Home / Sport Strillit / ALTRI SPORT / Basket, la Viola vince la “bella” contro Scauri e vola in semifinale (74-59)

Basket, la Viola vince la “bella” contro Scauri e vola in semifinale (74-59)

BASKET
di Gianni Tripodi –
E’ semifinale! Al Pala Botteghelle, davanti a una buona cornice di pubblico, la Viola supera l’Autosoft Scauri (74-59) nella decisiva gara 3 e approda così in

semifinale playoff dove affronterà il Martina Franca. Nero arancio travolgenti nella decisiva “bella”, poco spettacolo e tanta concretezza per Caprari e soci che, dopo aver sofferto la tensione dei primi minuti dovuta all’alta posta in palio di una gara da dentro o fuori, ritrovano la solita grande intensità sui due lati del campo mettendo alle corde la malcapitata Scauri, costretta a sventolare bandiera bianca. E’ la vittoria del gruppo, arrivata grazie al gran lavoro svolto da coach Bolignano soprattutto in fase difensiva, quando i nero arancio stringono le maglie è quasi impossibile infilare la retina, Scauri viene tenuta sotto i 60 punti ed è costretta a forzare le conclusioni dalla lunga, 5/19 con un pessimo 26%. Va decisamente meglio alla Viola che tira con il 56% (9/16) e trova in Caprari (4/4) e nel recuperato Paparella (2/5) due infallibili cecchini dai 6.75, fondamentale è stato  l’apporto dalla panchina del duo Marengo-Grasso, 11 minuti di sostanza per il giovane argentino che, nello spazio concessogli da Bolignano è riuscito ad incidere con la sua grande reattività, 3 rimbalzi e 2 palle recuperate. Prestazione positiva anche per il generoso capitan Grasso, i suoi 7 punti e 12 rimbalzi hanno fortemente inciso nella seconda parte del match. Adesso la Viola non vuol di certo fermarsi, il cammino verso la promozione è ancora lungo e pieno di insidie, i playoff non si fermano, si continua con le semifinali, domenica a Martina Franca si gioca gara 1.
Quarti di Finale DNB girone C – Gara 3
LIOMATIC VIOLA RC – AUTOSOFT SCAURI 74-59
Parziali: 17-11, 35-24, 51-42, 74-59
Arbitri: Antonio Lanzone di Torino (TO) e Marco Scudieri di Maserada sul Piave (TV)
LIOMATIC VIOLA RC
Caprari 19, Paparella 18, Zampogna 11, Gambolati 8, Grasso 7, Agosta 5, Coronini 2, Ingrosso 2, Potì 2
Coach: Bolignano Domenico
AUTOSOFT SCAURI
Bagnoli 15, Richotti 15, Lombardo 8, Requena 7, Raskovic 6, Marinello 3, Violo 3, Pignalosa 2
Coach: Fabbri Enrico
Torna in quintetto Paparella assieme ai confermati Coronini, Caprari, Gambolati ed Agosta. Al Pala Botteghelle inizia la “bella” , Bagnoli lasciato solo dalla difesa reggina a segno con il piazzato, bel movimento di Requena sotto canestro ad appoggiare alla tabella, ci pensa Paparella con l’aiuto del ferro a realizzare i primi punti della Viola, Agosta subisce il fallo in attacco di Bagnoli, è ancora Paparella, scatenato in avvio, prima con una tripla e poi con l’arresto e tiro a portare avanti i suoi, 7-4, dopo 3 minuti di gioco. Antisportivo fischiato a Coronini su Richotti (1/2) lanciato in contropiede,  Caprari uscendo dai blocchi con la tripla del +5, super Paparella con l’arresto e tiro, la Viola allunga ancora, 12-5, timeout Scauri. Ottima difesa reggina, Scauri non riesce ad infilare la retina, 5 punti in 7 minuti di gioco. Continua il pessimo momento degli ospiti, Ricchotti (0/2), Caprari punisce la difesa laziale con la tripla in transizione, Viola sul +10. Bagnoli di forza appoggiando, Grasso dalla media, Scauri prova a rifarsi sotto, Raskovic con l’aiuto della tabella e Bagnoli con il tap in, black out nero arancio, due infrazioni di passi fischiate a Zampogna e fallo in attacco di Paparella, 17-11. Secondo quarto: Spazio per Marengo, squadre imprecise in avvio, risultato bloccato, Zampogna si butta dentro e subisce il fallo (2/2), tripla di Grasso, Richotti in area pitturata, bell’assist di Coronini per Ingrosso che non sbaglia, Pignalosa in penetrazione ad accorciare le distanze 24-15. Accelerata di Coronini, Requena in reverse, magia di Coronini che libera sotto canestro Agosta, ancora l’ex Upea a segno (1/2), Richotti alzando la parabola, Potì si butta dentro e va ad appoggiare, +12, tecnico fischiato a Bagnoli per proteste, si segna solo dalla lunetta: Paparella (2/2), il fischiatissimo Bagnoli (2/2), Raskovic (1/2) e Paparella (2/2).  Scauri a punti con Bagnoli, 35-24. Terzo quarto: Tripla nell’angolo di Raskovic, non si fa attendere la risposta della Viola con Caprari, Richotti si butta dentro, Agosta cadendo all’indietro, Lombardo con il gioco da tre punti e una tripla senza ritmo permette a Scauri di riavvicinarsi, -4. Il “solito” Paparella a ridare fiato ai suoi, nell’azione successiva bell’azione di Caprari che segna subendo il fallo, la tifoseria reggina si fa sentire, 44-35. Brutto momento offensivo per la Viola, Richotti e Lombardo riducono il gap, -5, Zampogna si butta dentro e va ad appoggiare, tripla nell’angolo di Requena, Grasso di forza con l’aiuto della tabella, Zampogna si esalta con la tripla centrale, Viola sul +9, 51-42. Quarto quarto: Bagnoli con tre punti di fila spinge i suoi verso la rimonta, le due triple consecutive di Gambolati e Paparella ridanno il vantaggio in doppia cifra alla Viola, +12, timeout Scauri. Richotti in penetrazione, Zampogna alza per Gambolati che realizza in alley oop, nuovo timeout Scauri. Dal rientro sul parquet canestro e fallo per Caprari (1/1) da una parte e Bagnoli dall’altra (0/1), la reattività di Marengo che cattura il rimbalzo offensivo permette a Caprari di infilare la tripla che vale il +16, 65-49. Zampogna in lunetta (2/2), Requena perde palla, a 4’41” dal termine Scauri sembra essere ormai fuori dal match. Caprari recupera palla si avvia nell’altra metà campo, arresto e tiro, tripla di ”Bum Bum”, tutti in piedi al Pala Botteghelle, Richotti predica nel deserto, Gambolati e Zampogna dalla media, triple di Requena e Marinello, ma ormai non c’è più storia, la Viola vince la “bella” 74-59 e approda in semifinale.