincere però alla fine ha prevalso e siamo riusciti a pareggiare la serie, adesso ci prepariamo per la “bella” di domenica. Conoscendosi da più tempo sono abituati a passarsi molto la palla e a trovare con più facilità l’uomo libero, oggi hanno avuto buone percentuali soprattutto nei frangenti in cui dovevamo chiudere la partita e non lo abbiamo fatto per errori nostri e sono riusciti a rientrare in partita e a lottare punto a punto fino alla fine. C’è grande affetto e grossa attenzione nei nostri confronti da parte dei nostri tifosi e della città, se avessimo avuto questo pubblico dall’inizio del campionato avremmo potuto raggiungere risultati più importanti. Quante possibilità ha la Viola di aggiudicarsi gara 3 da 1 a 10? 10