Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket C dil: Redel a Trapani nella tana del lupo. Via alle semifinali

Basket C dil: Redel a Trapani nella tana del lupo. Via alle semifinali

Traguardo storico dal vicolo cieco.La Redel gioca, purtroppo, dalla parte sbagliata del tabellone.Essere in semifinale tra le quattro squadre più forti del girone al primo anno in un campionato nazionale,però è gia una grande impresa per il sodalizio del Dirigente Generale Di Bernardo.La Redel Energia Vis Reggio Calabria è la migliore squadra del raggruppamento H accanto al fortissimo Trapani, alla finalista della passata stagione, il Racalmuto e l’attrezzatissimo Acireale. L’unica rappresentante della Calabria del basket rimasta in gioco nel girone I

esordirà oggi alle ore 19 nella prima semifinale in casa della super potenza del campionato, la formazione amaranto del Trapani.I siciliani non hanno mai perso in stagione. Parliamo di una “fuoriserie” che potrebbe lottare per il titolo anche due gradini più in alto. La Redel parte senza nessuna “chance” di vittoria ma con un carico di immensa volontà all’interno di questa “Mission Impossible”.Il team reggino dovrà fare sicuramente a meno del play Fabrizio Scaffidi, una delle note più liete di questa stagione che andrà a raggiungere Cugliandro nella lista infortunati. Negli occhi degli addetti ai lavori reggini c’è ancora la super prestazione offerta proprio a Trapani nel turno di campionato: Matteo Grande e soci riuscirono a partire alla grande contro i più titolati avversari dominando per quasi due quarti prima di soccombere sotto i colpi di Di Gioia e soci. Nel Trapani sarà presente fra i dieci l’asso argentino Ariel Svoboda,esterno capace di decidere campionati.Il giocatore, originario di Siderno Marina  però non verrà utilizzato per un’infiammazione ad un tendine rotuleo. Gli arbitri della sfida saranno Alessio Sansone di Aprilia e Mirko Picchi di Ferentino.Gara due è stata programmata per mercoledì 23 maggio (ore 20.30) al PalaBotteghelle di Reggio Calabria.
In settimana ha parlato il Coach dei reggini, Checco D’Arrigo, maestro di un gruppo che sta letteralmente sognando: Andiamo e Trapani per giocare almeno due gare provando a portare la serie in gara tre. Non è finita per noi ma per tante altre squadre si. Siamo nelle migliori quattro e penso che per la società e per i giocatori sia un grande orgoglio. Adesso vedremo cosa accadrà
Ogni gara è una gara a se. In gara uno a Trapani partimmo fortissimo.Avevamo accumulato anche una doppia cifra di vantaggio.Siamo stati bravi comunque a non crollare.Ne prendemmo 25, ma fino a pochi minuti dalla fine ce la siamo giocata.Poi causa falli e rotazioni abbiamo perso.

Giovanni Mafrici
Uff.Stampa Redel Energia
Reggioacanestro.com